[Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Racconta le tue storie di passione & sudore

Moderatori: Doriano, elisa udine, Andybike

Rispondi
Avatar utente
C3pO
Ultramaratoneta
Messaggi: 1338
Iscritto il: 11 feb 2016, 18:47

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da C3pO » 11 mag 2019, 8:13

Potrebbe darsi, non lo escludere del tutto. Il nostro corpo per compensare magari un dolore, può sovraccaricare il peso da altre parti, o cambiare postura.
Stai ancora facendo allenamento in palestra?
She's a maniac, maniac at the show,
And she's dancing like she's never danced before

“Your body can do it. It’s your mind you need to convince.”
Avatar utente
d1ego
Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 1595
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da d1ego » 11 mag 2019, 15:19

Palestra ne ho sempre fatta poca ma non ne vedo da dicembre, se non quella del centro dove faccio fisioterapia :-(
A parte la riabilitazione, sto facendo qualcosa a corpo libero a casa, poca roba.
Avatar utente
elisa udine
Pink-Moderator
Messaggi: 2358
Iscritto il: 24 ago 2014, 22:26

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da elisa udine » 11 mag 2019, 19:05

l'importante è che la spalla stia guarendo bene... il resto forse deve solo riassestarsi sui nuovi equilibri, effettivamente il discorso posturale è da tenere conto, inevitabilmente si mettono in atto dei compensi quando qualcosa si altera.... magari chiedi consiglio al nuovo fisioterapista o eventualmente ad un osteopata.
hai usato scarpe nuove o che non usavi da un po'?
21km: 1h38'52'' Maratonina del Collio 24/01/16
42km: 3h24'02" Unesco Cities Marathon 31/03/19

http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=16&t=40338 :flower:
Avatar utente
d1ego
Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 1595
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da d1ego » 11 mag 2019, 20:41

Il nuovo fisioterapista mi ha detto che devo smettere del tutto di correre, andare dal medico e farmi prescrivere un'ecografia tendinea ad entrambi i tdA. Cioè un consiglio del tutto inutile IMHO.
Il mio fisioterapista di fiducia (che però riesco a vedere saltuariamente) ed il mio coach (si, novità) mi hanno detto che ho esagerato con il carico e consigliato di ridurre il chilometraggio (ma stavo sui 30-38 a settimana, non è che...) e fare alcuni esercizi che già conosco.
Sto facendo così.
Avatar utente
d1ego
Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 1595
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da d1ego » 17 mag 2019, 11:31

Ho diminuito molto il carico per una decina di giorni ed il fastidio è diminuito ma se corro, anche poco, si ripresenta anche se in forma lieve.
Di buono c'è che il lento "cardiocentrico" sta dando buoni frutti: anche se MOLTO lentamente, la FC media diminuisce e la velocità aumenta. Mi sono fatto anche una misura dell'efficienza cardiaca dividendo la FC per il passo ed il miglioramento si vede ancora più chiaramente.
Immagine
Avatar utente
d1ego
Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 1595
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da d1ego » 27 mag 2019, 22:48

Ma chi è l’analfabeta funzionale? Secondo la ricerca Ipsos MORI “Perceptions are not reality: things the world gets wrong” (condotta su su 14 paesi) è una persona che costruisce la propria percezione della realtà circostante in base alla riscontro immediato della sua esperienza personale, spesso distorta:

giovane (sotto i 35 anni)
bassa scolarizzazione
prevalentemente donna
leggera preponderanza al sud e nelle isole.
E sono proprio i Social Network a dimostrare il pericolo sociale del non saper distinguere le informazioni false da quelle reali. Così Tom Nichols nel suo libro “La conoscenza e i suoi nemici” (2017, Luiss University Press):

“La gente non si rivolge a Internet per correggere le cattive informazioni in suo possesso (…) nessuno ha il tempo né la capacità cognitiva di risolvere tutte le evidenti sfumature e discrepanze con la ragione.”
Avatar utente
treep
Aspirante Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 612
Iscritto il: 6 mag 2016, 22:41

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da treep » 27 mag 2019, 23:36

Cosa intendi esattamente con "lento cardiocentrico"?
(Naturalmente so di che parli, ma volevo capire come lo imposti e come valuti i risultati)
44 anni, 82kg, 174cm. PB sui 10km: 52'14''
Avatar utente
d1ego
Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 1595
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da d1ego » 28 mag 2019, 3:38

Per lento "cardiocentrico", tra virgolette, intendo che per svolgerlo mi baso soprattutto sui valori della FC (istantanea e media) e non sul passo.
Per decidere le soglie mi tengo tra il metodo MAF, che trovo eccessivamente prudente, e Lydiard, che invece trovo un po' "aggressivo" perché orientato più ad ottenere performance per un giovane che salute per un uomo di mezza età pure un po' acciaccatello. MAF prevederebbe per me di correre sempre e solo a 128/130 bpm, Lydiard sui 145 con sfondamenti nei 150.
Io mi sono impostato dei lenti in cui parto lentamente (MAF) e poi mi tengo poco sotto Lydiard aumentando leggermente il passo di base e poi inserendo o allunghi (5x 30" a velocità Vo2max con 45" di recupero) oppure intervalli più lunghi a quella che mi piacerebbe fare diventare il mio passo maratona oppure collinare.
La prima fase ha lo scopo di predisporre meglio il corpo ad un metabolismo più orientato al consumo di grassi, cosa che mi serve, oltre che per la salute (vedi il titolo del diario), anche per soffrire meno durante i lunghissimi pre maratona che vorrei fare alla fine dell'estate e poi alle ultra che vorrei fare l'anno prossimo, oltre ai triathlon quando riprenderò a nuotare.
Correre sempre così piano (al momento non riesco proprio a correre sotto i 132-136) però mi annoia e mi fa perdere forma (jogging, trascino i piedi in una falcata bruttissima). In più inserire tratti ad intensità più elevata ha un effetto molto maggiore nello stimolo al metabolismo dopo la corsa, sia per quanto riguarda il consumo calorico che per la sintesi di muscolo.
Avatar utente
treep
Aspirante Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 612
Iscritto il: 6 mag 2016, 22:41

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da treep » 29 mag 2019, 11:46

Chiarissimo. A che velocità indicativa ti trovi tra i 132-136bpm?
44 anni, 82kg, 174cm. PB sui 10km: 52'14''
Avatar utente
d1ego
Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 1595
Iscritto il: 3 giu 2016, 4:40
Località: Lido di Ostia

Re: [Diario] corro per la salute - ipertensione ed altro

Messaggio da d1ego » 29 mag 2019, 14:53

Difficile dirlo, a quelle FC corro il riscaldamento (6:30/7) e il defaticamento (più sui 7), durante il grosso della corsa lenta che faccio sui 6:25 sto leggermente più alto. L'ultimo lento con allunghi che ho fatto alla fine è uscito 6:25 min/km e 137 bpm di media. Ci sono dei grafici un paio di post più su.
D'altra parte se ci fosse un'equivalenza facile tra passo e FC non avrebbe senso correre alcuni allenamenti basandosi su una cosa ed altri sull'altra, o addirittura una parte di essi.
Tra l'altro non è una mia invenzione o fissa: molti allenatori suggeriscono questo metodo a chi a voglia di perderci un po' di tempo. Tra l'altro lo suggerisce il sito che uso di più per tracciare gli allenamenti, Train as One.
Rispondi

Torna a “Storie di corsa”