Uso del cardiofrequenzimetro 2

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: fujiko, franchino, Doriano, gambacorta

Rispondi
Avatar utente
Utente donatore
d1ego
Ultramaratoneta
Messaggi: 1760
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da d1ego »

Considerate anche il caldo...
Avatar utente
borzo
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 165
Iscritto il: 25 mar 2011, 15:50

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da borzo »

Ho ri-ri-ricominciato circa un mese fa, sto seguendo un programma con Nike Train Club per migliorare un po' muscolatura e resistenza e alterno a giorni in cui vado a farmi la mia corsetta con l'obiettivo di tornare al moribondo che qualche anno fa gestivo senza problemi. C'e' da dire che si, sono lento. Lo sono sempre stato per quello volevo un po' salire di livello con il ritmo oltre che con la distanza. I 10km infatti riesco a correrli tranquillamente a passo lento sui 7.30 min/km se mi ci metto.

Seguendo quello che mi avete detto la prossima uscita provo questo:
Immagine

Poi vi posto il link su Strava cosi' mi potete dire un po' della FC.
A man is rich in proportion to the number of things which he can afford to let alone. ~Henry David Thoreau
Giammo82
Mezzofondista
Messaggi: 51
Iscritto il: 9 ago 2017, 17:25

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da Giammo82 »

aulin4 ha scritto:Ciao a tutti,
premetto che ho un Tomtom Spark con sensore cardio al polso.
Non ho mai dato molto peso al battito cardiaco ma ho notato che dopo una corsa ‘chiacchierata’ di circa 15km a 6’50” /km durante la quale non ero minimamente affannato il sensore mi ha rilevato una media di 163 bpm, mentre dopo una 10km a 4’36” /km una media di 161 bpm.
Incuriosito dal dato, ho controllato le corse precedenti ed in effetti negli allenamenti più lenti ho una media battiti più alta!
Com’è possibile?
Secondo voi è un problema al sensore oppure può esserci un motivo per questo dato?



Sent from iAulin4
Compra un altra fascia quella è rotta


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Utente donatore
d1ego
Ultramaratoneta
Messaggi: 1760
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da d1ego »

borzo, mi sa che ci siamo sovrapposti zeromaratone ed io e non ci siamo spiegati bene.
Io dicevo di provare una volta ad alternare il passo moribondo e la camminata per vedere che cosa succedeva alla FC e poi stabilire un programma in base a quello.
Zeromaratone invece ti suggeriva un allenamento intervallato, tipo 6:30/5:50 (la frazione veloce deve essere almeno un pochino più veloce del moribondo) ma poi ha visto il tuo attuale passo medio di 7:32 e l'ha considerato forse eccessivo, magari invece di 6:30 fai jogging lento a piacere.
Quell'allenamento che hai costruito (velocino-velocetto-cammino) secondo me non è ottimale... Non è che non serva, comunque, se ti piace fallo pure.
Fai uno di questi due esperimenti e postaci il risultato in termini di FC. Nel frattempo segui il consiglio di Carlo di allungare la percorrenza con velocità a piacere e camminando quando ti sembra necessario.
Avatar utente
borzo
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 165
Iscritto il: 25 mar 2011, 15:50

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da borzo »

Allora invece di fare velocino-veloce-camminata faccio velocino (6min/km) + jogging (7.30min/km) senza la camminata, che dici?
A man is rich in proportion to the number of things which he can afford to let alone. ~Henry David Thoreau
gabriele85
Novellino
Messaggi: 22
Iscritto il: 23 mag 2018, 17:56

FREQUENZA CARDIACA SU TAPIS ROULANT E OUTDOOR

Messaggio da gabriele85 »

Ciao a tutti, recentemente ho riscontrato con la mia fascia cardiaca una differenza piuttosto marcata per quanto riguarda la frequesnza cardiaca se corro su tapis roulant o se corro outdoor (entrambi in pianura). Ad esempio 6 km su tapis roulant frequenza media 161, 6km outdoor 169 battiti medi, ovviamente andando sempre allo stesso ritmo (ritmo medio 5.30 nel mio caso). Volevo chiedere se capita anche a voi e quale riferimento devo tenere in considerazione a questo punto ai fini dell'allenamento?
Avatar utente
Utente donatore
d1ego
Ultramaratoneta
Messaggi: 1760
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da d1ego »

@borzo ... Prova. Magari su tre volte a settimana fanne due così ed una con tratti a 5:45, allungandoli progressivamente. Valuta tu da quanto partire in base allo sforzo percepito ed alla FC che leggi sull'orologio e quanto recuperare. Conta che puoi "tranquillamente" finire (gli ultimi metri, tipo 10-20 secondi) al 90-95% della tua FCmax o sui 175 se non l'hai mai calcolata (93% di 200-32anni) ed alla fine del recupero (anche camminando se serve) dovresti invece arrivare a 125. Man mano (ci vogliono settimane) vedrai che la FC salirà più lentamente e scenderà più velocemente e potrai quindi allungare i tratti di corsa a 5:50 e passare al jogging nel recupero.
Se non ti porti almeno a 3 volte a settimana per una 20ina di km totali vedrai pochissimi miglioramenti nei tempi e nella FC. Fa bene comunque ma non ti da soddisfazione. Oppure 2 volte corri e due volte fai altre attività aerobiche (nuoto, bici) ma sempre portando la FC almeno a 130 se è una giornata "facile" ed a tratti a 170 se vuoi spingere.
Fumi?
Ultima modifica di gambacorta il 30 lug 2018, 15:51, modificato 2 volte in totale.
Motivazione: aggiunto collegamento alla risposta precedente per inserimento messaggio tra i due
Avatar utente
Utente donatore
CarloR
Guru
Messaggi: 2267
Iscritto il: 14 mar 2014, 15:49
Località: Milano, Lomellina e Valtidone

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da CarloR »

@gabriele85 è la velocità del tapis roulant che potrebbe non essere giusta. L'hai verificata?
Avatar utente
Andybike
Moderatore
Messaggi: 4593
Iscritto il: 12 dic 2015, 12:45
Località: Padova

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da Andybike »

Resta il fatto che confrontare l'allenamento su tappeto, al chiuso, su superficie piatta e sempre uguale con la corsa all'aperto in cui l'influenza di temperatura, vento, condizioni della strada possono variare di continuo, è un po' come confrontare mele con pere. Trovo assolutamente normale che a parità di ritmo medio gli altri parametri possano variare anche in maniera sensibile.
Assindustria Sport Padova - SM55

PB
Maratona 3h34'59" 22.04.2018 Padova
Mezza maratona 1h36'30" 17.12.2017 Cittadella PD
30 km 2h29'28" 04.06.2017 Cortina-Dobbiaco
10 km 43'20" 09.09.2018 S. Giorgio d.P. PD

STRAVA_Immagine
FACEBOOK
INSTAGRAM
POLAR FLOW
Python696
Novellino
Messaggi: 41
Iscritto il: 21 feb 2011, 13:16

Frequenza media: i miei bmp sono troppi?

Messaggio da Python696 »

Ciao ragazzi sono circa 3 mesi che corro con una frequenza di min 3 e max 5 allenamenti a settimana.
Faccio percorsi con pendenze miste e con i miei 70kg per 1.71mt ed i miei 38 annni.

Inizialmente queste frequenze medie non mi destavano preoccupazioni visto i miei 13kg di troppo ma ora comincio a pensarci su.

Oggi ho fatto un percorso di 13km con una fc media di 166bmp e con una frequenza che si è consolidata sui 175bmp (cosa più, cosa meno) negli ultmi 4 km principalmente pianeggianti e non nelle pesanti salite precedenti. C'è da dire infatti che gli altri km hanno presentato salite con considerevole pendenza, per cui ho sentito fatica ed ho registrato una FC max di 185 bmp.

La mia riflessione nasce dall'ascoltare che altri podisti coetanei hanno frequenza che si agirano tra i 145/155 bmp avendo più o meno il stesso ritmo di corsa, ovvero 5:30 min/Km

Non ho fatto la visita medica sportiva che provvederò urgentemente a fare per fugare ogni dubbio. Tuttavia mi faceva piacere conoscere un vostro pensiero in merito.

Faccio il monitoraggio della FC sia con orologio e sia con fascia cardio.

Grazie
Rispondi

Torna a “Allenamento e tecnica”