Libri-3

Non sono ammessi temi politici, religiosi, volgari e offensivi. Leggere il regolamento prima di scrivere.

Moderatori: F-lu, runningmamy, sammy1987

Rispondi
Avatar utente
mb70
Top Runner
Utente donatore
Messaggi: 9262
Iscritto il: 17 feb 2013, 20:59
Località: lucca

Re: Libri-3

Messaggio da mb70 » 13 ago 2018, 22:41

Si uno é quello l'altro è il master di ballantrae
9/2014 10K All. 50'51"
10/2014 Maratonina di Arezzo 1h53'53''
10/2015 Munchen Marathon 4h46''
Meglio correre il rischio di non farcela che rimpiangere di non aver avuto il coraggio
In riabilitazione post ricostruzione del legamento crociato anteriore
Avatar utente
Arla
Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 1764
Iscritto il: 13 dic 2016, 20:58
Località: Friuli

Re: Libri-3

Messaggio da Arla » 14 ago 2018, 15:01

Non lo conosco! Ci recensirai... :wink:
La cipolla è un'altra cosa...
Avatar utente
mb70
Top Runner
Utente donatore
Messaggi: 9262
Iscritto il: 17 feb 2013, 20:59
Località: lucca

Re: Libri-3

Messaggio da mb70 » 22 ago 2018, 12:31

Everyman 2006 Philip Roth
Avevo da poco terminato la lettura molto tormentata di Pastorale Americana, interrotto e ripreso dopo ben sei anni e portato a termine con una grande sofferenza.
Con molta titubanza inizio Everyman. La prima cosa che noto è il cambio di narrazione. Pulita, leggera, scorrevole. E’ già un buon inizio.
Il racconto inizia con una classica scena di un funerale, tipica sceneggiatura. Poi prende la scena il protagonista (senza nome ma me ne sono reso conto solo ora che ho scritto la recensione) e Roth inizia a raccontare della sua vita.
Ebrei, cerchio stretto e inaccessibile, società americana, benessere, vecchiaia.
Mi è piaciuta la capacità dello scrittore di mettere nero su bianco le tante domande senza risposta che ogni uomo, donna o bambino ogni giorno si fanno mentre sono sovrappensiero.
Ogni uomo ha una vita propria diversa da tutte le altre ma everyman la termina allo stesso modo. Come dico, ci sono molte strade per andare da Firenze a Bologna, ma alla fine a Bologna ci devi arrivare.
9/2014 10K All. 50'51"
10/2014 Maratonina di Arezzo 1h53'53''
10/2015 Munchen Marathon 4h46''
Meglio correre il rischio di non farcela che rimpiangere di non aver avuto il coraggio
In riabilitazione post ricostruzione del legamento crociato anteriore
Avatar utente
poco82
Guru
Messaggi: 4518
Iscritto il: 26 dic 2014, 22:27
Località: Crema

Re: Libri-3

Messaggio da poco82 » 22 ago 2018, 15:47

Letto "Alieni a Crema" di Lorenzo Sartori, come da titolo è un film di fantascienza ambientato nella mia città.
Non sono un amante del genere, ma chiaramente mi ha incuriosito il contesto: infatti l'ho trovata una storia originale soprattutto nella prima parte, e curioso il continuo rimando ad elementi cittadini come vie, piazze. luoghi, situazioni, ... e CIBO (ovviamente i tortelli).
La seconda parte mi è sembrata un po' banale con la classica lotta buoni/cattivi, ma sinceramente avendolo letto a spizzichi e bocconi ho perso un po' il filo.
Comunque mi sento di consigliarlo se non altro per conoscere (o conoscere meglio) la città di Crema e le suo tradizioni.
10k 0:41:45 10.000 di Romano 25/08/2017
21k 1:29:44 Mezza Maratona sul Brembo 06/01/2017
42k 3:18:37 Maratona di Crevalcore 06/01/2018
14 Maratone, 14 Mezze
Next: Si decide a fine novembre
Non mi arrendo!
strava
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Utente donatore
Messaggi: 9662
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: Libri-3

Messaggio da tomaszrunning » 28 ago 2018, 15:34

Ho finito la raccolta dei racconti di Alan Sillitoe La solitudine del maratoneta
Uno dei grandi capolavori del realismo inglese contemporaneo, deve la sua fama in parte a una suggestiva trasposizione cinematografica di Tony Richardson, ma soprattutto allo stile innovativo, e ancor oggi modernissimo, della scrittura di Sillitoe. Il racconto che dà il titolo alla raccolta è un lungo e inarrestabile fiume in piena di sessanta pagine che ripercorre, al ritmo dei suoi passi durante una gara podistica, i pensieri agitati del protagonista. Colin Smith, un giovane scapestrato rinchiuso in riformatorio, di cui il direttore dell’istituto ha intuito e incoraggiato il talento sportivo, continuerà a chiedersi a ogni passo della sua gara per chi o per cosa stia correndo, trovando l’unica risposta possibile a un passo dal traguardo.
10K 42'48'' 01/5/14 Aulla
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:30'01'' 11/2/18 Marina di Carrara
50K 4:40' 23/04/16 Sarzana in allenamento
Avatar utente
-Francesco-
Guru
Messaggi: 3262
Iscritto il: 7 mar 2011, 15:46
Località: Roma

Re: Libri-3

Messaggio da -Francesco- » 29 ago 2018, 12:24

Sabbia Nera – C. Cassar Scalia
Giallo ambientato a Catania. Protagonista una vicequestore palermitano, arrivata in terra etnea dopo aver collaborato proficuamente per anni con la direzione antimafia in varie parti di Italia. E’ molto provata dal suo passato lavorativo e affettivo, ora si occupa di casi molto più banali. Quello che viene descritto nel libro sembra risalire addirittura a 50 anni prima. Ma il passato potrebbe essere legato a doppio filo al presente…
Di per se la trama è sufficientemente intrigante. Peccato però che i personaggi del libro li abbia trovati un po’ troppo stereotipati. Poco approfonditi alcuni, scontati altri. La vecchia fiamma palermitana che ritorna in sordina (un magistrato antimafia sempre sotto scorta) è un clichè trito e ritrito…
Giudizio negativo: altro che nuovo Montalbano.
Avatar utente
poco82
Guru
Messaggi: 4518
Iscritto il: 26 dic 2014, 22:27
Località: Crema

Re: Libri-3

Messaggio da poco82 » 30 ago 2018, 19:46

Appena finito di leggere un libro sulla Sardegna scritto da Maria Rita Serra, un'insegnante che lavora nella mia città, con una serie di aneddoti, esperienze e consigli sull'isola. Un racconto leggero e molto personale che mi ha permesso di tornare con la mente nella meta delle vacanze estive.
Ora mi accingo a leggere Rumore Bianco di De Lillo, l'ho visto per caso su uno scaffale e mi ha incuriosito perché mi ha ricordato le citazioni di David Foster Wallace. Vedremo se avrò la costanza di leggerlo con continuità. Qualcuno l'ha letto e vuole dirmi un suo parere?
10k 0:41:45 10.000 di Romano 25/08/2017
21k 1:29:44 Mezza Maratona sul Brembo 06/01/2017
42k 3:18:37 Maratona di Crevalcore 06/01/2018
14 Maratone, 14 Mezze
Next: Si decide a fine novembre
Non mi arrendo!
strava
Avatar utente
-Francesco-
Guru
Messaggi: 3262
Iscritto il: 7 mar 2011, 15:46
Località: Roma

Re: Libri-3

Messaggio da -Francesco- » 3 set 2018, 17:27

Il metodo Catalanotti – A. Camilleri
Ultima avventura del commissario Montalbano. Penso di averli letti tutti, questo è tra i peggiori. Ho trovato esageratamente marcato l’uso del dialetto. Forse l’autore , visto che è costretto a dettare il libro (non ci vede più), è più propenso ad esprimersi in siciliano? E’ si vero che ormai ci si è abituati al lessico di Vigata, ma stavolta Camilleri ha veramente esagerato. Credo che in parecchi faticheranno a leggerlo.
Nel libro entra prepotentemente in scena la nuova fiamma di Montalbano. I conseguenti dubbi del commissario sul consolidatissimo rapporto con Livia mi hanno spiazzato non poco.
Inoltre il finale, aperto, non mi è piaciuto punto.
Va bene il cambiamento, specie se scritto (dettato) ad oltre 90 anni, ma così si esagera.
Avatar utente
tomaszrunning
Top Runner
Utente donatore
Messaggi: 9662
Iscritto il: 25 apr 2013, 19:50
Località: Sarzana

Re: Libri-3

Messaggio da tomaszrunning » 26 set 2018, 22:08

https://www.illibraio.it/ragazze-leggono-di-piu-452355/
:study:
L’OECD (l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico) ha recentemente pubblicato uno studio, riportato dall’Economist, secondo il quale le ragazze, intorno ai 15 anni, sarebbero notevolmente più portate per la lettura rispetto ai ragazzi: risultano essere l’equivalente di un anno scolastico avanti rispetto ai compagni maschi, in ben 64 paesi
10K 42'48'' 01/5/14 Aulla
21K 1:35'41" 18/1/15 Torre del Lago
42K 3:30'01'' 11/2/18 Marina di Carrara
50K 4:40' 23/04/16 Sarzana in allenamento
Avatar utente
MarcelloS.
Top Runner
Utente donatore
Messaggi: 20582
Iscritto il: 26 mag 2010, 22:45
Località: Erba (CO) e Arezzo

Re: Libri-3

Messaggio da MarcelloS. » 26 set 2018, 22:42

Proseguo il mio 2018

1) Il deserto dei Tartari - Dino Buzzati
2) Corruzione - Don Winslow
3) La bionda di cemento - Michael Connelly
4) Jack & Jill - James Patterson
5) La memoria rende liberi - Liliana Segre, Enrico Mentana
6) Ninna Nanna - Chuck Palahniuk
7) Il ricatto - John Grisham
8 ) La lista di Schindler - Thomas Keneally
9) Il quinto testimone - Michael Connelly
10) A volte corro piano - Patrick Trentini (alias Rogeraccio)
11) Storie mondiali - Federico Buffa-Carlo Pizzigoni
12) Gatto e topo - James Patterson
13) Il valore della diversità - Gianni Baini-Luigi Falco
14) Correre nel nulla - Giuliano Pugolotti

15) Digital Analytics per E-commerce - Fabio Piccigallo
16) Serenata senza nome - Maurizio De Giovanni
17) Emil Zatopek. Una vita straordinaria in tempi non ordinari - Rick Broadbent
18) Numero 11 - Jonathan Coe

15) Volume corposo letto in un paio di mesi per imparare il mondo dell'analisi digitale, in cui sto operando da pochi mesi. Scritto molto bene ed esaustivo, ottimo libro seppur non sia di lettura ma di apprendimento, però lo conto lo stesso :D
16) Primo De Giovanni per me, come regalo del mio capo alle mie dimissioni. Napoli anni 30, un amore tormentato, il ritorno in Italia di un pugile e un omicidio... e il Commissario Ricciardi deve indagare e scoprire il colpevole con molti indizi a sfavore del pugile innamorato. Bel libro, approfondirò questo autore :thumleft:
17) Altro regalo per le dimissioni, e un libro che mischia la storia con la vita di Zatopek, in anni difficilissimi per i paesi orientali, Cecoslovacchia in primis. Interessante racconto delle imprese di Zatopek e di tutti i suoi rivali dell'epoca, mischiati con le vicende politiche in cui Zatopek era coinvolto in prima persona. Bello.
18) Ho aspettato un paio d'anni l'edizione tascabile, e lo stile di Coe si riconosce, un libro un po' tortuoso come trama, che offre uno spaccato della Gran Bretagna moderna e delle sue contraddizioni sociali, su cui Coe fa capire il suo pensiero. Tanti riferimenti alla famiglia Winshaw e ai suoi particolari personaggi. Libro gradevole, seppur preferisca altri romanzi dell'autore. :salut:
PB:
21,097km:1:22:50 ('11) - 42,195km:2:59:49 ('12)
60km:4:58:08 ('13) - 100km:8:57:38 ('18) - 6h:65,963 ('17)
12h:121,724 km ('16): 1°classificato 12h Reggio Emilia
24h:200,920 km ('17)
Nove Colli Finisher 202,4 km ('18)
Maratone:20+1eco - Ultra:58,5
Rispondi

Torna a “Bar del Forum”