Uso del cardiofrequenzimetro 2

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: gambacorta, Doriano, fujiko, franchino

Rispondi
Avatar utente
marpit
Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 1681
Iscritto il: 30 nov 2011, 9:41
Località: Modena

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da marpit » 6 giu 2019, 22:58

Normalissimo, con il caldo il corpo per abbassare la temperatura crea una vasodilatazione, quindi il cuore deve aumentare i battiti per mantenere la corretta pressione arteriosa, all'incirca dovrebbe essere così..
Avatar utente
d1ego
Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 1660
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da d1ego » 7 giu 2019, 3:52

Si
bradipoprincipiante
Maratoneta
Messaggi: 274
Iscritto il: 7 feb 2014, 14:04

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da bradipoprincipiante » 10 lug 2019, 13:36

Buongiorno a tutti, scrivo qui perche' altrimenti non saprei...
Ho cambiato lavoro e adesso ne pratico uno che arrivo (lavorando) a fare anche 60/70km di camminata
(Son sempre in giro, patcheggio cammino faccio scale ecc ecc))
Ma con un lavoro cosi potrei correre?
O meglio ginnastica a corpo libero?
bradipoprincipiante
Maratoneta
Messaggi: 274
Iscritto il: 7 feb 2014, 14:04

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da bradipoprincipiante » 10 lug 2019, 13:47

Scusate, i 60 km/70 sono alla settimana
Avatar utente
robertovedovi67
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 762
Iscritto il: 20 mar 2017, 12:43
Località: Firenze
Contatta:

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da robertovedovi67 » 10 lug 2019, 14:06

@bradipo, quella che fai tu non si può propriamente chiamare attività fisica, anche se mi pare di capire che il tuo è tutt'altro che un lavoro sedentario. Per non andare OT e rimanere in tema all'argomento del 3ad, oltre non avere le competenze per poterti consigliare l'una o l'altra attività fisica (quanto pesi ? hai problemi fisici, ginocchia, schiena etc), sono comunque volendo 2 attività complementari in quanto la corsa non esclude il fatto che tu possa fare a casa o in palestra esercizi che rinforzano i cosiddetto "core" oppure altre parti del tuo corpo che hanno bisogno di più tono muscolare, oppure per correggere posture etc. Se ti piace la corsa vai per gradi, anche il più basilare dei cardiofrequenzimetri attualmente in commercio ti aiuterà a conoscere meglio il tuo corpo ed in seguito a fare allenamenti mirati
5 Km 23:42 (Mugello GP Run - 20/01/19)
10 Km 47:47 (MMTrecate - 24/02/19)
21,097 Km 1:43:48 (MMTrecate - 24/02/19)

Immagine Roberto
bradipoprincipiante
Maratoneta
Messaggi: 274
Iscritto il: 7 feb 2014, 14:04

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da bradipoprincipiante » 10 lug 2019, 19:44

@robertovedovi 67
Grazie mille per la tua risposta.
Sono alto 1,87, peso 75 kg
Ginocchia vanno bene.
L'unica cosa forse la ceevicalw ogni tanto per problemi posturali si fa sentire.
Prendo l'eutirox per un lieve ipotoroidosmo e secondo me quello mi fa consumare ancora di piu'..
Ho un po' piu' di 40 anni
Ho ricontrollaro i km che faccio settimanalmente per lavoro sono in realta' 40/50.
Sta di fatto che comunquw ho sempre una gran fame, sento proprio che consumo.
Ho provato a correre qualche settimana ma la pago nei giorni successivi...e quindi forse un po' ginnastica per il core e' la cosa migliore...
Mi piacerebbe magari abbinarci il sacco perche' mi piace ogni tanto far alzare i battiti (10 minuti sopra la soglia sono in antistress belissimo), cosi' come aerobica moderata ma prolungata c'e' gia' il mio lavoro, un po' di ginnastica, e come anaerobica un bel 10/15 minuti a settimana al sacco..forse provo cosi'..
quarantino
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 226
Iscritto il: 8 set 2016, 18:57

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da quarantino » 5 ago 2019, 9:35

Secondo me, se vuoi provare a correre non dovresti avere problemi.
Con i km che fai camminando sicuramente consumi centinaia di calorie, perciò puoi anche abbuffarti a pranzo. Se però ti piace l'idea di correre, perché no? Io non credo che avrai difficoltà a camminare il giorno dopo. Basta che non esageri.
1 Km: 4'24''
5 Km: 24'51''
10 Km: 53'07''
Futurnet65
Novellino
Messaggi: 3
Iscritto il: 13 set 2019, 21:19

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da Futurnet65 » 13 set 2019, 22:10

Buonasera a tutti.
Sto seguendo una tabella di allenamento con cardiofrequenzimetro.
Oggi avevo questa sessione:
Riscaldamento 10 min FC 1-2 (84-116 bpm)
Corsa lenta 30 min FC 2 (110-116 bpm)
Corsa normale 10 minuti FC 3 (117 133 bpm)
Defaticamento 5 min FC 1-2

Durante la fase di riscaldamento non ho avuto problemi a mantenere la soglia richiesta.
I problemi sono nati con la corsa.
nella corsa lenta il mio battito medio è stato di 131 Bpm, molto oltre la soglia massima. Più piano di come andavo avrei dovuto camminare.
Nella corsa normale il mio battito medio è stato di 142 bpm, anche qui oltre la soglia, nonostante fosse una corsa piuttosto rilassata.
Quindi mi chiedo: è il mio Polar che ha il cardiofrequenzimetro da polso sballato? E' la mia tabella che per corsa lenta intende camminata sostenuta? E' il mio cuore super accelerato?
Durante queste sessioni il mio corpo non era assolutamente affaticato né in carenza di ossigeno.
Secondo voi i miei battiti registrati dal Polar, possono essere in linea con quei tipi di corsa?
Cosa dovrei fare, modificare le soglie sulla tabella?
Le soglie della tabella sono strutturate su una età di 54 anni maschio con la solita formula FC Max (220-età)

Grazie per l'aiuto
Avatar utente
CarloR
Guru
Utente donatore
Messaggi: 2059
Iscritto il: 14 mar 2014, 15:49
Località: Milano, Lomellina e Valtidone

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da CarloR » 14 set 2019, 14:02

Devi mettere la tua reale frequenza massima, non quella teorica. Altrimenti quelle zone non hanno senso.

Sinceramente non capisco perché si insista con quella formula che, almeno per il ristretto gruppo di persone di mia conoscenza, è molto imprecisa. È come dire di comprare scarpe del 43 perché mediamente i maschi hanno un 43 di piede.
Avatar utente
marpit
Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 1681
Iscritto il: 30 nov 2011, 9:41
Località: Modena

Re: Uso del cardiofrequenzimetro 2

Messaggio da marpit » 14 set 2019, 14:21

@futurnet, oltre a quotare quello che dice @CarloR sulla frequenza massima reale, che puoi trovare facendo uno dei tanti test che si possono trovare on-line o ancora meglio un test seguito in laboratorio, ti aggiungo, per quella che è la mia esperienza, che agli inizi i range di frequenza dei cardio ti portano ad andare molto piano, al limite della camminata, con l'allenamento tutto migliora.
Rispondi

Torna a “Allenamento e tecnica”