Test poco 'invasivo' per calcolare un tempo di riferimento

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: Doriano, fujiko, franchino, gambacorta

webcowboy
Mezzofondista
Messaggi: 63
Iscritto il: 10 nov 2016, 19:02

Test poco 'invasivo' per calcolare un tempo di riferimento

Messaggio da webcowboy » 29 ott 2018, 16:31

Pizzolato teorizza il test dei 7'
Massini al minimo un test sui 3000 mt (tempo km+10%), oppure il tempo ottenuto sui 10K
Albanesi scrive che il suo test sul km dà un parametro per il tempo stimato sui 42K

Già il più 'facile' - 7' sparati, lasciando stare il km secco che appunto non dà una VR - lo trovo impegnativo: tra riscaldamento, defaticamento e preparazione mentale va via comunque una mezza seduta o più

Esiste un autore che ha ipotizzato un test BREVE e poco 'INVASIVO'? Nel caso, quale?
Tipo uno che applichi un algoritmo cistercense ai 100 o 200mt e voilà, oppure che con uno storico di dati recenti dia una proiezione sensata...

Impossibile?
Dr.Kriger
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 851
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: Test poco 'invasivo' per calcolare un tempo di riferimento

Messaggio da Dr.Kriger » 31 ott 2018, 0:02

Non credo che esista un test come lo chiedi. 3000 m non sono già brevi, scusa? Forse l'errore è avere la sensazione che ci devi morire. Cosa, a mio parere, sbagliata da fare. Il ritmo ideale è tirato, ma tutto sommato non eccessivamente. Dev'essere stabile e regolare. Se ti impunti di farteli sparati e alla follia, rischi di ottenere dei parametri sballati.
Avatar utente
zeromaratone
Guru
Utente donatore
Messaggi: 4876
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Test poco 'invasivo' per calcolare un tempo di riferimento

Messaggio da zeromaratone » 31 ott 2018, 8:23

Algoritmo “cistercense” è una bella espressione cowboy!
Comunque basta cronometrare quello che ci metti sui 100 metri e moltiplicarlo per 421 : la tua altezza e hai il tempo finale della maratona

PS la tua altezza espressa in metri..
Dal 2014:13 maratone Tokyo,Londra,Chicago, Berlino,New York, PB:Pisa18 3:58:42,+1 ultra;
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/yagnjave +Da 0 a 42: Preparare prima maratona https://tinyurl.com/ycn2sljz
Dr.Kriger
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 851
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: Test poco 'invasivo' per calcolare un tempo di riferimento

Messaggio da Dr.Kriger » 31 ott 2018, 15:13

Secondo quel calcolo, mi è venuto fuori che dovrei correre la maratona in un'ora e mezza. Forse volevi dire mezza?

Diciamo che in genere preferisco test o ripetute su distanze con meno margine di errore. Io che, ad esempio, mi concentro sulla 10 km, preferisco le ripetute sui 2000 m a un ritmo più agevole. Oppure il test dei 3000 m, appunto. Con test più brevi rischia di aumentare il margine di errore.
Avatar utente
shaitan
Guru
Messaggi: 3791
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: Test poco 'invasivo' per calcolare un tempo di riferimento

Messaggio da shaitan » 31 ott 2018, 16:55

Se non vuoi buttare una seduta fai un classico 4x2000 rec 2' fermo o 3' jog e quello potrebbe essere un ritmo da 10k sostenibile.

La cosa buona è che è un'ottima seduta quindi non sprechi niente. La cosa negativa è che è una seduta tosta per cui se non hai bene o male un ritmo in mente e parti a cannone con i primi 2k la vedo dura finirla :-D

i test menzionati ricordano molto il test di yasso, che fa rima con non serve a un ... :mrgreen:
Ogni sabato alle 9 ti aspettiamo a Roma Parco del Pineto per 5km cronometrati gratuiti https://www.facebook.com/romapinetoparkrun/
PB: 10k 40.19 Miguel '19 - 21.1k 1h30.27 RO '19 - 42.2k 3h32:57 Roma '19
Sogno: 200kg di stacco (per ora 185)
webcowboy
Mezzofondista
Messaggi: 63
Iscritto il: 10 nov 2016, 19:02

Re: Test poco 'invasivo' per calcolare un tempo di riferimento

Messaggio da webcowboy » 31 ott 2018, 18:28

Dr.Kriger ha scritto:
31 ott 2018, 0:02
l'errore è avere la sensazione che ci devi morire
Esatto, i test li patisco oltre misura. Per questo li faccio TROPPO di rado
shaitan ha scritto:
31 ott 2018, 16:55
Se non vuoi buttare una seduta fai un classico 4x2000 rec 2' fermo o 3' jog e quello potrebbe essere un ritmo da 10k sostenibile.
Certo che è una buona seduta di ripetute, ma il dispendio è poi quello di un 10km.. e allora farei un 10km
Ciò che chiedevo era una formula 'magica' ma realistica, magari da estrapolare da dati già rilevati, o un test innovativo che duri al massimo un minutino di sofferenza ma non di più, da fare spesso.
Mi rendo conto che in effetti non esiste
Avatar utente
shaitan
Guru
Messaggi: 3791
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: Test poco 'invasivo' per calcolare un tempo di riferimento

Messaggio da shaitan » 31 ott 2018, 18:52

Anche se esistessero di così brevi (e non ci sono) ti potrebbero solo dare indicazioni su caratteristiche fisiche tipo, che ne so, il tuo vo2max ma se non è quello il tuo collo di bottiglia te lo dai in fronte :-D

Ad esempio il mio vo2max attuale è 54/55 da tabella è sufficiente per fare i 10k sotto i 40 e la maratona in 3h. Ovviamente nemmeno per sogno mi ci avvicino :-)
Ogni sabato alle 9 ti aspettiamo a Roma Parco del Pineto per 5km cronometrati gratuiti https://www.facebook.com/romapinetoparkrun/
PB: 10k 40.19 Miguel '19 - 21.1k 1h30.27 RO '19 - 42.2k 3h32:57 Roma '19
Sogno: 200kg di stacco (per ora 185)
Dr.Kriger
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 851
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: Test poco 'invasivo' per calcolare un tempo di riferimento

Messaggio da Dr.Kriger » 31 ott 2018, 18:54

Sì, ma a mio parere l'errore è lì. Non ci si deve soffrire, ma seguire un ritmo costante e regolare. Anche io ogni tanto faccio il 4x2000 m e vado sempre molto più liscio rispetto ai 400 m :asd2: Il senso del 4x2000 m è diverso rispetto a una 10 km tirata tutta d'un fiato, perché puoi valutare come stai andando per ogni ripetuta. Psicologicamente reggi di più lo sforzo, con il vantaggio che però ci puoi riflettere e smanettare su :asd2:
Avatar utente
shaitan
Guru
Messaggi: 3791
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: Test poco 'invasivo' per calcolare un tempo di riferimento

Messaggio da shaitan » 1 nov 2018, 9:40

Mah questo dipende dal singolo e quanto fa l'effetto pettorale. Io soffro di più un 4x2000 a RG che fare la gara di 10km a quel ritmo ;-)
Ogni sabato alle 9 ti aspettiamo a Roma Parco del Pineto per 5km cronometrati gratuiti https://www.facebook.com/romapinetoparkrun/
PB: 10k 40.19 Miguel '19 - 21.1k 1h30.27 RO '19 - 42.2k 3h32:57 Roma '19
Sogno: 200kg di stacco (per ora 185)
Avatar utente
zeromaratone
Guru
Utente donatore
Messaggi: 4876
Iscritto il: 17 mar 2014, 9:17
Località: Torino

Re: Test poco 'invasivo' per calcolare un tempo di riferimento

Messaggio da zeromaratone » 1 nov 2018, 11:37

A me le ripetute 4x2000 mi fanno venire la depressione ...
Dal 2014:13 maratone Tokyo,Londra,Chicago, Berlino,New York, PB:Pisa18 3:58:42,+1 ultra;
I miei libri: Il Passatore da zero https://tinyurl.com/yagnjave +Da 0 a 42: Preparare prima maratona https://tinyurl.com/ycn2sljz
Rispondi

Torna a “Allenamento e tecnica”