Tanti problemi poche risposte, supinazione intrarotazione, e carichi

Discussioni sui vari tipi di appoggio e stile di corsa

Moderatori: F-lu, elisa udine

Rispondi
frankbio
Novellino
Messaggi: 25
Iscritto il: 15 gen 2015, 13:50

Tanti problemi poche risposte, supinazione intrarotazione, e carichi

Messaggio da frankbio »

Ciao ragazzi vorrei esporvi il mio problema, fino all anno scorso correvo regolarmente 3-4 volte alla settimana percorrendo circa 10-15 km a seduta con una frequenza cardiaca poco sotto la soglia anaerobica, dopo una pausa di circa 5 6 mesi dovuta a un intervento alla spalla, ho riiniziato a correre ma mi capitava spesso che il piede destro si addormentasse in pratica mi venivano le "formiche", ho pensato che il problema fosse imputabile alle scarpe non adatte (nike freerun), vecchie e consumate e naturalmente al poco allenamento dovuto all'inattività, naturalmente non ho ripreso subito con i ritmi e le distanze a cui ero abituato, )aggiungo che ho 23 anni sono alto 177 e peso tra i 63 e i 67 a seconda dei giorni :D :D :D )...
Fino a qui tutto bene, ho colto l'occasione per cambiare le scarpe, nel negozio specializzato della mia città mi hanno "diagnosticato" un piede particolarmente cavo così mi hanno consigliato delle scarpe di fascia molto ammortizzata che compensassero il cattivo appoggio, le vomero di nike.
è andato tutto bene ho ripreso a correre sia in pianura e anche in collina qualche volta, il tutto senza problemi; fino a quando questa primavera sono andato a correre 12 km abbastanza spinti e il pomeriggio a nuotare, da li sono iniziati i miei problemi al ginocchio dolore localizzato all' altezza del patellare e sotto la rotula, il fisiatra, che mi seguiva per la riabilitazione per l' intervento alla spalla, mi disse che era una semplice infiammazione della cartilagine rotulea dovuto alla tecnica di nuoto a rana, mi consigliò di stare fermo un po. Il problema inutile dirlo che non si risolse, magari smetteva di farmi male nella quotidianità ma bastava un corsa di qualche km perché tornasse, a questo punto sono andato da un ortopedico che dopo la visita mi diagnosticà extrarotazione delle ginocchia e intrarotazione delle rotule alle quali era imputabile il dolore al ginocchio, il tutto era da correggere con soletta con rialzo esterno del calcagno da 5mm e ginocchiera per il centraggio della rotula... il problema è andato avanti tutta l'estate ma con l'autunno il dolore scomparso, ho iniziato un intensa preparazione presciistica e di palestra, coadiuvato da ginocchiera e soletta non ho mai avuto problemi e adesso che sto iniziando a correre posso dire di stare abbastanza bene, anche se specie dopo corse di 8 km il ginocchio lo sento indolenzito.
Non sono mai stato da uno specialista della corsa, e le risposte che mi sono state date non mi hanno mai soddisfatto pienamente: quindi a proposito delle scarpe giuste della soletta e tutto quanto non so come comportarmi.
per dire la suola delle mie scarpe si è ormai consumata verso l'esteno dalla parte del tacco mi conviene cambiarle? la soletta che da quello che ho capito fa un po le veci delle scarpe dedicate al mio problema (carico sull esterno per poi convergere verso l'alluce in fase di spinta) la devo mettere su delle scarpe neutre oppure su delle scarpe che correggono già il mio problema?
Avatar utente
labboro
Guru
Messaggi: 2075
Iscritto il: 14 nov 2010, 11:46

Re: Tanti problemi poche risposte, supinazione intrarotazione, e carichi

Messaggio da labboro »

Ciao, allora ... Direi che risposte in un certo senso ne hai avute molte da chi ti ha visto ... :D
Io sto lottando da parecchio tempo con un problema simile al tuo ,(tendine rotuleo nel mio caso) e non ne sono venuto ancora fuori... :cry:
In ogni caso una soletta da 5mm è una correzione mica "leggera" , però se ti trovavi bene direi di comprare un paio di scarpe uguali a quelle che hai ,oppure in ogni caso scarpe neutre perché i plantari correttivi vanno sempre messi solo li !
Specialisti della corsa ,veramente bravi, quando si hanno problemi fisici sono difficili da trovare o forse sono io troppo sfigato che non li trovo .. :mrgreen:
Avatar utente
mircuz
Guru
Messaggi: 2654
Iscritto il: 23 nov 2010, 13:49
Località: Valdagno (VI)

Re: Tanti problemi poche risposte, supinazione intrarotazione, e carichi

Messaggio da mircuz »

Visto che il problema è sorto dopo l'operazione alla spalla, può darsi che tu abbia ripreso a correre storto. Mi farei vedere da un posturologo, ma poi di solito ti dirottano sul plantare. Comunque scarpe neutre senz'altro. Il consumo del tacco verso l'esterno è dovuto alla normale pronazione. Comunque meglio sempre rivolgersi a specialisti abituati a seguire degli sportivi, che gli altri non capiscono niente.
Itadakimasu (con umiltà ricevo).
frankbio
Novellino
Messaggi: 25
Iscritto il: 15 gen 2015, 13:50

Re: Tanti problemi poche risposte, supinazione intrarotazione, e carichi

Messaggio da frankbio »

In tanto vi ringrazio per le risposte :)
mircuz ha scritto:Visto che il problema è sorto dopo l'operazione alla spalla, può darsi che tu abbia ripreso a correre storto. Mi farei vedere da un posturologo, ma poi di solito ti dirottano sul plantare. Comunque scarpe neutre senz'altro. I Comunque meglio sempre rivolgersi a specialisti abituati a seguire degli sportivi, che gli altri non capiscono niente.
effettivamente è la stessa cosa che avevo pensato anche io, in quanto avevo svariati compensi articolari, adesso ho recuperato quasi il 100%, e di compensi non mi sembra di averne più, la ginocchiera ho smesso di usarla perché avevo visto che tendeva a girarsi e a premere sulla rotula in modo strano quindi per correre l'ho eliminata, mentre la continuo a utilizzare in palestra. io di specialisti ne ho provati a cercare ma qui a Ferrara di dedicati allo sport non è ho trovati moltissimi.
mircuz ha scritto: l consumo del tacco verso l'esterno è dovuto alla normale pronazione.
io in questa cosa della pronazione/supinazione non l'ho capita molto bene, io cammino con i piedi abbastanza vari , e il mio appoggio carica sulla parte esterna del tacco, anche la fase di rullata mi sembra abbastanza sull esterno, ma la fase di spintal la faccio con la parte interna della punta.
delle scarpe come queste che vengono definite neutre o leggermente supinatori potrebbero andare bene? o è meglio assolutamente neutre http://www.misterrunning.com/asics-gel- ... -6562.html
Avatar utente
labboro
Guru
Messaggi: 2075
Iscritto il: 14 nov 2010, 11:46

Re: Tanti problemi poche risposte, supinazione intrarotazione, e carichi

Messaggio da labboro »

Le scarpe che citi sono molto protettive tu visto che sei leggero in casa asics potresti prendere le cumulus che uso anche io :)
frankbio
Novellino
Messaggi: 25
Iscritto il: 15 gen 2015, 13:50

Re: Tanti problemi poche risposte, supinazione intrarotazione, e carichi

Messaggio da frankbio »

labboro ha scritto:Le scarpe che citi sono molto protettive tu visto che sei leggero in casa asics potresti prendere le cumulus che uso anche io :)
effettivamente stavo valutando proprio quei due modelli, ma non ho capito una cosa la differenza sostanziale sta nel grado di protezione dovuto alla tecnologia gel? perché vedo che i "cuscinetti" gel nell avampiede della nimbus sono di più rispetto alla cumuls.
Una cosa mi chiedo, il gel si deforma meno rispetto alle suole normali? mi sembra che le suole tipo quelle di nike che sono in una specie di schiume tendano ad avere memoria, comprimendosi nelle zone di maggior carico in breve tempo, tant'è che senza tanti km all attivo mi sembra pendano un po..
le nimbus mi piacevano anche un po di più esteticamente come colori però c'è un modello di cumulus che mi piace molto...
tu con le cumulus come ti trovi? io vengo da nike quindi di asics non conosco niente
Avatar utente
mircuz
Guru
Messaggi: 2654
Iscritto il: 23 nov 2010, 13:49
Località: Valdagno (VI)

Re: Tanti problemi poche risposte, supinazione intrarotazione, e carichi

Messaggio da mircuz »

La pronazione avviene appoggiando la parte esterna del tallone o del mesopiede, poi vi è una rotazione per cui anche la parte centrale ed interna vengono a contatto con il suolo e per finire inizia la fase di spinta. Questo è il movimento naturale del piede. Se è troppo accentuato si parla di iper-pronazione, se la rotazione avvene partendo dall'interno del piede si parla di supinazione. Quindi il tuo movimento è standard!
Itadakimasu (con umiltà ricevo).
Rispondi

Torna a “Biomeccanica”