[Diario] Io corro aerobico (2) e penso cardiocentrico

Racconta le tue storie di passione & sudore

Moderatori: Doriano, Andybike, elisa udine

Rispondi
Avatar utente
Spuffy
Top Runner
Messaggi: 6278
Iscritto il: 29 ott 2012, 11:39
Località: cesate(MI)

Re: [Diario] Io corro aerobico (2) e penso cardiocentrico

Messaggio da Spuffy »

Auguri in ritardo Steva!

Inviato dal mio A0001 utilizzando Tapatalk
3000 m: 8'36"65 TRENTO
5000 m: 14'43" BERGAMO
10000m: 30'48" RODENGO SAIANO
10 Km: 30:21 TUTTADRITTA TORINO
HM: 1h04'48" ROMEO E GIULIETTA HM
Mara: 2h:24':36" REGGIO EMILIA
Avatar utente
SteVa72
Guru
Messaggi: 4345
Iscritto il: 23 apr 2014, 15:10
Località: Fra Varese e Como

Re: [Diario] Io corro aerobico (2) e penso cardiocentrico

Messaggio da SteVa72 »

Certo che il più veloce di tutti in ritardo è grave eh ;-)

a parte gli scherzi...grazie mille.

Intanto stamattina altro giretto molto easy per una decina di km dove ho alternato corsetta, corsa @130, corsa @135 e brevi tratti camminati. Questo perchè in teoria oggi non avrei potuto correre dovendo fare alcune telefonate e ho preferito spezzettare la cosa, ma non stare a casa.

La torta e il cibo richiedevano almeno una sgambata.
Correre fa bene (cit.)

Il mio Diario Io corro aerobico
http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=43189

Ora c'è il secondo capitolo Io corro aerobico e penso cardiocentrico
http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=44948
Avatar utente
Lord_Phil
Top Runner
Messaggi: 5013
Iscritto il: 3 set 2012, 18:08
Località: Tallinn
Contatta:

Re: [Diario] Io corro aerobico (2) e penso cardiocentrico

Messaggio da Lord_Phil »

Ti segnalo questa gara al campo dei fiori di cui ho per caso visto il thread
http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=10&t=45555
100 12”62 200 25”45 400 57”10 800 2'18" - 2'52
1000 3'06” 1500 4'55" - 3'16
3km 10'48" - 3'36" 5km 18'48" - 3'46
10km 38'37" - 3'52" 21km 1h26'31" - 4'06
42km 3h35'58" - 5'07
Avatar utente
SteVa72
Guru
Messaggi: 4345
Iscritto il: 23 apr 2014, 15:10
Località: Fra Varese e Como

Re: [Diario] Io corro aerobico (2) e penso cardiocentrico

Messaggio da SteVa72 »

ciao Lord!

ho visto la gara e se non fosse che non c'è alcuna possibilità di iscriversi senza essere fidal (pienamente o a mezzo run card) non posso neppure prendere in considerazione l'idea di farla.

Continuo a chiedermi perchè non esista una vera possibilità di partecipare alle gare in modo non competitivo. Nel vero senso del termine.

Di solito i non competitivi sono solo competitivi che non finiranno poi in una classifica finale dove comunque avrebbero occupato posizioni di nessun interesse. Quindi non cambia nulla. Senza dimenticare che comunque si richiede quasi sempre la stessa certificazione che serve per i competitivi (ad esclusione, in genere, del tesseramento fidal).

Sarebbe interessante che chi non ha (o non può avere) alcuna reale velleità agonistica neppure vaga possa cmq partecipare ad un bell'evento e sfruttarne anche l'organizzazione. In modo realmente non competitivo. Con partenza decisamente differenziata rispetto alla gara vera. Mi rendo conto che in un certo senso sia anche più gravoso gestire i non competitivi che gli agonisti in senso stretto (ci mettono di più, se la gara è lunga il gruppo si sfilaccia e l'arrivo può durare ore, etc) e a questo punto potrei anche capire una quota di partecipazione più alta (al contrario di quello che succede di solito, come se il prezzo superiore servisse per compilare la classifica).

Sarebbe un buon salto in avanti nell'avere manifestazioni di massa (ovviamente non tutte le gare....anzi le gare in senso stretto no) e magari di "sgonfiare" l'agonismo...per chi alla fine agonista non è (in senso stretto). Poi ognuno cmq può decidere cosa fare.
Correre fa bene (cit.)

Il mio Diario Io corro aerobico
http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=43189

Ora c'è il secondo capitolo Io corro aerobico e penso cardiocentrico
http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=44948
Avatar utente
alor
Guru
Messaggi: 4259
Iscritto il: 3 gen 2014, 17:28
Località: Treviglio (BG)

Re: [Diario] Io corro aerobico (2) e penso cardiocentrico

Messaggio da alor »

SteVa72 ha scritto:@alor in generale credo sia molto difficile andare a ricostruire le tue sensazioni di tanto tempo fa. Certo se correvi davvero al massimo 5 km una corsa di 4 era troppo lunga per la finalità della fc massima. Quella è la distanza che più o meno serve oggi con il tuo attuale stato di forma.
quelle prime corse me le ricordo forse meglio di tante altre venute dopo... :)

prima o poi sto test lo faccio. prometto. mi sa settimana prossima se riesco (o domani mattina se mi sveglio motivato).
ho anche gia' preparato il workout nel garmin.

questa settimana non sono riuscito perché è successo un avvenimento in cui mi sarebbe servito Pablo. :pale:
senza andare troppo nei dettagli, domenica pomeriggio mio padre solleva Andrea per lavargli le mani nel lavandino, fitta che si irradia alle braccia, difficolta' a respirare, domenica sera era in prontosoccorso codice giallo, lunedì' mattina messo un stent, un'altra arteria aperta con palloncino e una terza non messa tanto bene. ischemia cardiaca. preso per le orecchie.

a volte è tutto cosi' relativo. siamo qui a discutere delle percentuali di fc aerobica da non superare per "stare attenti" e poi basta che alzi un nanetto di 10 Km (meno di una cassa d'acqua da 6 bottiglie da 2 litri) e ti ritrovi con uno "sforzo" che il tuo cuore non regge.
cosi' come quel triatleta famoso che ha fatto 500m di corsetta da casa all'ufficio e ci è rimasto secco dopo 10 min che era in ufficio.
insomma, sono sempre più fatalista. ci sono cose che sono al di fuori della nostra comprensione e poco ci si puo' fare per "controllarle".
PB: 1K: 3:22 (03/02/15) - 3K: 11:17 (21/09/15) - 5K: 19:27 (13/01/15) - 10K: 39:55 (15/03/15) - 21K: 1:28:59 (28/02/16) - 42K: 3:24:27 (03/04/16)
SB: 10K: 40:22 (07/02/16) - 21K: 1:28:59 (28/02/16) - 42K: 3:24:27 (03/04/16)
Avatar utente
SteVa72
Guru
Messaggi: 4345
Iscritto il: 23 apr 2014, 15:10
Località: Fra Varese e Como

Re: [Diario] Io corro aerobico (2) e penso cardiocentrico

Messaggio da SteVa72 »

Secondo me se il test lo farai come si deve proverai sensazioni simile alle mie "in laboratorio" e avrò, per la prima volta nella storia del diario, qualcuno che potrà confermare come la pretesa di "stimare" la fc massima da allenamenti e corse non sia assolutamente realistica, perchè la sensazione "da massima" è una cosa differente che deve andare oltre ai limiti muscolari e stare tutta sul sistema cardio vascolare.

Io ci conto eh ;-)

Detto questo...un in bocca al lupo al nonno e papà. Io da agosto scorso sento sempre un moto di solidarietà "maggiorata" verso chiunque abbia problemi di questo genere. Quindi figurati...
C'è da dire che certe cose se prese in tempo oggi vengono anche brillantemente risolte da Pablo e dai suoi colleghi quindi...ci sono sicuramente vari motivi per pensare con fiducia al fatto che il nipotino se lo veda crescere al punto che sarà lui a prenderlo in braccio e non come questa volta.

Io invece non riesco comunque a essere fatalista. Se posso pensare di poter fare qualche cosa...devo farla. Quindi anche di fronte a questo episodio penso che, con i dovuti e scontati distinguo, io tendo più a pensare che si possa cercare di evitare comportamenti pericolosi per sè stessi. Il problema a volte è quello di riconoscerli.
Correre fa bene (cit.)

Il mio Diario Io corro aerobico
http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=43189

Ora c'è il secondo capitolo Io corro aerobico e penso cardiocentrico
http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=44948
Avatar utente
Marcos
Top Runner
Messaggi: 9080
Iscritto il: 17 nov 2012, 13:53
Località: BG

Re: [Diario] Io corro aerobico (2) e penso cardiocentrico

Messaggio da Marcos »

Steva non ho capito cosa intendi, di eventi podstici non competitivi (e quindi senza classifica, tessere fidal ecc) ce ne sono a bizzeffe, come ad esempio le classiche tapasciate.
PB
21k 1h22’25” (Brescia Half Marathon 10/03/19)
42k 2h58’46” (Maratona di Reggio Emilia 08/12/19)
Avatar utente
SteVa72
Guru
Messaggi: 4345
Iscritto il: 23 apr 2014, 15:10
Località: Fra Varese e Como

Re: [Diario] Io corro aerobico (2) e penso cardiocentrico

Messaggio da SteVa72 »

Mi riferivo a una cosa differente.

Se esiste una bella manifestazione come ad esempio il trail che è stato segnalato (ma anche tante altre occasioni che sono anche un evento e non sono una gara come può essere la Stramilano o anche la MCM per dirne due qui vicine) è un peccato che sia riservata esclusivamente ad un approccio agonistico in senso stretto.

Molto spesso la "non competitiva" poi in realtà è come la competitiva ma senza classifica. Ho cercato una mezza in Italia che avesse una non competitiva libera, ma non l'ho trovata e ho dovuto espatriare in Svizzera (dove me l'hanno peraltro pure fatta fare competitiva, ma vabbeh)

Il bello è partecipare a qualche cosa che sia organizzato e sia gestito come un evento di massa. So anche io che se mi presento alla tapasciata "quater pass su e giò de chi e de la" probabilmente riesco a farla senza grossi problemi. Ma a quel punto, se non voglio farla in compagnia, corro da solo.

Poi se si va un passetto oltre (soprattutto per quanto riguarda la lunghezza) in realtà anche loro vogliono il certificato medico agonistico (oppure quello equivalente rilasciabile dal medico di base che però deve avere la macchina per l'ecg e che pare non esista in italia fuori dalla lettera della legge).

Ma, anche prima di prendere questo argomento come principale, quello di cui mi dispiacevo era il fatto che non esistessero versioni realmente non competitive di manifestazioni importanti.

Io, ad esempio, per correre una maratona "famosa" con il mio passo lento, ma con l'organizzazione di una gara vera, sarei disposto a spendere più di quanto oggi costa per "tutti".
Correre fa bene (cit.)

Il mio Diario Io corro aerobico
http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=43189

Ora c'è il secondo capitolo Io corro aerobico e penso cardiocentrico
http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=44948
Avatar utente
Marcos
Top Runner
Messaggi: 9080
Iscritto il: 17 nov 2012, 13:53
Località: BG

Re: [Diario] Io corro aerobico (2) e penso cardiocentrico

Messaggio da Marcos »

Temo che sia di fatto impossibile avere una "competitiva senza classifica", perchè le caratteristiche che tu cerchi lo sono proprio perchè è competitiva (strade chiude al traffico, ecc) altrimenti diventa una tapasciata.
All'estero è diverso perchè non esiste il certificato obbligatorio e la mafia federazione.
PB
21k 1h22’25” (Brescia Half Marathon 10/03/19)
42k 2h58’46” (Maratona di Reggio Emilia 08/12/19)
Avatar utente
alor
Guru
Messaggi: 4259
Iscritto il: 3 gen 2014, 17:28
Località: Treviglio (BG)

Re: [Diario] Io corro aerobico (2) e penso cardiocentrico

Messaggio da alor »

SteVa72 ha scritto: Io invece non riesco comunque a essere fatalista. Se posso pensare di poter fare qualche cosa...devo farla. Quindi anche di fronte a questo episodio penso che, con i dovuti e scontati distinguo, io tendo più a pensare che si possa cercare di evitare comportamenti pericolosi per sè stessi. Il problema a volte è quello di riconoscerli.
si certo, ma cosa fai? non alzi tuo nipote per paura di sforzarti? non compri più l'acqua minerale perché pesa troppo?
se cominci cosi' non vivi più bloccato dalla paura.
ok non correre una maratona a 68 anni come mio padre se non sei allenato, ma questo non era proprio uno sforzo che potevi "predire" per evitarlo e non avere problemi... bisogna rassegnarsi che a volte non abbiamo il controllo e cercarlo a tutti i costi porta solo a non vivere bene.
PB: 1K: 3:22 (03/02/15) - 3K: 11:17 (21/09/15) - 5K: 19:27 (13/01/15) - 10K: 39:55 (15/03/15) - 21K: 1:28:59 (28/02/16) - 42K: 3:24:27 (03/04/16)
SB: 10K: 40:22 (07/02/16) - 21K: 1:28:59 (28/02/16) - 42K: 3:24:27 (03/04/16)
Rispondi

Torna a “Storie di corsa”