Adamello Ultra Trail - Vezza D’Oglio (BS) - 20-21-22/09/2019

Appuntamenti, esperienze, domande per gli amanti della natura e dello sterrato

Moderatori: franchino, runmarco, Mad Shark, deuterio

Rispondi
Avatar utente
oscar56
Top Runner
Utente donatore
Messaggi: 6796
Iscritto il: 20 ago 2012, 16:13
Località: Milano

Re: Adamello Ultra Trail - Vezza D’Oglio (BS) - 20-21-22/09/2019

Messaggio da oscar56 » 22 set 2019, 20:36

Complimenti a tutti.La mia amica Stefy in particolare.
5K 24'48 - 10K 52'40"- Mezza 1h57'45
Una volta questi tempi qui per me era jogging ma il vecchietto non demorde!
Anche al Parco Nord Milano ogni sabato alle 9 il Parkrun!
http://www.parkrun.it/milanonord/
Avatar utente
victor76
Top Runner
Utente donatore
Messaggi: 9835
Iscritto il: 5 mag 2010, 17:57
Località: Cosenza

Re: Adamello Ultra Trail - Vezza D’Oglio (BS) - 20-21-22/09/2019

Messaggio da victor76 » 23 set 2019, 8:31

Complimenti a tutti! Gamba, tu sei sempre una certezza!
5 km: 21'20'' (4'16''/km) ---10 km: 43'54'' (4'23''/km)
21 km: 1h35'52'' (4'31''/km) --- 30 km: 2h39'18'' (5'17''/km)
42 km: 4h07'29'' (5'52''/km)
--- 6 ore: 48,913 km (7'22''/km)

Visita il mio Sito e leggi il mio Diario
Avatar utente
gian_dil
Moderatore
Utente donatore
Messaggi: 5689
Iscritto il: 10 mag 2012, 14:37
Località: Milano Est

Re: Adamello Ultra Trail - Vezza D’Oglio (BS) - 20-21-22/09/2019

Messaggio da gian_dil » 23 set 2019, 9:36

La Stefy stupendamente Finisher :cheerleader: :winner: :flower: ...gli allenamenti parkrun hanno dato i loro frutti :smoked:
fai correre anche tu il porcellino :pig: di Running Forum, www.runningforum.it/viewtopic.php?f=102&t=46765
Avatar utente
MaxF
Guru
Messaggi: 3250
Iscritto il: 26 ott 2009, 0:49
Località: Milano

Re: Adamello Ultra Trail - Vezza D’Oglio (BS) - 20-21-22/09/2019

Messaggio da MaxF » 23 set 2019, 10:35

Siamo andati su sabato a sostenere un po' la Stefy, è passata benissimo al km112, sembrava appena partita, poi verso mezzanotte a Edolo, e lì era comprensibilmente stanca.
Ma dopo 2 ore di sonno è ripartita bene per gli ultimi 31km e gli ultimi 3km che abbiamo fatto insieme correva ben più veloce di noi!
Bella impresa e complimenti a tutti i partecipanti, sicuramente è stata una bella avventura, con una organizzazione veramente impeccabile.
Milano Nord parkrun, 5km cronometrati, gratis e in compagnia, tutti i sabati alle 9. Vieni anche tu!

Ciao Krily, per sempre me con me
Avatar utente
grantuking
Guru
Utente donatore
Messaggi: 3933
Iscritto il: 6 apr 2014, 14:11
Località: Biella
Contatta:

Re: Adamello Ultra Trail - Vezza D’Oglio (BS) - 20-21-22/09/2019

Messaggio da grantuking » 23 set 2019, 13:12

@Gaietta solidarietà :vicini: Complimenti ai finisher =D> =D> =D>
21km 1:33:34 (Aosta '18) - 30km 2:45:41 (Torino '16) - 42km 3:27:40 (Rimini '19) - 50km 4:57:44 (Castel Bolognese '19) - 100km 13:20:10 (Firenze '19) - LUT '19 Finisher
Avatar utente
stella66
Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 1403
Iscritto il: 8 apr 2014, 11:48

Re: Adamello Ultra Trail - Vezza D’Oglio (BS) - 20-21-22/09/2019

Messaggio da stella66 » 23 set 2019, 13:51

Complimenti a tutti, in particolare a @la Stefy! Bravissima :hail: =D>
Avatar utente
runmarco
Moderatore
Utente donatore
Messaggi: 7409
Iscritto il: 2 ott 2012, 23:30
Località: Monza

Re: Adamello Ultra Trail - Vezza D’Oglio (BS) - 20-21-22/09/2019

Messaggio da runmarco » 23 set 2019, 14:02

Grandi tutti! :thumleft: Stefy super :D :beer:
@Max, l'hai rallentata ](*,) :mrgreen: :wink:
fai correre anche tu il porcellino :pig: di Running Forum, scopri--> qui <--come!
Avatar utente
MaxF
Guru
Messaggi: 3250
Iscritto il: 26 ott 2009, 0:49
Località: Milano

Re: Adamello Ultra Trail - Vezza D’Oglio (BS) - 20-21-22/09/2019

Messaggio da MaxF » 23 set 2019, 19:25

[-X
Milano Nord parkrun, 5km cronometrati, gratis e in compagnia, tutti i sabati alle 9. Vieni anche tu!

Ciao Krily, per sempre me con me
Avatar utente
gambacorta
Moderatore
Utente donatore
Messaggi: 5109
Iscritto il: 15 dic 2011, 10:07
Località: Mestre

Re: Adamello Ultra Trail - Vezza D’Oglio (BS) - 20-21-22/09/2019

Messaggio da gambacorta » 23 set 2019, 20:26

Come fare a raccontare un giorno intero di trail, mica facile eh, in 24h succedono moltissime cose.
Noi siamo in 3 io Gaieta e Marco, un suo amico,
Prepartenza un po’ “tribolato” perché avevamo preso da dormire a Ponte di Legno (vista la partenza della gara e ritiro pettorali), però l’arrivo è previsto a Vezza d’Oglio quindi, anche se la partenza era alle 9 noi già ben prima delle 7 eravamo operativi x colazionare e poi siamo andati in auto a Vezza per prendere la navetta per Ponte di Legno dove ci siamo arrivati alle 8.40 circa.
Giornata bella, senza nuvole e c’è già il sole che inizia a riscaldare l’aria e puntuali alle 9 si parte.
Io come per ogni gara di un certo peso mi faccio prima una specie di tabella dove prevedo gli orari di arrivo ai vari ristori, tempo max totale preventivato 23h
Guardando il profilo altimetrico si capisce fin da subito che ci sarà da faticare parecchio; prima salita a Bocchetta di Casola circa 10 km e 1200 d+, bello, ci arriviamo tranquilli in circa 2h30’ con l’ultimo pezzo che sale a Bocchetta (GPM della gara con quasi 2400 slm) dove ci son da passare bei massi che sembra quasi scogli, poi 2 km di discesa su sentiero ripido in costa e altri 2 su forestale e siamo al primo ristoro in 3h esatte (3h in tabella); ristoro di Maraschina dove capiamo subito che siamo tra gli ultimi in senso assoluto, nn c’è quasi nulla solo un po’ di liquidi, al chè ci guardiamo e ci auguriamo non siano così anche i prossimi perché ci sarebbe da preoccuparsi (fortunatamente nn sarà così).
Altro piccolo tratto di salita poi discesone abbastanza facile fino a Pontagna, 20km dove è fissata una base vita della lunga e qui appena entro vedo che sta uscendo La Stefy (lei nn mi conosce ma io +/- si e quindi mi presento), due chiacchiere di rito lei va e noi entriamo in ristoro, qua si mangia bene, c’è anche pasta e altro ma noi per adesso si sta bene, si ricaricano le borracce e via per la salita al M. Calvo 900 d+ in 8km … dopo un paio riprendiamo La Stefy con altri due compagni di lunga, altre quattro chiacchiere e noi poi si allunga, ma come già detto in post precedente, la ragazza è forte, ci riprende e ci stacca in salita, salita nn tecnicamente difficile a parte dei vertical su prato e arriviamo in cima in 6h (6h30’ da tabella), quindi anche se Gaietta dice di andar piano siamo oltre i piani.
Dal M. Calvo si scende un po’ e poi altri 500 d+ in poco più di 3km (capite che alla fine ogni salita è un mini vertical) per arrivare alla Piana dei Morei e poi giù alle Caserme di Pornina, km 37 con 2800d+ in 8h07’ (8h30’ da tabella) e qui ci concediamo la prima pasta di giornata … dopo questo ci aspetta un po’ di discesa facile poi la salita della scalinata fino al Rif. Aviolo 450 d+ in 2,5km su gradoni di roccia, bello, la fatica si inizia un po’ a sentire, ma si fa e si arriva all’Aviolo con 40km e 3250 d+ in 9h34’ (tab 10h) e la Gaietta continua a lamentarsi che va piano ma siamo nei tempi, anzi meglio.
Dopo un tratto di un km si FALSO piano ci spetta altra salitina di un paio di km e oltre 500 d+ fino ad arrivare al Corni di Gallinera, quindi 43,5 km e 3800 d+ circa; 200 m prima della vetta però dobbiamo mettere la frontale perché inizia la parte notturna della gara; dal Gallinera poi c’è una c..o di discesa su massi che sembra infinita, soprattutto fatta di notte, dove rompo le scatole alla Stefy per riuscire a tenerla sveglia visto che ha una crisetta di sonno …. e arriviamo a M. Stain in 11h30’ (tab. 12h) anche qui al ristoro decidiamo di fermarci poco per far sosta più sostanziosa giù a Edolo
visto che fin li è tutta discesa e ci arriviamo con 56km e 3850d+ in 14h44’ (tab 14h) … in questa discesa purtroppo la Gaietta aveva qualche problema e abbiamo rallentato un po’, ma cmq eravamo bene con i tempi (N.B. i tempi erano solo dei riferimenti e nn volevano essere un sprono ad andar veloci anche perché nn avevo portato la tabella con me ma un po’ li ricordavo a memoria).
E qui purtroppo avviene la separazione e per me inizia un’altra gara … ripartiamo con Marco alle 00:20’ circa per un’altra salita tosta alla M.ga Mola 6,5 km e 1000 d+ tempo previsto per farla in tabella 3h … io devo scaricare un po’ l’amarezza del ritiro di G e la faccio in 2h secche lasciando indietro anche Marco, ma arrivo al rifugio e lo alle 2:24 e lo aspetto, arriverà una 20^ di minuti dopo e ci fermiamo ancora per una buona mezzora, morale usciamo dal rifugio alle 3:20’, ossia dopo 18h20’ di gara (tab 17h), lascio star davanti Marco per non forzargli l’andatura ma poi nn ci riesco anche perché nelle discese per me va troppo piano e stando dietro rischio cadere, lo supero e al rif del Lago Mortirolo, 70 km e 5300 d+ in 20h24’ (tab 19h) gli dico che vado fino al traguardo da solo. Ultima salita, al Pianaccio, ultimi 400 d+ tutti d’un fiato che al ristoro dicono facili perché il profilo del roadbook è disegnato male ma che a farli nn di direbbe considerato che quando vedo cemento leggo ripido ma son gli ultimi 8 km fi salita, poi solo discesa. Prima di arrivare in cima albeggia anche se il tempo è nuvolo e gocciola, ore 7.46, il gps segna 80km 5806 d+ e 22h46’ di gara (tab. 21h), piove metto il guscetto , leggo il cartello che dice 8km 0 d+ 1100 d- inizio a corricchiare la discesa è facile prima su forestale poi qualche tratto di ST poi forestale poi ultimi 2km asfalto, le gambe mi assecondano e la corro praticamente tutta e arrivo stanco si ma contentissimo al traguardo in 23h51’, 88km e 5806 d+
Chiusa la gara mi dirigo giù a ritirar la borsa ma nel mentre mi vedo arrivare Gaietta, quasi riposata :mrgreen: .... ora doccia, nel mentre arriva anche Marco, bravissimo anche lui e poi via di ritorno.
Gara bella, a tratti spettacolare, dura, da fare, da rifare magari :D
Un grazie speciale a Gaietta che ho portato via al marito x un paio di giorni che ci ha sopportato e supportato facendoci anche da autista oltre che badante :mrgreen:
qui trovate le poche foto fatte
https://photos.app.goo.gl/vzyMixny1J2jcfU98
next races
TdC60 - UBW34 - 2020 - Bora57 - 6h Pastrengo - CortinaSR17 - VdD125 - DXT103
B. M. Grappa 1-2-3-4-5-6-7-8-9-10
fai correre anche tu il :pig: di RF scopri->qui<-come!
Avatar utente
mimmo68
Mezzofondista
Messaggi: 59
Iscritto il: 15 mag 2011, 17:14

Re: Adamello Ultra Trail - Vezza D’Oglio (BS) - 20-21-22/09/2019

Messaggio da mimmo68 » 23 set 2019, 20:33

Gran bel viaggio, in particolare per la lunghezza. 50 ore consecutive su e giù per monti e valli (buona parte in magnifica solitudine) per me sono un record che spero di non battere in un UT per il resto della mia esistenza (a meno di contagio di virus pericolosi tipo tdg...). Volevo cancellare la delusione patita a fine agosto per il sogno utmb svanito a 55 km da chamonix causa temporale e giacca impermeabile colabrodo (ho scritto un post). Mi sono allenato ancora per mantenere l'ottimo stato di preparazione raggiunto e mi sono iscritto pochi giorni prima della gara. Sono partito da casa con tre parole scolpite nella mente: carica, concentrazione, determinazione. CCD, la mia ricetta per far fronte ad ogni momento di difficoltà. Mi sono divertito nei primi 60 km ad affrontare il percorso con passo tranquillo in salita e corsa veloce (forse troppo) in discesa. Stavo benissimo e mi sono gustato il fascino di questa gara con i passaggi stupendi in quota sopra le nuvole e il calore umano della gente del posto. Tutto sembrava perfetto. Poi dopo il passo del contrabbandiere ho iniziato ad avere problemi alla caviglia sinistra e mi sono trascinato fino a ponte di legno. E' iniziata cosi un'altra gara. Sapevo che alla base vita c'erano i fisioterapisti ma non avrei scommesso neanche un centesimo di trovarne uno alle due di notte. Invece ce ne erano due e quello che mi ha trattato la caviglia martoriata è stato un santo. Prima mi ha massaggiato la zona dolorante, poi me la ha trattata con delle creme e infine me la ha bendata e fasciata bloccandomela per bene. Scongiurato il ritiro mi sono riposato un'oretta e sono ripartito. Il mio viaggio a questo punto si è trasformato in una lotta continua di resistenza per arrivare al traguardo. CCD, me lo sono ripetuto tantissimo nella mente, in particolare in discesa dove l'appoggio del piede richiamava in maniera ossessiva la massima cautela. Ovviamente non ho più corso (solo brevi passaggi con poca pendenza su terreni morbidi e regolari). Ovviamente dopo il passo della gallinera ho imprecato in continuazione per il fondo sconnesso e infido fino al ristoro di malga stein, sasso tradotto dal tedesco (mai nome fu più appropriato). Un tempo infinito in uno spazio così ridotto di percorso. Quando finalmente alle 22 ho raggiunto la base di edolo l'unico pensiero che avevo era quello di gestire al meglio il tempo disponibile nella seconda notte. Ci sono riuscito bene fino a due km dal Mortirolo quando ho avuto una crisi di sonno. Ero così stanco e dilaniato dal dolore che volevo stendermi a dormire nel bosco. Ma con la CCD in testa ho raggiunto il rifugio. Chissà che pena devo aver fatto al gestore e ai volontari quando ho aperto la porta. Ricordo che stavo impalato in piedi davanti al buffet con lo sguardo perso nel vuoto mentre una signora mi chiedeva due volte cosa volessi. Ho chiesto una branda ma erano occupate, allora mi sono seduto senza aver preso nulla da mangiare e bere e ho appoggiato la testa sul tavolo. Dopo poco il gestore ha fatto liberare una sdraio e me la ha offerta. Ne ho approfittato togliendo le scarpe e sollevando i piedi per dormicchiare un'oretta. Al risveglio mi sono sentito meglio e ho fatto colazione. Quando albeggiava sono uscito sotto una leggera pioggia accompagnato da mille allucinazioni. Pensavo di essere ormai tra gli ultimi, invece sono stato raggiunto e superato da tanta gente. Superata l'ultima salita è comparsa a fondovalle vezza e il morale è salito alle stelle. Il resto è una gioia immensa, condivisa a pranzo e alla cerimonia di chiusura con tutti, atleti, volontari e organizzatori. Un ambiente fantastico e tanta commozione nei saluti finali con qualcuno di cui non so neanche il nome. Che emozione.
Prima di chiudere devo dire che i panorami che ho visto venerdì sera prima del buozzi quando si sbucava dalle nuvole con il passo del contrabbandiere illuminato da una ghirlanda di luci ed un cielo terso come non mai sopra la testa sono stati un regalo che da solo vale quanto tutti gli sforzi per arrivare al traguardo. Che dire poi di volontari e organizzatori, non ci sono parole ma solo un gigantesco grazie. Per finire una considerazione. Se avessi chiuso l'utmb non avrei vissuto tutto questo, quindi quella Salomon Bonatti Pro risultata poi difettosa al test di garanzia e gentilmente sostituitami dall'azienda (l'ho anche usata domenica mattina ed ha funzionato a dovere) tutto sommato mi ha portato bene. Il conto che avevo in sospeso con la categoria xxl può dirsi chiuso. Resta aperto quello con l'utmb, ma questa sarà un'altra storia.
Rispondi

Torna a “Off road (cross, trail, skyrunning, ecomaratone...)”