Cronaca della bandelletta: da diagnosi a cura

Discussioni e domande sugli infortuni e sui metodi per superarli

Moderatori: F-lu, gian_dil, elisa udine

Rispondi
NomaJean
Ultramaratoneta
Messaggi: 1772
Iscritto il: 17 set 2009, 15:29

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da NomaJean » 23 lug 2011, 13:38

Aggiorno.
La scorsa settimana ho corso 3 volte sul tapis bello morbido, niente di che 30' senza mai forzare, questa settimana con le ultime 3 sedute di tecar non sono riuscito a correre fino ad oggi.
13,1Km ritmo un vergognoso 5'11/Km facendo una fatica bestiale, ma almeno corro.
Fortunatamente non ho avvertito dolore, né durante né dopo che per me era il momento in cui si presentava.
Ogni tanto sentivo che il ginocchio "lavorava", e provavo a distgliere la testa perchè se no mi focalizzavo su ogni piccola sensazione.
Se tutto procede bene e non faccio ca**ate forse forse ne sono fuori, speriamo!!

Forrest: nel mio caso il problema si è presentato proprio come una sindrome da sovraccarico, soprattutto non avendo la muscolatura adeguata per il tipo di lavoro che stavo facendo.
In tal caso, al contrario di te devo inserire lavoro muscolare alle gambe squat,leg, curl mentre per il core (ma si intende la parte addominale e del busto giusto?) sono abbastanza a posto visto che lavoro in palestra l'ho sempre fatto e pure intenso.
Prediligerò lavori a corpo libero, affondi, squat, lavoro in isometria con alte ripetizioni e poco carico. Con le gambe sono proprio una cippa!!!


Aggiornamento costi:
14 maggio - Ecografia: 50€
21 maggio - Risonanza: 35€ di ticket (premetto che tramite un'amicizia mi è stata fatta praticamente senza attesa
in ospedale, capisco che per appuntamento ufficiale l'attesa sarebbe stata maggiore, o il costo molto più alto come visita privata)
28 maggio - Fisioterapista: 45€ (trattamento un pò di favore credo)
9 Giugno - Massofisioterapista: 30€
13 Giugno - Test appoggio + plantari : 170€
Tecar : 9 sedute 360€

Totale ad oggi: 690€ ...... :cry:

Spero che a chi ne dovesse soffrire possa cavarsela con meno!
Every yard that i take i deserve

You want to know how I did it? This is how I did it. I never saved anything for the swim back
Forrest75
Top Runner
Messaggi: 5858
Iscritto il: 10 ago 2010, 12:11

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da Forrest75 » 23 lug 2011, 14:02

ciao !

se rimaniamo sul discorso della bit credo che sia inutile il potenziamento ai fini della prevenzione-cura.
bisogna lavorare bene sul core in maniera piuttosto selettiva individuando i giusti esercizi (tu quali fai ?): la forza di un atleta sta appunto in questa importantissima zona del ns. corpo.
se durante la corsa lavora male questa zona del corpo l'energia si disperde.
altro aspetto fondamentale è la tonificazione dei glutei
Corri Forrest, corri !!!

"La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita"
NomaJean
Ultramaratoneta
Messaggi: 1772
Iscritto il: 17 set 2009, 15:29

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da NomaJean » 23 lug 2011, 14:39

Sulla bit il fatto è che (parole del fisio eh!) avendo uno scompenso di bacino con gamba sinistra (dove ho sofferto della bit) più corta il muscolo fa molto più lavoro di quanto dovrebbe, e non avendo una muscolatura sufficientemente elastica né sviluppata (sudo più a fare 20 squat a corpo libero che 30' di corsa!) la fascia lata soffre.
Come glutei avrei inserito tutto nel potenziamento gambe, con squat isometrici (es schiena appoggiata a muro e tenere la posizione "seduta" fino al cedimento o quasi) dovrei prenderli dentro....credo poi sempre pronto a accettare consigli!
Per il core, addominali di tutti i tipi molti in isomentria e con fit-ball ai piedi o con i piedi in sospensione con il trx, pancia in giù e braccia appoggiate a terra come per fare i piegamenti in modo che io debba lavorare anche slla ricerca della stabilità.
Inoltre molte flessioni su braccia con palla medica, saltate e alternate in modo da tenere sempre il busto in tensione sempre per equilibrio.
Stavo pensando visto che sono disponibili di usare anche tavolette per esercizi propiocettivi.
Every yard that i take i deserve

You want to know how I did it? This is how I did it. I never saved anything for the swim back
Avatar utente
oedem
Ultramaratoneta
Messaggi: 1902
Iscritto il: 28 giu 2011, 10:42

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da oedem » 26 lug 2011, 13:40

dopo il mio fermo di un mese circa con ghiaccio, antinfiammatorio e lontanaza dalla corsa, oggi ho ripreso

dopo 15-20 minuti a ritmo blando (che è il mio normale, sono una lumaca) di 6min/km ecco il dolore di nuovo manifestarsi.

mi sa che il medico è obbligatorio! :cry:
10km: 20/05/18 45:26 Polimi Run
Mezza: 14/04/19 1:45:37 Lago Maggiore Half Marathon
Maratona: 28/10/2018 4:54:30 Venice Marathon
NomaJean
Ultramaratoneta
Messaggi: 1772
Iscritto il: 17 set 2009, 15:29

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da NomaJean » 26 lug 2011, 14:43

Oedem, spiace sentire che ante tu ci sei incappato. Purtroppo un giro dal medico te lo consiglio, soprattutto se è la prima volta. Per il costo da quanto ho indicato puoi sicuramente togliere ecografia/risonanza e plantari, e poi se anche tu devi fare la tecar non è detto ce ne vogliano cosi tante. Cerca però un bravo fisio, da quanto ho capito l'efficacia della terapia sta molto anche in chi te la fa.
In bocca al lupo :beer:
Every yard that i take i deserve

You want to know how I did it? This is how I did it. I never saved anything for the swim back
Forrest75
Top Runner
Messaggi: 5858
Iscritto il: 10 ago 2010, 12:11

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da Forrest75 » 26 lug 2011, 15:44

oedem ha scritto:dopo il mio fermo di un mese circa con ghiaccio, antinfiammatorio e lontanaza dalla corsa, oggi ho ripreso

dopo 15-20 minuti a ritmo blando (che è il mio normale, sono una lumaca) di 6min/km ecco il dolore di nuovo manifestarsi.

mi sa che il medico è obbligatorio! :cry:
mi auguro che tu non abbia fatto un mese di ghiaccio ed infiammatori...
come già detto (e non perchè lo sostengo io :wink: ) prima di tornare su strada bisogna dedicarsi per un paio di settimane a rinforzo selettivo del core e dei glutei (pare siano una componente fondamentale nella prevenzione-cura della bit).
abbastanza inutile lo stretching, meglio il massaggio per rilascio miofasciale della fascia lata con foam roller (tipo ultimo esercizio tra questi: http://foamroller.it/esercizi_rilascio_miofasciale.php)

secondo me si può fare a meno di tecar e terapie strumentali costose ma rimane solo una mia opinione :wink:

in bocca al lupo e massima solidarietà (ci sono appena passato :wink: )

:beer:
Corri Forrest, corri !!!

"La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita"
Avatar utente
AL 2011
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 191
Iscritto il: 4 giu 2011, 13:58
Località: nisseno, lato mare

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da AL 2011 » 6 set 2011, 12:43

Buongiorno!
Finalmente ho fatto e ho avuto l'esito di un'ecografia muscolo-tendinea alla bandelletta ileo tibiale sx:
"esame effettuato a seguito confronto con la contro laterale;
si evidenzia un modesto ispessimento della bandelletta ileo tibiale di sx;
non alterazioni a carico dei tendini del quadricipite femorale e rotuleo;
non alterazioni a carico dei legamenti collaterali;
conservato lo spessore della cartilagine articolare misuratra a livello dei condili femorali."
CHIEDO AIUTO IN ATTESA DEL MIO ORTOPEDICO. Cosa significa il referto e cosa si può fare?
grazie in anticipo!
Avatar utente
Ale57
Top Runner
Messaggi: 6017
Iscritto il: 23 nov 2009, 11:03
Località: Cazzago San Martino (BS)
Contatta:

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da Ale57 » 6 set 2011, 13:12

sembrerebbe una diagnosi rassicurante....
Dietro ogni linea di arrivo c`e` una linea di partenza.
Mi sveglio sempre allegro (Krily)
NomaJean
Ultramaratoneta
Messaggi: 1772
Iscritto il: 17 set 2009, 15:29

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da NomaJean » 7 set 2011, 21:42

AL 2011 ha scritto:Buongiorno!
Finalmente ho fatto e ho avuto l'esito di un'ecografia muscolo-tendinea alla bandelletta ileo tibiale sx:
"esame effettuato a seguito confronto con la contro laterale;
si evidenzia un modesto ispessimento della bandelletta ileo tibiale di sx;
non alterazioni a carico dei tendini del quadricipite femorale e rotuleo;
non alterazioni a carico dei legamenti collaterali;
conservato lo spessore della cartilagine articolare misuratra a livello dei condili femorali."
CHIEDO AIUTO IN ATTESA DEL MIO ORTOPEDICO. Cosa significa il referto e cosa si può fare?
grazie in anticipo!

Ciao AL, non sembra cosi brutta ma non sono ortopedico quindi ti posso dire quello che io ho fatto: riposo assoluto purtroppo, e tanto tanto stretching! soprattutto per la fascia lata.
In un secondo momento ho unito un pò di potenziamento muscolare ma non so se era il mio di caso o va comunque bene.
Stretching tutti i giorni, questo si!
Every yard that i take i deserve

You want to know how I did it? This is how I did it. I never saved anything for the swim back
Forrest75
Top Runner
Messaggi: 5858
Iscritto il: 10 ago 2010, 12:11

Re: Cronoca della bandelletta: da diagnosi a cura

Messaggio da Forrest75 » 7 set 2011, 21:51

secondo recenti studi il ruolo dello stretching nella cura della bit è stato di molto ridimesionato.
posso confermarlo in prima persona.
io ho risolto con potenziamento del core e dei glutei...pare che questi gruppi muscolari svolgano un ruolo fondamentale nella prevenzione e nella cura della sindrome della bit.
ho trovato molto utile anche l'auto-massaggio per il rilascio miofasciale della fascia lata con il foam roller.
bisognerebbe anche curare un pochino la tecnica di corsa cercando di accorciare il passo.
Corri Forrest, corri !!!

"La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita"
Rispondi

Torna a “Infortuni e terapie”