Proteine in polvere come pasto sostititutivo

Discussioni su alimentazione, diete ed integratori

Moderatori: runningmamy, F-lu

Rispondi
Avatar utente
treep
Aspirante Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 696
Iscritto il: 6 mag 2016, 22:41

Re: Proteine in polvere come pasto sostititutivo

Messaggio da treep » 29 mag 2019, 18:39

3 uova? Diciamo ok... per una colazione siamo a posto... gli altri 6 giorni della settimana è dura però.
44 anni, 82kg, 174cm. PB sui 10km: 52'14''
Dr.Kriger
Ultramaratoneta
Messaggi: 1267
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: Proteine in polvere come pasto sostititutivo

Messaggio da Dr.Kriger » 29 mag 2019, 18:44

Credo che, con un po' più di apertura mentale, la quota proteica si raggiunga con l'alimentazione. E lo dico pure io che ho le mie pare, cioè che non bevo latte ma budino e cappuccino sì, LOL!

Ho provato pure la Simmenthal perché tendo ad essere pigro, quindi non perché è come un carpaccio. Diciamo che ho un discreto appetito e mi piace mangiare, quindi raggiungere la quota proteica non è molto difficile, a meno che non si abbiano necessità particolari.

Poi va beh, se uno è sedentario o fa jogging, va benissimo avere il 15% di proteine. Ma ehi, non siamo forse in un forum di corsa?

3 uova sono la soluzione di giokaos, non quella giusta in assoluto. Era per dire che con la soluzione personale e l'apertura mentale uno ci arriva. Io ad esempio ci arrivo con il panuozz, che però è la mia personale soluzione. Non è quella giusta in assoluto. Ognuno ci può arrivare come vuole, ma ci arriva anche con la sola alimentazione normale.
Ultima modifica di Dr.Kriger il 29 mag 2019, 18:48, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
treep
Aspirante Ultramaratoneta
Utente donatore
Messaggi: 696
Iscritto il: 6 mag 2016, 22:41

Re: Proteine in polvere come pasto sostititutivo

Messaggio da treep » 29 mag 2019, 18:46

giokaos ha scritto:
29 mag 2019, 18:31

Pure io arrivo alla quota proteica con l'alimentazione "tradizionale". Fare uso di integratori ( se non è veramente necessario) lo vedo come una "scorciatoia", ...
Certo che è una scorciatoia. Lo scrivo espressamente nel post che apre il topic. Abbordo di tanto in tanto uno shake proteico modificato con aggiunta di qualche altro ingrediente quando per ragione di mancanza di tempo, voglia o ingredienti non riuscirei a comporre un sufficientemente bilanciato e soddisfacente.
Quindi lo spirito è comunque opposto a quello di chi consuma carne in scatola.
Mentre la carne in scatola è una scorciatoia di dubbia qualità ad una preparazione più consapevole, qui uno shake vorrebbe essere un'alternativa valida al cornetto del bar (senza voler demonizzare il cornetto del bar).
44 anni, 82kg, 174cm. PB sui 10km: 52'14''
Avatar utente
giokaos
Top Runner
Messaggi: 5343
Iscritto il: 9 set 2012, 14:53
Località: Chiavenna

Re: Proteine in polvere come pasto sostititutivo

Messaggio da giokaos » 29 mag 2019, 19:02

treep ha scritto:
29 mag 2019, 18:46
qui uno shake vorrebbe essere un'alternativa valida al cornetto del bar (senza voler demonizzare il cornetto del bar).
In questo caso direi che sia la scelta "meno peggio" :thumleft:
Milano marathon: 2h53' e qualcosa
https://www.strava.com/athletes/9496294
Avatar utente
shaitan
Guru
Messaggi: 4204
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: Proteine in polvere come pasto sostititutivo

Messaggio da shaitan » 29 mag 2019, 19:26

d1ego ha scritto:
29 mag 2019, 18:33
Pare che la quota ideale di proteine per pasto sia di 18-20g, (aggiungerò link con calma), superati i quali i vantaggi sono decrescenti fino a scomparire dopo i 35.
sono studi che però hanno il solito limite di fermarsi alla valutazione in acuto e non nel cronico... In altri studi sul mefio lungo termine non è stata notata differenza

es
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10867039
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10357740
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19776143
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17413096

l'ultimo poi si sparavano 80-100g di proteine in un unico mega pasto

altrimenti non sarebbe possibile portare avanti regimi alimentari come il digiuno intermittente o la warrior diet... eppure c'è chi ci vince contest di bodybuilding così quindi la sintesi proteica non è deve essere malaccio nemmeno lì

ps a 200g ci arrivo solo nei giorni di carbo cycling e in ipocalorica spinta... media settimanale è molto meno, sotto i 2g/kg che per essere a dieta è quasi poco
Ultima modifica di shaitan il 29 mag 2019, 19:39, modificato 1 volta in totale.
Ogni sabato alle 9 ti aspettiamo a Roma Parco del Pineto per 5km cronometrati gratuiti https://www.facebook.com/romapinetoparkrun/
PB: 10k 40.19 Miguel '19 - 21.1k 1h30.27 RO '19 - 42.2k 3h24:43 Berlino '19
Sogno: 200kg di stacco (per ora 185)
Avatar utente
shaitan
Guru
Messaggi: 4204
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: Proteine in polvere come pasto sostititutivo

Messaggio da shaitan » 29 mag 2019, 19:30

giokaos ha scritto:
29 mag 2019, 18:31
Pure io arrivo alla quota proteica con l'alimentazione "tradizionale". Fare uso di integratori ( se non è veramente necessario) lo vedo come una "scorciatoia", come mangiare la simmenthal e pensare che è come farsi un piatto di carpaccio...
però in quanti usiamo il tonno in scatola invece di scottare in padella un filetto surgelato che è più buono e costa pure di meno...

è tutto una questione di scorciatoie. O per meglio dire di comodità ;-)
Ogni sabato alle 9 ti aspettiamo a Roma Parco del Pineto per 5km cronometrati gratuiti https://www.facebook.com/romapinetoparkrun/
PB: 10k 40.19 Miguel '19 - 21.1k 1h30.27 RO '19 - 42.2k 3h24:43 Berlino '19
Sogno: 200kg di stacco (per ora 185)
Avatar utente
giokaos
Top Runner
Messaggi: 5343
Iscritto il: 9 set 2012, 14:53
Località: Chiavenna

Re: Proteine in polvere come pasto sostititutivo

Messaggio da giokaos » 29 mag 2019, 19:44

Certo, ma se possibile uso prodotti freschi. Poi magari sbaglio...Non ho molte certezze, anzi, neanche una...
Milano marathon: 2h53' e qualcosa
https://www.strava.com/athletes/9496294
Dr.Kriger
Ultramaratoneta
Messaggi: 1267
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: Proteine in polvere come pasto sostititutivo

Messaggio da Dr.Kriger » 29 mag 2019, 19:59

Tutti noi usiamo scorciatoie, se dobbiamo ragionare in questi termini. Uno non può vivere solo di prodotti freschi, così come non può campare solo di integratori. Per quanto riguarda gli integratori, la domanda è: servono? Io non ne ho bisogno con la mia alimentazione normale e con i miei alimenti, e sono da dilettante. Tra l'altro ci sono studi che dicono che una buona colazione si basa proprio su 35 g di proteine. Io non ci arrivo se devo allenarmi tre ore dopo, ma il che smentisce i link di Diego. Che poi, se uno corre poco, è ovvio che 20-25 proteine possano essere tante. Infatti su Runners World postano anche quelli che dicono che tutto ciò che è animale fa male.
Avatar utente
shaitan
Guru
Messaggi: 4204
Iscritto il: 16 mag 2015, 18:36

Re: Proteine in polvere come pasto sostititutivo

Messaggio da shaitan » 29 mag 2019, 21:14

Dr.Kriger ha scritto:
29 mag 2019, 19:59
Per quanto riguarda gli integratori, la domanda è: servono?
La risposta è insita nel nome...

cmq ripeto che il 90% della produzione di proteine in polvere non è per il mercato degli "integratori" ma per le grosse multinazionali che le usano nei loro prodotti e se guardate le etichette ve li trovate qua e là in prodotti di uso comune (dolci, fette e biscottate etc etc). Quindi assumiamo tutti "integratori" più o meno consapevolmente. Vale per le proteine ma vale ancor più per altri integratori cibari come possono essere le maltodestrine e così via. Questo ammesso (e non concesso) che abbia senso distinguere fra delle proteine in polvere e della ricotta. Per me sono entrambi cibo (l'uno derivato dall'altro) seppur con caratteristiche diverse
Ogni sabato alle 9 ti aspettiamo a Roma Parco del Pineto per 5km cronometrati gratuiti https://www.facebook.com/romapinetoparkrun/
PB: 10k 40.19 Miguel '19 - 21.1k 1h30.27 RO '19 - 42.2k 3h24:43 Berlino '19
Sogno: 200kg di stacco (per ora 185)
Dr.Kriger
Ultramaratoneta
Messaggi: 1267
Iscritto il: 2 apr 2017, 8:40

Re: Proteine in polvere come pasto sostititutivo

Messaggio da Dr.Kriger » 29 mag 2019, 22:32

La formula chimica, infatti, è sempre la stessa. Ormai siamo già abituati agli additivi, che per alcuni rappresentano il male. Ma non è che se dico H20 dal lago fa differenza rispetto a quella del mare. Sempre H2O rimane.

Ciò detto, secondo me l'errore è puntare sugli integratori perché si ha una cattiva alimentazione. Non è difficile arrivare al fabbisogno proteico con una normale alimentazione. Ci riesco pure io che non voglio bere latte e yogurt greco a colazione. Perché non dovrebbero riuscirci gli altri? In questo senso verte la mia domanda: servono? Poi le cose dei 20-25 g mi sembrano cavolate. Io assumo 40-50 g per la cena e il pranzo. A meno che uno non faccia un'attività fisica scarsa. Se uno fa jogging semplice, beh, secondo me 1 g per chilo va benone.
Rispondi

Torna a “Alimentazione e integrazione”