Roba utile per il nuoto

Tutti gli sport in cui non bisogna solo correre

Moderatori: franchino, Mad Shark, deuterio, runmarco

Dany79

Roba utile per il nuoto

Messaggio da Dany79 » 12 ott 2012, 1:46

Di tutto un po...

cominciamo dalle andature


Allenamenti di capacità aerobica (A1, A2)

A1: Andature aerobiche di base (pulsazioni inferiori alle 120/130), andature di riscaldamento, defaticamento o comunque poco impegnative dal punto di vista dello sforzo.
A2: Resistenza aerobica (pulsazioni fra i 130 e i 150 bpm). Lo sforzo deve essere continuo, utile come andatura di adattamento dopo sforzi più impegnativi.
Per allenare la resistenza aerobica il tempo di sforzo continuo deve essere almeno di 40'/45'. Lattato ematico: 2 ml.
Distanze da privilegiare: 400m / 800m.
Recupero medio riferito ai 100m: 5"/10".

Allenamenti di potenza aerobica (B1, B2)

B1: Soglia anaerobica (pulsazioni fra i 160 e i 180 bpm). Il tempo di sforzo utile per essere allenante deve essere almeno di 20'/30'. Lattato ematico: circa 4 mmol.
Distanze da privilegiare: 200m / 300m.
Recupero medio riferito ai 100m: 15"/20".
B2: VO2 Max (Massimo consumo di ossigeno nell'unità di tempo).
Una buona definizione è "il massimo dell'allenamento aerobico sfruttando meccanismi anaerobici". Lo sforzo è sub-massimale, con le pulsazioni che vanno oltre i 180 bpm. L'allenamento ottimale prevede la ripetizione di sforzi continui compresi ciascuno tra i 3' e i 6', per un totale di almeno 20'.
Lattato ematico: circa 8 mmol.
Distanze da privilegiare: da manuale 400m, molto variabile secondo le esigenze specifiche.
Recupero medio riferito ai 400m: 1'30".

Allenamenti lattacidi (C1, C2, C3)

C1: Tolleranza lattacida. Gli sforzi sono submassimali/massimali per tempi compresi fra i 1' e i 3', con le pulsazioni oltre i 180 bpm (in alcuni tipi di esercitazioni brevi possono anche rimanere più basse, comunque poco influenti).
Lattato ematico: circa 8 mmol (valore molto indicativo e variabile soprattutto verso l'alto).
Per il tipo di andature producibili e per le tipologie delle serie fattibili diventa impossibile definire i tempi di recupero e di sforzo.
C2: Picco di lattato. Gli sforzi sono massimali, compresi fra i 15" ed 1', e raggiungono il loro apice ai 45". Lattato ematico: circa 10 mmol, valore molto soggettivo e molto variabile soprattutto verso l'alto.
C3: Sprint, sforzo massimali anaerobici alattacidi teoricamente fino ai 8"/10".

se trovate qualche tabella con queste sigle sapete di cosa si tratta
Dany79

Re: Roba utile per il nuoto

Messaggio da Dany79 » 12 ott 2012, 1:47

Avatar utente
Lella
Guru
Messaggi: 3407
Iscritto il: 28 mar 2012, 19:11
Località: Milano

Re: Roba utile per il nuoto

Messaggio da Lella » 12 ott 2012, 4:44

Fantastico Dany!!!!!!!!
10 km 43.30 - 21 km 1.38.45 - 42 km 3.44.45
Avatar utente
andrunner
Mezzofondista
Messaggi: 148
Iscritto il: 14 ago 2011, 6:36
Località: Taranto

Re: Roba utile per il nuoto

Messaggio da andrunner » 12 ott 2012, 6:19

Grande dany


Sent from my iPad using Tapatalk HD
Ricominciato a correre a Luglio 2011
PB 5K 23'58'' - in all.
PB 10k 51'50''- in all.
PB 12k 1h02'02"-vivicittà
moranicola
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 500
Iscritto il: 23 ott 2011, 15:18
Località: Aosta

Re: Roba utile per il nuoto

Messaggio da moranicola » 14 ott 2012, 19:08

Si ma come fate a rilevare la frequenza cardiaca con il nuoto? A meno che subito finito di fare una serie di vasche ti fermi e indossi subito una fascia cardio ma la vedo molto scomoda...che io sappia non esiste strumento che rileva la frequenza cardiaca in acqua...

Molto meglio seguire le varie zone di allenamento in tempo e non i bpm

Parere personale
NYC 3h 04'-Berlin 3h14'-Paris 3h12'-Venice 3h 07'-Chicago 3h00'28"-Florence 3h05'-Boston 2018 Finisher-Gran Paradiso,GTC 60km,Licony Trail 60 km,Cortina Trail,UltraBericus,Etna Trail,Asinara UltraTrail,Mozart100
Dany79

Re: Roba utile per il nuoto

Messaggio da Dany79 » 15 ott 2012, 6:12

Ciao, a parte il test della soglia del lattato con vari metodi di test (che di fatto è legato ai BPM), puoi rilevarle in due modi: come si faceva una volta o cardio.

-Contare i BPM a fine esercizio per 10 secondi e moltiplicare per 6 come facevano gli antichi e una volta più o meno trovato il ritmo basarti sull'andatura giusta
-comprartie un cardio da polso. Ce ne sono due tipi senza fascia, uno che si basa sui battiti del polso, un'altro su cui mettere le dita a fine esercizio che rileva subito le pulsazioni.

Ciao
Avatar utente
Running_Wild
Guru
Messaggi: 2324
Iscritto il: 18 set 2013, 8:21
Località: Varazze (SV)

Re: Roba utile per il nuoto

Messaggio da Running_Wild » 10 gen 2014, 11:21

bel thread! l'ho scoperto e mo me lo studio
PB
strada: 5 km: 19'10''; 10 km: 39'10''; mezza maratona: 1h29'33''
trail: 42 km 3000d+: 7h35'; ecomaratona (800 d+): 3h42'
"Festina lente".
Rispondi

Torna a “(anche di) corsa”