alluce rigido

Discussioni e domande sugli infortuni e sui metodi per superarli

Moderatori: F-lu, grantuking, Hystrix, gian_dil

Avatar utente
runner_inside
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 222
Iscritto il: 29 apr 2011, 17:14
Località: Carnago

Re: alluce rigido

Messaggio da runner_inside »

io invece dopo due operazioni a entrami gli alluci, mi ritrovo con parecchie mezze alle spalle e in preparazione alla mia prima maratona....
PB
5 KM 22:30
10KM 48:01
21KM 1:45:54
42KM 4:17:03
Avatar utente
Utente donatore
Junxrunx
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 788
Iscritto il: 16 ott 2014, 14:03
Località: Cesena

Re: alluce rigido

Messaggio da Junxrunx »

@andrea1976 mi spiace per l'epilogo non felice...
@runner_inside sono contento che per qualcuno ci sia una luce in fondo al tunnel!
Io nel frattempo ho fatto un'ecografia che ha evidenziato un principio di artrosi e un piccolo frammento di cartilagine distaccato all'interno della capsula articolare...
Ho anche fatto un'altra maratona, a Siviglia circa 20 giorni fa e, sarà il massaggio fatto subito dopo anche al piede), sarà il brufen preso in via preventiva prima di andare a dormire (la notte dopo la gara), il post è stato meno importante rispetto a Firenze, anzi il giorno stesso della maratona e il giorno dopo mi sono fatto un altro bel po' di km a piedi senza particolari problemi...
Vedremo, intanto andiamo avanti!
“together we could break this trap
we’ll run till we drop
baby we’ll never go back” (B.S.)

10km 37:27 / 2018
21km 1:21:27 / Roma Ostia 2019
42km 2:55:04 / Valencia 2019
Avatar utente
Pippo72
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 992
Iscritto il: 5 ott 2014, 15:33
Località: Siena-Montevarchi

Re: alluce rigido

Messaggio da Pippo72 »

@runner_inside posso chiederti che tipo di operazione hai fatto ? Anche io ho il problema di alluce rigido ad entrambi i piedi.
5K 24:14-04:51 MIN/KM-GARA FIRENZE 01.11.16
10K 52:11-05:13 MIN/KM-GARA FIRENZE 01.11.16
Mezza Maratona-2:00:09 05:42 MIN/KM (In maratona)
Maratona-Firenze Marathon 2016 - 04:11:37
Avatar utente
runner_inside
Aspirante Maratoneta
Messaggi: 222
Iscritto il: 29 apr 2011, 17:14
Località: Carnago

Re: alluce rigido

Messaggio da runner_inside »

Osteotomia decompressiva al I metatarso con l'inserimento di due viti. Mi ricordo che avevo una rigida di 2° grado a entrambi i piedi
PB
5 KM 22:30
10KM 48:01
21KM 1:45:54
42KM 4:17:03
al2121
Novellino
Messaggi: 1
Iscritto il: 22 mar 2018, 11:38

Re: alluce rigido

Messaggio da al2121 »

Salve a tutti mi sono unito a questo forum per condividere la mia esperienza perché penso di avere un principio di alluce rigido, in realtà TURF TOE, come ho letto da @robinud77, solo che il mio penso sia essere un tantino più complicato. P.S. ero un runner anch'io.
Ebbene circa due anni fa calciai involontariamente un piede all'avversario durante una partita a calcetto con le dita in flessione dorsale. Il piede era livido e gonfio dolorante al carico ma io lo sottovalutai concedendomi 2 giorni di riposo e riprendendo il lavoro da cameriere perché sentivo di farcela a stare in piedi, anche se col tempo faticavo. Dopo un mese decido di recarmi dal medico curante perché iniziavo ad aver male anche al ginocchio.. mi prescrive raggi che risultano negativi. Il problema non cessa così eseguo risonanza che evidenzia edemi midollari a tutte le metatarso falange.. mi metto in malattia per un mese durante il quale l'ortopedico non vede nulla e il fisiatra mi parla di lassità del piede e mi fa fare qualche seduta di magnetoterapia.. nel frattempo mi accorgo che le dita in questione erano storte e deboli... e come se non bastasse camminando potevo avvertire chiaramente che nella fase di spinta le dita non caricavano bene rallentando lo stacco e facendomi zoppicare! Ora non mi dilungherò più di tanto. Ho provato di tutto: ginnastica prensile e propriocettiva, 3 plantari modificati dopo baropodometria, fisioterpia e palestra cercando di rinforzare tutto l'arto (non caricando bene insorgevano problemi anche a caviglie,ginocchia..), visite super specialistiche in giro per l'Italia, un capitale speso, ma nulla è cambiato a distanza di due anni. Ho fatto ricerche su internet, credo proprio di avere la sindrome del turf toe comune ai giocatori di football americano, il trauma è simile, lo sviluppo anche: una volta guariti anche se il dolore cessa c'è una lassita' residua della struttura capsulo-legamentosa della prima MTF, nel mio caso tutte e quattro, che porta a un malfunzionamento della funzione propulsiva delle dita con effetto a catena su tutte le altre articolazioni causando uno squilibrio posturale dell' arto inferiore che fidatevi ginnastica e plantari poco possono (almeno nel mio caso) in un organo sensibile come il piede, preponderante nella postura e deambulazione. Se qualcuno ha idee o esperienze simili in merito vi prego di farvi avanti. Grazie della lettura
giovannicarmine
Novellino
Messaggi: 3
Iscritto il: 1 apr 2018, 19:30

Re: alluce rigido

Messaggio da giovannicarmine »

marcellide ha scritto:Dopo mesi di sofferenza nella corsa (e anche nel camminare con scarpe a suola rigida) e dopo aver cercato di capire la natura del problema che mi dava l'articolazione dell'alluce destro, sono arrivato finalmente all'individuazione della patologia: per molto tempo avevo pensato si trattasse di alluce valgo ed invece la causa è il cosiddetto alluce rigido. In pratica, è un ispessimento calcificato dell'osso alla radice dorsale dell'alluce che ne limita l'articolazione e provoca dolore per contatto sulle parti molli. A crearlo sarebbe stato un trauma di cui non ho nessun ricordo e che probabilmente è avvenuto un sacco di tempo fa. Negli anni precedenti mi dava fastidi solo il giorno dopo qualche gara tirata, da febbraio scorso invece sempre: anche durante la corsa che è diventata assai meno piacevole. Ne è venuto fuori che l'unica terapia possibile è la chirurgia con l'asportazione della parte ossea eccedente e l'ho programmata tra 6 mesi (prima non c'era posto :( ). Nel frattempo continuo a corricchiare sopportando il dolore e sperando che l'operazione mi restituisca un appoggio indolore e la possibilità di riprendere a correre come facevo una volta.
Ho aperto questo 3D perchè chi eventualmente avesse un problema che assomiglia al mio possa verificare se vi si riconosce e/o chi avesse attraversato l'intero processo terapeutico verso cui mi sono avviato possa scrivere della propria esperienza e dar consigli.

Grazie a tutti per l'attenzione :hail: :D
giovannicarmine
Novellino
Messaggi: 3
Iscritto il: 1 apr 2018, 19:30

Re: alluce rigido

Messaggio da giovannicarmine »

Ciao ho appena saputo che anch'io ho problemi di alluce rigido.
Sono un podista da tantissimi anni e non riesco a rassegnarmi a non correre.
Attualmente sto' corricchiando con il dolore.
Vorrei specificarti cosa mi succede.
Quando tento di correre ho dolore all' alluce e specialmente quando l'alluce e' piegato all'insu'
Quando poggio l'avanpiede sento delle fitte.
Mi potresti specificare dettagliatamente cosa succedeva a te, scrivo questo perché non voglio rassegnarmi ad operarmi.
Ti saluto e ti ringrazio anticipatamente
giovannicarmine
Novellino
Messaggi: 3
Iscritto il: 1 apr 2018, 19:30

Re: alluce rigido

Messaggio da giovannicarmine »

runner_inside ha scritto:Ciao posso darmi la mia esperienza diretta ho 36 anni e due anni fa sono stato operato per alluce rigido al piede destro. Dopo anni di ultrasuoni, laser , manipolazioni dal fisioterapista ecc ecc mi sono fatto operare(osteotomia decompressiva) ,la convalescenza dura circa un mese (stampelle e uso di una scarpa apposta non ricordo il nome) la riabilitazione (che inizia subito dopo l'intervento) dura un pò di più circa 2 mesi in giro di 4 mesi sono tornato a correre.
Tra circa un mese mi devo operare al piede sinistro, tra quello operato e non c'è una differenza abissale sia nel camminare tutti i giorni che nella corsa. Come mi ha detto l'ortopedico questo problema è solo degenerativo si può tenere sotto controllo, ma visto come sono conciati i mie "primi metatarsi" questa operazione prima o poi andrà fatta,meglio prima cosi il recupero sarà più veloce vista l'eta.
l'ho programmata tra 6 mesi (prima non c'era posto)
cavolo cosi tanto tempo io in 2 mesi ho fatto tutto anzi ho fatto spostare l'intervento dopo la mia prima mezza (11 novembre)
In base al grado di rigidità ci sono varie tipi di operazioni più o meno invasive e con tempi di recupero differenti nel mio caso secondo grado, come è messo il tuo alluce??
vulk1983
Novellino
Messaggi: 12
Iscritto il: 2 mag 2018, 10:10

Re: alluce rigido

Messaggio da vulk1983 »

Ciao a tutti, mi chiamo Claudio e anche io sono finito nel tunnel dell'aluce rigido
Breve storia :
Ho giocato a calcio per quasi 30 anni ( ne ho 35 )
Nel 2015 incomincio ad accusare un dolore all'alluce sinistro che mi impedisce di camminare, portare determinate scarpe o giocare con continuità
La terapia conservativa fallisce
2016 : dopo una risonanza si evidenzia un'ostecondrite alla testa del primo metatarso ( alluce rigido )
Provo ancora terapie alternative ma alterno periodi con dolore ad altri con meno dolore, riesco comunque a giocare e correre ma a fine attività ghiaccio e pomate per 2-3 giorni.
Maggio 2017 : decido di fare l'intervento nelle Marche, mi propongono una pulizia di osteofiti con microfratture, accetto e ammetto di non essermi informato sui tipi di interventi possibili e sulla realtà di successo. Dopo l'intervento la situazione sembra invariata per i primi mesi, l'alluce non ha più l'estensione a 90 gradi ma circa un 60, dopo 4 mesi ho provato a giocare a calcio ma ho dovuto stoppare subito
Gennaio 2018 : faccio una visita a Milano presso il Galeazzi e mi propongono di fare osteotomia plantarizzante e riassetto dell'alluce dicendomi che comunque il successo dell'intervento potrebbe essere variabile.... sono perplesso ma decido di farmi mettere in lista
Maggio 2018 : Nei 3 mesi dopo la visita ho comunque forzato e sono tornato a correre e giocare fregandomi del mio stato e c'è stata una sorpresa, ovvero riesco a mettermi tutti i tipi di scarpe, riesco a giocare a bassi ritmi e fare camminate lunghe e in varie pendenze senza sentire dolore ma comunque un fastidio che ogni tanto va e viene ( sopportabile ma comunque un fastidio ). Poi ci sono giorni che questo fastidio è leggermente più pesante, riesco comunque a non dover più usare ghiaccio o pomate a fine attività.
A questo punto dovrei operarmi la prossima settimana ma sono tremendamente indeciso se rimandare oppure farlo subito, il dottore dice che comunque una lesione c'è e prima o poi dovrò rifare l'operazione, il quando poi non si sa essendo questa malattia non tanto chiara....
Avete dei consigli da darmi? Sinceramente sono giorni che non dormo sul da farsi.....
La mia preoccupazione è che attualmente non sto poi cosi tanto male e avrei paura sull'insuccesso dell'intervento, sul taglio dell'osso e la non possibilità di tornare indietro e sul post operazione che potrebbe essere lungo e doloroso....
Grazie.
massimo-venz
Novellino
Messaggi: 22
Iscritto il: 28 gen 2013, 9:36

Re: alluce rigido

Messaggio da massimo-venz »

Ciao a tutti , qualcuno è a conoscenza di questo nuovo materiale nanotecnologico " membrana nanometrica biocompatibile " ? In pratica viene interposto tra il metatarso e la falange questo tessuto che per le sue caratteristiche si aggrappa all'osso favorendo la proliferazione di nuove cellule , generando così un tessuto fibroso ( non è cartilagine nuova), che comunque assolve alle funzioni di antiattrito tra i consigli. Detta così sembra l'uovo di Colombo ma in rete non trovo granché :study:

Torna a “Infortuni e terapie”