Richiamo gamba dietro

Discussioni sui vari tipi di appoggio e stile di corsa

Moderatori: F-lu, elisa udine

Utente donatore
treep
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 724
Iscritto il: 6 mag 2016, 22:41

Re: Richiamo gamba dietro

Messaggio da treep »

max59 ha scritto:
30 apr 2019, 15:02
... non alzo assolutamente la gamba dietro mentre da quanto ho capito occorre che il piede della gamba dietro si avvicini al gluteo... [...]
Potete spiegarmi quale è la tecnica giusta?
Non dici a che ritmi ti muovi.... ma in linea di massima va bene così.

La corsa deve essere efficiente: dovresti andare avanti al meglio, impiegando le energie per avanzare, non per roteare, girare, capriolare, tirare su le gambe, etc.

Un giorno qualcuno mi fece notare che in corsa muovevo le braccia con un movimento oscillatorio che non era solo avanti ed indietro, ma talvolta le facevo "danzare" con oscillazioni semi-circolatorie orizzontali.
La stessa persona mi incoraggiò a tenere le braccia più vicine al corpo, limitando le oscillazioni in direzione verticale. Risultato: meno dispersione di energia e più efficienza.

Anche i consigli sui famosi 175-180 passi/min e spostare il baricentro leggermente in avanti (Massini) vanno nella direzione di rendere la corsa più efficiente.

Sforzarsi di richiamare la gamba indietro, ad un ritmo magari lento per giunta, è cosa a mio avviso assolutamente innaturale.

Tra tutti gli autori, che io sappia, solo Vecchioni si ostina ad esercitarsi in modo specifico in questo senso. Io non sono Vecchioni... ma mi permetto di dire che secondo me è sbagliato.
44 anni, 82kg, 174cm. PB sui 10km: 52'14''
Avatar utente
Utente donatore
Pablo70
Ultramaratoneta
Messaggi: 1666
Iscritto il: 10 nov 2012, 21:13
Località: Imola (Bo)

Re: Richiamo gamba dietro

Messaggio da Pablo70 »

Ciao,
Concordo un po' su tutto, anche io volli sperimentare un cambio di meccanica di corsa, provando ad allungare la falcata facendo meno passi con l'intenzione (nella mia testa) di abbassare la FC dei giri motore.
Ebbi l'effetto contrario, la spinta necessaria per il passo successivo era una spinta indietro con la conseguenza che impiegavo più energie e battiti più alti.
L'uso delle braccia corretto, l'uso delle caviglie e il non irrigidimento di tutti i muscoli faccia compresa riducono il dispendio energetico a favore di un'azione di corsa più fluida mantenendo il nostro modo naturale di correre.
Pablo
MP (Mejor Personal )
5k 0:20:18 10k 0:41:07 - 21k 1:28:57 42k 3:42:42 Sarnico Lovere '19 1:58:39

Immagine
Immagine
max59
Novellino
Messaggi: 22
Iscritto il: 30 apr 2019, 14:03

Re: Richiamo gamba dietro

Messaggio da max59 »

Grazie a tutti..... io vado abbastanza lento, sto sui 5:20-5:40.... quindi ho capito che a questi ritmi non viene naturale richiamare la gamba e pertanto andare a richiamarla apposta non serve, anzi potrebbe essere uno spreco di energia, come infatti ho constatato. Quindi diciamo che il richiamo della gamba dietro viene piu' naturale a ritmi piu' elevati, cioè aumentando la spinta e la velocità.
Grazie a tutti per le vs risposte.
Massimo
Rispondi

Torna a “Biomeccanica”