Uso del cardiofrequenzimetro 2

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: fujiko, franchino, gambacorta, Doriano

Rispondi
PaoloadBrocli
Novellino
Messaggi: 2
Iscritto il: 9 gen 2019, 17:38

Recupero normale?

Messaggio da PaoloadBrocli » 9 gen 2019, 18:20

Ciao, sono Paolo, ho 38 anni, dopo un periodo di stress ed ansia, con relativa ipertensione e battiti accelerati, sotto consiglio del medico ho iniziato a correre da 3 mesi. Dopo 2 mesi di tapis roulant, a metà Dicembre ho corso 7 km su strada con leggere pendenze. Mi è piaciuto molto così mi sono comprato scarpe e cardiofrequenzimetro. Ho continuato a correre su strada, adesso corro 3, 4 volte a settimana 8 km con circa 180 m di dislivello in 50 minuti con una frequenza media di 145 bpm con punte di 167. La cosa che mi lascia perplesso è che, dopo una rapida discesa a 85/90 bpm, i battiti impiegano due/tre ore a tornare alla normalità (62 circa, di notte 55). Premesso che ho fatto ecg sotto sforzo, e ecocardiogramma e risulta essere tutto nella norma a parte un lieve soffio al cuore, vorrei avere un riscontro da voi runner esperti. Grazie.
Avatar utente
Doriano
Moderatore
Utente donatore
Messaggi: 24040
Iscritto il: 12 gen 2012, 9:22
Località: Milano Turro...ma anche Mantova e l'Emilia

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da Doriano » 10 gen 2019, 8:15

infatti, è tutto nella norma!
PB:
10k: 43.03 (Alpin Cup 2015)
21k: 1.33.22 (Novara 2016)
42k: 3.34.48 (Pisa Marathon 2016)

fai correre anche tu il porcellino :pig: di Running Forum, scopri qui come! www.runningforum.it/viewtopic.php?f=102&t=46765
Avatar utente
Louis
Ultramaratoneta
Messaggi: 1228
Iscritto il: 1 set 2012, 20:22

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da Louis » 11 gen 2019, 17:15

robertovedovi67 ha scritto:
9 gen 2019, 11:33
La domanda è questa: è normale che in una gara (dai 10 Km fino alla mezza) si riesca a mantenere così alto il livello dei propri battiti (Fc Media > del 90% della FcMax) per tutta la prestazione ?
Sì, lo faccio in quasi tutte le 10km. Si dice che la FC di riferimento nella 10km è al max 94% (un calvario).
Dato per certo di avere un certificato che abilità all'attività agonistica, si corrono dei rischi a livello cardiaco ?
Non posso rispondere seriamente, in quanto non sono un medico.
Ti potrei raccontare che a FC troppo vicine al 100% mantenute per un tempo prolungato l'acido lattico ti mostri un argomento convincente per rallentare, ma non sempre.
Almeno un paio di volte ho avuto l'impressione di poter ignorare anche quel segnale causa adrenalina+pubblico, correndo ad una manciata di battiti dalla FC max per svariate centinaia di metri.

Guarda anche questo post.


P.S. ho meno di 30 anni.
«My feet are getting tougher, I can run farther every day. I have to trust my body to know what to do.» (Jake Sully, Avatar)

PB | 10k 37'57" 16-07-17 Gara | 14.8k 58'08" 25-11-18 Gara/GPS | Mezza 1h27'46" 22-06-12 All.
Avatar utente
filattiera
Aspirante Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 616
Iscritto il: 12 dic 2016, 17:22
Contatta:

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da filattiera » 11 gen 2019, 18:28

@roberto
Mia esperienza (49 anni).
I 10 km li corro anche io come Louis alla media di circa 93% della FCmax. Le mie due mezze le ho corse una a 91% e l' altra a 94% di FCmax. Quindi credo che sia tutto nella norma (almeno spero :D) :D
Corridore per divertimento
Marathon
Mainz 2019 3h5m7s
Half-Marathon
Morfelden 2019 1h21m37s , Frankfurt 2019 1h22'17"
10 km
Rogdau 2017 37'22"
5 km
Darmstadt 2018 17'53"
https://www.strava.com/athletes/16744878
franz86
Maratoneta
Messaggi: 351
Iscritto il: 30 ago 2017, 14:28

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da franz86 » 12 gen 2019, 8:11

a me sembra strano che un amatore possa correre al 94% FCMax per tutto quel tempo.. sicuramente per un elite runner, che ci mette 26-28minuti, ci può stare ... ma un amatore da 50' o giù di lì deve necessariamente abbassare la frequenza. Considerando che, sempre gli elite, fanno la mezza al 90-91% in un'ora di gara, vuol dire che l'amatore, che è molto meno allenato a sopportare certi sforzi, per 50minuti si tiene attorno agli 88-90% al massimo. Dai vostri PB 37minuti circa .. beh si forse 92-93% è possibile se siete ben allenati. Con questo voglio dire che spesso le nostre misurazioni della FC e le stime delle FCMax possono essere un po' grossolane e far sembrare uno sforzo più alto di quello che è realmente
Avatar utente
zeromaratone
Guru
Utente donatore
Messaggi: 4929
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da zeromaratone » 12 gen 2019, 9:07

Concordo
Dal 2014:13 maratone Tokyo,Londra,Chicago, Berlino,New York, PB:Pisa18 3:58:42,+1 ultra;
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/yagnjave +Da 0 a 42: Preparare prima maratona https://tinyurl.com/ycn2sljz
Avatar utente
filattiera
Aspirante Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 616
Iscritto il: 12 dic 2016, 17:22
Contatta:

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da filattiera » 12 gen 2019, 9:58

@Franz
Probabilmente la FCmax misurata non e' corretta, sottostimata. Posso confermarti che la FC media tenuta alla mezza e' stata di 165 bpm misurata con strumento calibrato durante visita sportiva. Media simile a quanto tenuto per I 10 km. I test spirometrici in pista su di me (quelli in cui ti misurano ossigeno, co2, bpm ecc a diverse incrementi di velocita), dicono che arrivo a un certo punto in cui la FC si stabilizza ma ancora non riesco a sfruttare la riserva di O2.
Ho 49 anni, quindi 220-49=171 , in linea con 175 misurato durante sessioni di ripetute in salita. Boh!
Corridore per divertimento
Marathon
Mainz 2019 3h5m7s
Half-Marathon
Morfelden 2019 1h21m37s , Frankfurt 2019 1h22'17"
10 km
Rogdau 2017 37'22"
5 km
Darmstadt 2018 17'53"
https://www.strava.com/athletes/16744878
Avatar utente
Andybike
Moderatore
Messaggi: 4578
Iscritto il: 12 dic 2015, 12:45
Località: Padova

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da Andybike » 14 gen 2019, 8:48

@filattiera
mi torna la media intorno ai 160 per la mezza, ma non mi torna la FC max così bassa calcolata con la formula inadeguata a chi pratica sport a livello agonistico.

Io di anni ne ho 57 e la mia FCmax è impostata a 190 (raggiunta solitamente nello sprint finale delle competizioni). I 160 bpm rimangoni quindi ben dentro il campo aerobico e ciò mi torna.

Ho iniziato a correre 5 anni fa, quindi non ho un trascorso da agonista.
Assindustria Sport Padova - SM55

PB
Maratona 3h34'59" 22.04.2018 Padova
Mezza maratona 1h36'30" 17.12.2017 Cittadella PD
30 km 2h29'28" 04.06.2017 Cortina-Dobbiaco
10 km 43'20" 09.09.2018 S. Giorgio d.P. PD

STRAVA_Immagine
FACEBOOK
INSTAGRAM
POLAR FLOW
Avatar utente
filattiera
Aspirante Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 616
Iscritto il: 12 dic 2016, 17:22
Contatta:

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da filattiera » 14 gen 2019, 9:02

@Andy
Ho praticato calcio dilettantistico (ma con buoni allenamenti) fino a 26 anni, poi stop fino a 3 anni fa (diciamo sport ma senza soluzione di continuitá) quando mi sono rimesso a correre per perdere qualche kg. Nel 2018 ho corso circa 3596 km, quindi un buon volume. I tempi li vedi in firma.
La FCmax l'ho stimata misurando la fc in questi 3 anni e durante tutte le mie corse e allenamenti (anche intervalli in salita o sprint finali ...) il max raggiunto é stato di 175. Mai sopra. Tieni conto che sono piccolino (169 cm). Nel test ergospirometrico fatto in pista, mi hanno dato la soglia AT a 150 bpm, anche se era luglio, sera e faceva caldo. Io credo che sia piú verso i 157 che 150. La mia FC a riposo '2 45.

Boh, non saprei che dirti.

Ciao.
Corridore per divertimento
Marathon
Mainz 2019 3h5m7s
Half-Marathon
Morfelden 2019 1h21m37s , Frankfurt 2019 1h22'17"
10 km
Rogdau 2017 37'22"
5 km
Darmstadt 2018 17'53"
https://www.strava.com/athletes/16744878
cardiocorsa
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 204
Iscritto il: 26 giu 2015, 11:10

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da cardiocorsa » 17 gen 2019, 13:55

Concordo, la formula 220-età è totalmente inadeguata soprattutto per chi pratica sport di endurance, perchè riferita a una media della popolazione. Ovviamente anche chi è molto allenato potrebbe rientrare in quella media ma esistono una serie di adattamenti fisiologici per i quali spesso si esce al di fuori di quelle medie.
La mia fcmax ad esempio è 195bpm e ho 43 anni.

Per quanto riguarda invece la fc di riferimento in gara da 10km o soglia anaerobica (i 2 valori sono molto vicini), è un valore che varia parecchio in relazione al livello di allenamento, quindi non è tanto assurdo, anche per un amatore correre per 35/40 minuti al 95% della fcmax o anche di più. E anche per oltre un'ora molto vicino a tale soglia.
A riprova un paio di schermate relative a una mia gara sui 10km e una maratonina... e sono per niente un elite.

Immagine


Immagine
Rispondi

Torna a “Allenamento e tecnica”