Cronaca della bandelletta: da diagnosi a cura

Discussioni e domande sugli infortuni e sui metodi per superarli

Moderatori: F-lu, gian_dil, elisa udine

Rispondi
NomaJean
Ultramaratoneta
Messaggi: 1772
Iscritto il: 17 set 2009, 15:29

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da NomaJean » 30 giu 2011, 16:52

Oedem, AL siete stati fermi 2 anni per la bandelletta???
:afraid: :afraid: me la sto facendo sotto ora speriamo di risolvere. Sto facendo tecar e alla ripresa utilizzerò i plantari.
Come scritto il mio problema è stato sicuramente un carico eccessivo, unito al fatto di avere il lato sinistro leggermente più corto del destro.
Alla visita per la tecar mi è stato riscontrato anche un infiammazione del tendine rotuleo, sto facendo le sedute (sono a 5 ora), mi sta costando un assassinamento ma rinuncerò a qualcos'altro basta rimettermi in forma.
Mi fido molto del fisioterapista che mi segue, molto conosciuto e con una notevole esperienza, fisioterapista inoltre della nazionale italiana alle ultime olimpiadi. Spero davvero di venirne a capo, almeno di sportivi né dovrebbe capire.
Every yard that i take i deserve

You want to know how I did it? This is how I did it. I never saved anything for the swim back
Avatar utente
oedem
Ultramaratoneta
Messaggi: 1932
Iscritto il: 28 giu 2011, 10:42

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da oedem » 30 giu 2011, 18:55

Noma, io avevo iniziato per diletto e per aumentare la resistenza a tennis, quindi era sempre secondario come allenamento ma, sinceramente, mi piaceva.

visti però i problemi preferii fermarmi e, anche un po' per pigrizia, non ho più ripreso.

oggi invece son voluto ripartire ma nulla è cambiato.

domandina: essendo abbastanza "legato" muscolarmente, ciò potrebbe influire?
in tal caso, facendo stretching, potrei aggirare il problema?

nella mia ignoranza in materia, mi sta venendo in mente il pensiero che, "allungando" i muscoli della zona interessata, questa acquisisca elasticità diminuendo l'attrito che la fa infiammare

l'ho sparata grossa?
10km: 20/05/18 45:26 Polimi Run
Mezza: 29/09/19 1:43:30 Monza Half Marathon
Maratona: 28/10/2018 4:54:30 Venice Marathon
Forrest75
Top Runner
Messaggi: 5859
Iscritto il: 10 ago 2010, 12:11

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da Forrest75 » 30 giu 2011, 19:47

l'infiammazione della bit è un classico infortunio del neofita.
statisticamente infatti pare colpisca i podisti quando si avvicinano a questa disciplina a causa di vari fattori tra i quali scelta delle scarpe errata, ritmi blandi (sembra un paradosso ma è così..)
a ciò si aggiungono difetti "strutturali" quali ad esempio varismo delle ginocchia.
a quanto pare, da quello che ci riferisce fisioandrea in base ai suoi studi, lo stretching non previene gli infortuni e nel caso specifico sembra anche inutile nella fase di recupero.
aspettiamo il suo articolo per farci un'idea migliore.
per esperienza diretta posso affermare in maniera per nulla scientifica che il rinforzo del core e dei glutei da' benefici notevoli alla sintomatologia, molto più dello stretching.
molto utile anche l'utilizzo del foam roller per decontrarre il tensore della fascia lata
Corri Forrest, corri !!!

"La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita"
NomaJean
Ultramaratoneta
Messaggi: 1772
Iscritto il: 17 set 2009, 15:29

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da NomaJean » 1 lug 2011, 11:06

oedem ha scritto:Noma, io avevo iniziato per diletto e per aumentare la resistenza a tennis, quindi era sempre secondario come allenamento ma, sinceramente, mi piaceva.

visti però i problemi preferii fermarmi e, anche un po' per pigrizia, non ho più ripreso.

oggi invece son voluto ripartire ma nulla è cambiato.

domandina: essendo abbastanza "legato" muscolarmente, ciò potrebbe influire?
in tal caso, facendo stretching, potrei aggirare il problema?

nella mia ignoranza in materia, mi sta venendo in mente il pensiero che, "allungando" i muscoli della zona interessata, questa acquisisca elasticità diminuendo l'attrito che la fa infiammare

l'ho sparata grossa?
Da quello che ho letto lo stretching fa sicuramente bene in questo caso, ma qui sul forum c'è un thread con pareri discordanti sulla funzione dello stretching.
Every yard that i take i deserve

You want to know how I did it? This is how I did it. I never saved anything for the swim back
Avatar utente
Francesco1963
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 597
Iscritto il: 7 nov 2009, 20:24
Località: La magnifica Sanremo

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da Francesco1963 » 3 lug 2011, 22:28

Se ne sentono tante in giro...io per fortuna in poco più di 2 mesi l'ho risolta
fermandomi assolutamente, con poche sedute di TECAR ma soprattutto
con la ginnastica apposita per la bandeletta..... :thumleft: :thumleft:
Ragazzi comunque un in bocca al lupo a tutti voi......
vi capisco rimanere fermi è un dramma per noi runners....
Francesco
Anni 52
PB: 10KM 42'57'' (passaggio al 10° KM Mezza di Arenzano 2012)
PB: MARATONINA 1h34'56'' (Arenzano 2011)
PB: MARATONA 3h22'43'' (Torino 2012)
2013/2014/2015.....non pervenuti
Avatar utente
AL 2011
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 193
Iscritto il: 4 giu 2011, 13:58
Località: nisseno, lato mare

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da AL 2011 » 4 lug 2011, 20:40

Salve ragazzi, aggiungo un ulteriore dubbio nella mia fase di riabilitazione (me ne uscirò? [-o< ): nel fare questo esercizio di stretching (http://www.abc-fitness.com/stret/spol-02.htm) per il polpaccio sx (sindrome bit a sx) mi sento, non sempre, leggermente tirare la bandelletta proprio nell'adiacenza del ginocchio. Perchè? Consigli.
GRAZIE! :hail:
Avatar utente
AL 2011
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 193
Iscritto il: 4 giu 2011, 13:58
Località: nisseno, lato mare

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da AL 2011 » 11 lug 2011, 17:30

Salve ragazzi!Ieri, dopo 40 giorni di STOP, ho provato con il test di 1 Km molto lentamente.
Cavolo!!!Dopo 800 m avverto di nuovo un risentimento sul condilo esterno del gin. sx e mi fermo, mi dà fastidio. Rientro camminando e il dolore si allevia fino a non sentirlo più. Poiché avevo corso con il cinturino sottorotuleo, mi viene (PER LA DISPERAZIONE!!!!) di provare a metterlo sopra la rotula come avevo visto in un post di annarella65 http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=29&t=2923 in cui segnalava questo video http://www.youtube.com/watch?v=e0RmnwvScJk ). Provo a riprendere la corsa lentamente e, non capisco come, ripercorro il Km per tornare indietro senza avvertire il dolore! Oggi non ho avvertito fastidi particolari e proverò fra un paio di giorni a correre nuovamente. Ci sono spiegazioni in merito e/o esperienze positive in tal senso?
[-o<
NomaJean
Ultramaratoneta
Messaggi: 1772
Iscritto il: 17 set 2009, 15:29

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da NomaJean » 11 lug 2011, 17:36

Ciao Al, non so darti una risposta. Io ho fatto oggi un test concordato con il fisio da 30' a ritmo blando 6'km e è andato bene spero continui cosi. Premetto che probabilmente dovrò usare anche io il cinturino, chiederò al mio fisio e nel caso ti faccio sapere
Every yard that i take i deserve

You want to know how I did it? This is how I did it. I never saved anything for the swim back
Avatar utente
AL 2011
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 193
Iscritto il: 4 giu 2011, 13:58
Località: nisseno, lato mare

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da AL 2011 » 22 lug 2011, 16:20

Ciao, vi aggiorno sul mio recupero sperando di non annoiare. Dopo la breve corsa di giorno 10/7, ho corso molto lentamente 2 Km il 14/7, 3 Km il 17/7, 4 Km il 19/7, sempre con una fascetta che stringe la bandelletta poco sopra la rotula e terminando la corsa, almeno sino ad ora. Nei giorni a seguire durante la giornata ho sempre quelle sensazioni subdole e fugaci che mi ricordano che qualcosa non è a posto ma non ho dolore vero e proprio. Spero di andare verso la risoluzione anche perchè queste brevi corse dopo tanto tempo mi hanno fatto rivivere delle sensazioni meravigliose...ma cosa vi dico, sapete di cosa parlo!!!
Forrest75
Top Runner
Messaggi: 5859
Iscritto il: 10 ago 2010, 12:11

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da Forrest75 » 22 lug 2011, 21:32

scusate ma dico la mia, essendo stato anch'io vittima di questa fastidiosissima patologia.
correre lentamente non serve a nulla !
non pensate che farlo sia di giovamento alla bit
o si riposa o se si corre si deve andare al proprio ritmo riducendo il chilometraggio ma andando ad un passo piuttosto svelto.
nell'ultima settimana ne ho avuto l'ennesima riprova: ho corso un paio di volte con amici "tapascioni" a 6-6.5 al km e dopo mezz'ora mi si è risvegliato il dolore !
ho corso 60-70 sotto i 5 al km e non avvertito il minimo fastidio !
non a caso statisticamente la bit colpisce soprattutto i neofiti che vanno molto piano...(a seguire c'è la sindrome da sovraccarico)

nell'ultimo mese nuoto, rinforzo selettivo del core e dei glutei mi hanno fatto fare un miglioramento insperato :asd2:
ho anche eliminato ogni lavoro con sovraccarico al quadricipite (leg, pressa orizzontale, etc.)

tutta la mia solidarietà :beer:
Corri Forrest, corri !!!

"La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita"
Rispondi

Torna a “Infortuni e terapie”