correre appena svegli: e la benzina ?

Discussioni su alimentazione, diete ed integratori

Moderatori: runningmamy, F-lu

Rispondi
Avatar utente
fujiko
Pink-Moderator
Messaggi: 20075
Iscritto il: 18 set 2014, 13:54
Località: Roma - Palermo

Re: correre appena svegli: e la benzina ?

Messaggio da fujiko »

Dr.Kriger ha scritto:
29 mar 2019, 15:04
A meno che uno non abbia deciso di allenarsi appena sveglio e sia andato a dormire con una cena abbondante, quindi al massimo tiene un po' duro in allenamento e non tira troppo.
Ribadisco che è soggettivo: io mangio in quantità sempre, a pranzo e a cena. La mattina tiro tranquillamente le ripetute a stomaco vuoto e non ho bisogno di 'tenere un po' duro'. Ri-ri-ribadisco che dipende dalle abitudini e dal fisico di ognuno
Never trouble trouble till trouble troubles you, 'cause if you trouble trouble, you'll only double trouble and trouble others, too.
Avatar utente
Utente donatore
lorenzo64
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 879
Iscritto il: 30 apr 2011, 18:17
Località: Lunata (LU)

Re: correre appena svegli: e la benzina ?

Messaggio da lorenzo64 »

Quoto al 100% fujiko. E' una cosa soggettiva. Anch'io ormai per necessità lavorative, da anni corro al mattino appena alzato, massimo 20 minuti sono già fuori casa da quando mi alzo dal letto, senza prendere niente di solido, solo un pò di acqua tiepida e limone per abitudine ormai. E faccio ogni genere di allenamento senza nessun problema. Anche la domenica che faccio l'allenamento più lungo prendo eventualmente un gel dopo un oretta di allenamento e solo se l'allenamento totale va oltre l'ora e mezza. La sera cena normale con carboidrati ed un pò di proteine. Appena tornato doccia e colazione e sono carico tutto il giorno. Ho provato ad andarci la sera dopo il lavoro, ed anche se faccio un lavoro dove sto quasi sempre seduto, mi fa molta più fatica e la notte non riposo bene. Come dice il detto: "il mondo è bello perchè vario"
PB:
5 km 20'41" (4'08") Lucca 5K (20/06/19)
10 km 41'03" (4'06") T.I.A.M.O. Carnevale (26/01/20)
Mezza 1'35"43" (4'32") Ravenna (10/11/19)
Maratona 3'54'54" (5'34") Firenze (24/11/13)
Avatar utente
dragonady
Ultramaratoneta
Messaggi: 1664
Iscritto il: 29 gen 2013, 11:14
Località: -VR-

Re: correre appena svegli: e la benzina ?

Messaggio da dragonady »

Appoggio fujiko pienamente, siamo tutti diversi e non c'è dubbio. Io e molti altri riusciamo a fare ogni tipo di allenamento a stomaco vuoto senza alcun problema. Io personalmente ho anche un riscontro perché qualche volta mi alleno anche il tardo pomeriggio non a digiuno, e non vado meglio, anzi. La mattina la preferisco, per qualsiasi allenamento
"...Se saprai confrontarti con Trionfo e Rovina
E trattare allo stesso modo questi due impostori..."
Avatar utente
leolinux
Maratoneta
Messaggi: 462
Iscritto il: 2 mag 2015, 9:31
Località: Ronco B. (MB)

Re: correre appena svegli: e la benzina ?

Messaggio da leolinux »

La differenza fra i comportamenti di tutti noi che scriviamo in questo thread riguardo alla colazione è una sola: la testa!
I meccanismi metabolici sono uguali per tutti gli uomini (sani), ovviamente con diverse efficienze fra soggetto e soggetto; chi studia queste cose dice che le scorte di glicogeno, ancorché ridotte dal metabolismo basale notturno, sono sufficienti fin'oltre una mezza maratona.
Inoltre se vuoi allenarti per la maratona devi insegnare al tuo corpo a usare maggiormente i grassi e questo non lo fai di certo mangiando zuccheri prima di correre.
Domenica ho corso una tapasciata di 34k con poco asfalto a digiuno, bevendo 3 bicchieri d'acqua a 3 ristori. Ho ripristinato a mezzogiorno :D.
SM55
21k 1h38'32" - Vittuone - 10/02/2019
42k 3h45'57" - Reggio Emilia - 09/12/2018
Strava
Avatar utente
Utente donatore
lorenzo64
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 879
Iscritto il: 30 apr 2011, 18:17
Località: Lunata (LU)

Re: correre appena svegli: e la benzina ?

Messaggio da lorenzo64 »

Sono perfettamente d'accordo con te. La testa nella corsa conta molto. C'è gente per esempio che in allenamento fa tempi che in gara non riesce mai a ripetere, anche in questo caso è questione di testa
PB:
5 km 20'41" (4'08") Lucca 5K (20/06/19)
10 km 41'03" (4'06") T.I.A.M.O. Carnevale (26/01/20)
Mezza 1'35"43" (4'32") Ravenna (10/11/19)
Maratona 3'54'54" (5'34") Firenze (24/11/13)
Dr.Kriger
Ultramaratoneta
Messaggi: 1984
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: correre appena svegli: e la benzina ?

Messaggio da Dr.Kriger »

Più che altro, l'organismo non spende zuccheri o glicogeno solo nello sport. Quindi è sempre bene inserire i carboidrati a ogni pasto, secondo me. Vero che meglio si usano i grassi e più si è più efficienti, ma non bisogna nemmeno estremizzare. Il massimale, nelle gare più brevi, comunque lo si raggiunge prevalentemente con i carboidrati.
Avatar utente
Louis
Ultramaratoneta
Messaggi: 1255
Iscritto il: 1 set 2012, 20:22

Re: correre appena svegli: e la benzina ?

Messaggio da Louis »

@leolinux: il che non significa che la prestazione è stata la migliore possibile.
Io in estate, come durante il resto dell'anno, non bevo in allenamento e sono abbastanza ok fino a -2kg di peso corporeo. Reggo, ma ciò non significa che rendo. :D
Io ho parlato di zuccheri a colazione, ma dato che mi alleno a 3-4 ore dall'ultimo pasto...
«My feet are getting tougher, I can run farther every day. I have to trust my body to know what to do.» (Jake Sully, Avatar)

PB | 10k 37'57" 16-07-17 Gara | 14.8k 58'08" 25-11-18 Gara/GPS | Mezza 1h27'46" 22-06-12 All.
Dr.Kriger
Ultramaratoneta
Messaggi: 1984
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: correre appena svegli: e la benzina ?

Messaggio da Dr.Kriger »

Louis ha scritto:
30 mar 2019, 17:58
ma dato che mi alleno a 3-4 ore dall'ultimo pasto...
Devi comunque recuperare le energie delle attività quotidiane e fornire i carboidrati che verranno trasformati in glucosio per il cervello. Non è che uno mangia carboidrati 8-14 ore prima e subito dopo l'allenamento e poi stop e fa tipo la proteica. È quello più che altro il senso di mangiare 3-4 ore prima. Cioè, non è un mero fattore psicologico, ma un insieme di fattori che non riguarda solo lo sport.
Avatar utente
domk
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 501
Iscritto il: 19 nov 2017, 22:45

Re: correre appena svegli: e la benzina ?

Messaggio da domk »

Ma io ho una domanda
Oltre alle energie che effettivamente è vero anche su base scientifica che ce le abbiamo la mattina (anche se a volte su allenamenti più lunghi di 1h e 30 sento un po' un calo) a voi non viene fame?
Io ho lo stomaco che brontola dal 3° km e mi dice di tornare a casa e mangiare il mio quintale di cereali
Sento tipo una fame come se avessi pranzato alle 12 e fossero le 24...
10km:39' 16" 20^ La Corsa di Miguel 2019
21.097km:1h 24' 10" 5^ Santander La Mezza di Torino 2019

Immagine
Dr.Kriger
Ultramaratoneta
Messaggi: 1984
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: correre appena svegli: e la benzina ?

Messaggio da Dr.Kriger »

Perché le scorte le hai immagazzinate, ma dopo 10 ore di digiuno notturno devi pur sempre riattivare il metabolismo. Come detto prima, i carboidrati, sottoforma di glucosio o altra forma, vengono usati per tante funzioni, soprattutto quelle cerebrali. Il digiuno fisiologico termina in teoria dopo 5 ore circa. Poi l'organismo, se non mangi più nulla, inizia a prendere quello che ha. Le scorte le hai, ma non esistono solo quelle per allenarsi. È come avere il serbatoio di benzina pieno piuttosto che molto vuoto. Quando è molto vuoto, la benzina ce l'hai, non ti fermi, ma arrivi raschiando il fondo e probabilmente non al meglio. Ovviamente poi tutti quelli che si allenano al mattino a digiuno diranno che dipende, che ognuno ha il suo organismo ecc. Ma sono sicuro che, se facessero una colazione seria e si allenassero al pomeriggio, andrebbero più veloci. Qui però fanno ripetute a ritmo gara 10 km o lunghi, quindi l'organismo si adatta. Per la maratona va benissimo. Per correre veloci e fare ripetute distruttive ne dubito. Dopo circa 7-8 ore, se non si mangia nulla, il consumo di glucosio dagli alimenti finisce. Poi si usa quello epatico e la gluconeogenesi prevale dopo circa 16 ore. Poi va beh, dopo 24 ore si esaurisce anche il glicogeno epatico, ma spero che nessuno sia così stupido da non mangiare nulla per 24 ore.

A parte che io non ho problemi di sonno. Qui influisce la mente, ovviamente. Io concepisco sempre che un allenamento è sempre un allenamento, un po' come lavarsi i denti. Mi rilasso, stacco dalla condizione e dormo tranquillo. Se uno sente sempre alto lo stato d'allerta, allora è meglio che si alleni al mattino o molto prima del coricamento. Questione di psiche.
Rispondi

Torna a “Alimentazione e integrazione”