Rigenerante.....ma serve davvero?

Consigli, suggerimenti, discussioni generiche

Moderatori: Doriano, fujiko, franchino, gambacorta

LELLO72
Top Runner
Messaggi: 5037
Iscritto il: 20 ott 2011, 15:32
Località: giussano

Re: Rigenerante.....ma serve davvero?

Messaggio da LELLO72 » 28 mag 2019, 15:15

secondo me l uscita rigenerante serve se fai piu di 4 uscite settimanali per aumentare i km e non faticare troppo , a ritmi molto blandi.
Se corri 3 4 volte serve la vera corsa lenta
Dr.Kriger
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 850
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: Rigenerante.....ma serve davvero?

Messaggio da Dr.Kriger » 28 mag 2019, 15:31

Secondo me no, anche se fai 6 uscite è sempre lento. Il fatto è che il lento non è quello alla Albanesi a 40-60"/km in meno. Lento vuol dire anche 70-80"/km. Leggete anche gli articoli anglosassoni e capirete che il discorso è ben più ampio.

Io, ad esempio, non avrei mai migliorato le prestazioni con il lento all'italiana di 40-60"/km. E sono pure un lentone.
Avatar utente
shaitan
Guru
Messaggi: 3791
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: Rigenerante.....ma serve davvero?

Messaggio da shaitan » 28 mag 2019, 15:49

La vedo come dr. Kriger... Io faccio 5/7 e non mi mette rigeneranti ma solo CL. Che chiaro può uscire particolarmente lenta magari dopo un grosso impegno ma sempre CL resta. I rigeneranti alla mia lentezza diventano jogging, li facevo quando accompagnavo mia moglie praticamente
Ogni sabato alle 9 ti aspettiamo a Roma Parco del Pineto per 5km cronometrati gratuiti https://www.facebook.com/romapinetoparkrun/
PB: 10k 40.19 Miguel '19 - 21.1k 1h30.27 RO '19 - 42.2k 3h32:57 Roma '19
Sogno: 200kg di stacco (per ora 185)
Dr.Kriger
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 850
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: Rigenerante.....ma serve davvero?

Messaggio da Dr.Kriger » 28 mag 2019, 16:14

È che la corsa lenta, nel modello anglosassone, vuol dire tutto e nulla. E ti ispira a fare meno calcoli sul tavolino. Può anche essere a +40-60. Ma, secondo me, l'errore commesso è che si dia per scontato che uno sia "lento", tipo sui 50' per un maschio giovane.

Provo a buttarla sul provocante. Non è che un valore del genere del lento non sia dovuto al fatto che non si ha voglia di avere le sensazioni di soglia e fiatone? Se uno è sempre abituato alla corsa lenta o media, ovvio che avrà un range più basso per il lento, che invece in genere si attesta a 70-80"/km a mio parere. Se no come fate a tirare e fare le prove più distruttive? Premesso che, ovviamente, ci vuole anche il medio (altro ritmo del tutto da interpretare).
Avatar utente
Fabio Deluxe
Novellino
Messaggi: 10
Iscritto il: 24 mag 2019, 17:56

Re: Rigenerante.....ma serve davvero?

Messaggio da Fabio Deluxe » 28 mag 2019, 18:42

Ciao,
personalmente per corsa rigenerante intendo una corsa che serve per recuperare e rigenerare letteralmente i muscoli dopo un allenamento intenso o una gara.

In questo senso una rigenerante non deve avere un parametro espresso in min/chilometro ma in sensazioni.

Un metodo indicativo è anche secondo me la corsa fatta utilizzando solo il naso per respirare, ma la respirazione nasale ha molte sfumature...
Puoi respirare con il naso senza fare il minimo rumore mentre respiri (come succede quando cammini) o puoi respirare con il naso e fare lo stesso rumore di una locomotiva se vai più veloce!
Tra i due estremi esiste molta differenza, sia in termini di effetti sul nostro corpo che in termini di velocità o min/km.
Usando quindi la respirazione nasale come strumento, io intendo rigenerante una corsa che fai senza far rumore dal naso. Con questa intensità la corsa scioglie i muscoli e ha un effetto "rigenerante" (occhio anche al relax nella corsa). Sicuramente correre in questo modo ti farà andare moooolto piano.

Un altro parametro che ti fa capire se stai facendo una corsa veramente "rigenerate" è la Frequenza Cardiaca.
Puoi prendere come parametro una FC<130-135 bpm come limite massimo (attenzione: non medio, massimo!). Va da sè che con una FC di quel tipo si va lentissimi e, come conseguenza, puoi tranquillamente usare una respirazione nasale che non fa rumore.

Per lo scopo descritto funziona molto bene!
Ha il grande vantaggio che abitua il corpo a lavorare in deficit di ossigeno (non usando la bocca la quantità di ossigeno che entra è fortemente ridotta) e sicuramente non ti porta ad infortuni ma, anzi, ti aiuta a prevenirli.

Per me è sempre la prima corsa della settimana dopo il WE, spesso anche dopo corse impegnative della domenica.
Cerco anch'io di farne un paio alla settimana e le trovo utilissime.
Fabio
Lento ma contento
Rispondi

Torna a “Allenamento e tecnica”