"Nord", Scott Jurek con Jenny Jurek

Moderatori: F-lu, grantuking, Hystrix

Avatar utente
bogianen
Maratoneta
Messaggi: 290
Iscritto il: 23 nov 2017, 12:47
Località: Torino

"Nord", Scott Jurek con Jenny Jurek

Messaggio da bogianen »

Ovvero "l'ultramaratona selvaggia che mi ha cambiato la vita".

E' la cronaca del tentativo di Scott Jurek di battere il tempo di percorrenza Sud-Nord (da qui il titolo) dell'Appalachian Trail nel 2015, presentato come un'impresa per reinventarsi in età matura, dopo i grandi risultati conseguiti da questo atleta in gioventù. Il fatto in sé è ormai storia di questo sport, ma non faccio spoiler.

L'atleta americano ci porta letteralmente con lui lungo il percorso e devo dire che è la cosa che mi è piaciuta di più. La fauna umana di escursionisti e ultrarunner, professionisti e dilettanti che incontra e si unisce a lui in vari tratti del percorso, le difficoltà, i momenti belli e quelli brutti insomma, rendono il libro interessante. Chi ha fatto trail, o escursioni di più giorni sui sentieri in montagna, penso che si ritroverà in molti passaggi del libro e l'impressione che lascia è davvero quella del sentiero come un universo a sé, un mondo a parte, come si dice per molti ma non per tutti. Questo al di là del mero racconto dell'impresa di un grande atleta.

Buona parte del libro però è scritto in prima persona dalla moglie e descrive le sue peripezie in qualità di assistente di Jurek durante la corsa. Se vi interessano anche i retroscena più minimi, quella porzione volendo ha un suo perché. Questi capitoli scritti dalla moglie io li ho trovati spesso inutili e nel migliore dei casi più lunghi del necessario.

Nel complesso non sarà un capolavoro letterario ma la parte scritta da lui è assolutamente godibile e può piacere sia ad un appassionato di ultramaratona, che ad un escursionista o anche ad un profano.

Torna a “Libri e letteratura”