Dolori da transizione?

Moderatori: fujiko, gambacorta, gian_dil

Avatar utente
Semper79
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 627
Iscritto il: 27 mag 2011, 14:30
Località: Lizzola (BG)

Dolori da transizione?

Messaggio da Semper79 » 25 giu 2013, 8:28

Ciao a tutti i minimalisti del forum, mi son deciso dopo 3 anni di corse e 3 anni nei quali c'è sempre stato un infortunio più o meno grave, di provare questa tecnica nuova che per qualcuno pare sia un toccasana...
Ho aperto un post sulla sezione trail http://www.runningforum.it/viewtopic.php?f=98&t=25838 nel quale indico l'allenamento che sto cercando di portare avanti, oltre agli esercizi di propriocezione (tavoletta) sto facendo, nei giorni che non corro, esercizi per il core, esercizi per i glutei ed esercizi per la mobilità dei piedi e stretching.

Ora detto questo, ho iniziato la scorsa settimana provando un allenamento trail (con le MT10 V2 della New Balance) ho avuto forti dolori proprio sotto al polpaccio, che come scrivo nell'altro post, al primo allenamento il giorno dopo mi facevano zoppicare come se avessi qualcosa di conficcato nella gamba, ci son voluti più di 2 giorni per non sentirli più, il dolore si accentuava se cercavo di mettermi in punta di piedi, ad esempio se provavo a salire le scale solo di avampiede con il tallone alzato non ci riuscivo. Oggi dopo la seconda uscita con queste scarpe queste sono le sensazioni che ho avuto (mi auto quoto, spero non sia considerato cross-posting... :afraid: ):
Semper79 ha scritto:Se è come credo e proviene dal tendine di Achille poco avvezzo alle torsioni, il motivo potrebbe essere la pronazione che ho con quel piede, ho letto da qualche parte che pronando il tendine di achille subisce una torsione. Forse potrebbe essere questo il motivo del mio male?... Comunque rispetto alla scorsa settimana questa mattina il dolore è praticamente scomparso a distanza di 12 ore dalla corsa, la scorsa settimana invece il giorno dopo non riuscivo a fare le scale su e giu indifferente, ma salendo se cercavo di farle spingendo di punta i dolori mi piegavano letteralmente in due! Oggi invece questo problema non c'è.
Cosa dite possa essere solo normali dolori da transizione? Io comunque per evitare problemi l'uscita successiva a quella minimalista sarà con dei "normali" trampoli chiamati Trabuco 13.

Grazie a tutti quelli che mi sapranno consigliare
Buone corse!
Avatar utente
freddy
Ultramaratoneta
Messaggi: 1191
Iscritto il: 26 mar 2012, 20:30
Località: mugello

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da freddy » 25 giu 2013, 8:50

ti ho risposto nell'altro post.bobpikes,e' l'utente delle mt00
Pb:10k 41:38 Notturna S.Giovanni 20/6/2015 Mezza 1:29:17 Pisa 8/10/2017 Maratona 3:19:41 Milano 08/04/2018 passatore 11:05:44 26/5/2018
Avatar utente
andrebarca78
Mezzofondista
Messaggi: 86
Iscritto il: 31 ago 2011, 12:30

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da andrebarca78 » 25 giu 2013, 12:38

Anche io ti ho risposto di là ;-)
Buona transizione!
Avatar utente
Semper79
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 627
Iscritto il: 27 mag 2011, 14:30
Località: Lizzola (BG)

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da Semper79 » 25 giu 2013, 15:19

Grazie a tutti e due!
Speriamo in bene...
Avatar utente
Semper79
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 627
Iscritto il: 27 mag 2011, 14:30
Località: Lizzola (BG)

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da Semper79 » 3 lug 2013, 9:17

Giusto per aggiornare anche qui e non lasciare i post a metà... Alla terza uscita i dolori su distanze relativamente brevi (5km) non ci sono più (solo un paio di volte un accenno ma nulla di che) normale sia già passato dopo cosi poche uscite e così poca strada? Se avete tempo e voglia fate un giro nell'altro post (http://www.runningforum.it/viewtopic.ph ... 87#p890087) e se avete voglia di commentare... :wink:

Grazie di nuovo a tutti!
Avatar utente
Semper79
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 627
Iscritto il: 27 mag 2011, 14:30
Località: Lizzola (BG)

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da Semper79 » 31 lug 2013, 12:21

Ciao di nuovo a tutti, riuscite a rispondermi voi? Ultimamente sento dolore dietro all'alluce, credo terzo cuneiforme del piede sinistro cosa ne pensate?
Per il resto tutto ok, polpacci praticamente a posto tolto qualche volta sul destro un leggero indurimento.

Grazie di un vostro parere! :wink:
Avatar utente
Flex
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 661
Iscritto il: 29 mag 2013, 20:15
Località: Brescia

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da Flex » 16 ago 2013, 18:22

Ciao io sono alle prime uscite con delle scarpe di transizione da 200gr. e drop 7, finora ho fatto uscite di pochi km partendo da 2 poi 5, 6 e oggi quasi 9.
Sento lavorare proprio sotto il polpaccio come dici tu, non il tda ma un muscolo che va da sotto all'esterno del polpaccio.
Ah dietro all'alluce mi è venuta una vescichetta ma è già scoppiata quindi a posto :-)
3km 11'46" 05-06-2014 (NB 890)
5km 19'46" 05-06-2014 (NB 890)
10km 42'06" 26-08-2014 (NB MR00)
Cambio scarpe 06/07/2014
Avatar utente
dovedavide
Guru
Messaggi: 2572
Iscritto il: 28 gen 2011, 0:07
Località: Cheseaux [Svizzera]

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da dovedavide » 16 ago 2013, 23:46

Ciao Semper, io ti rispondo cosi i dolorini (finché rimangono dolorini) fanno parte della transizione, spetta te capire come risponde il tuo corpo.
Ottimo comunque "monitorare" i tempi di recupero proprio come fai, ti aiuta a capire qual'è il giusto equilibrio tra sforzo (distanza / carico); dolori (intensita); recupero. Cio ti permette di capire come e quando aggiungere uno step di adattamento.
Il che non toglie che una fase di stabilizzazione o addirittura un passo indietro puo anche essere saggio, dipende dall'equilibrio provato in base alla progressione della transizione, devi essere, in ogni caso, sempre onesto con il tuo fisico.

Poi non farti troppe menate, gli adattamenti non sono una malattia e una fase di evoluzione normale, finché la quantificazione dello stress non è superiore alla capacità di adattamento. (in un conferenza uno specialista citava l'esempio di uno che si era infortunato al ginocchio e gli era stato prescritto AINS e ghiaccio, dopo un' anno anche se non provava dolori, dopo ogni uscita applicava giacchio solo perché, nella sua mente, era la soluzione per risolvere evitare un'infortunio anche se ormai sono 12 mesi che non ci sono piu sintomi).

Procedi in modo molto prammatico e penso che sei sulla strada giusta, avanti cosi sempre all'ascolto.
Avatar utente
Semper79
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 627
Iscritto il: 27 mag 2011, 14:30
Località: Lizzola (BG)

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da Semper79 » 19 ago 2013, 9:06

Ciao Flex si quei dolori al polpaccio sono spariti quasi subito, dopo le prime uscite. :wink:

@dovedavide, si hai ragione, ma ora credo di dovermi fermare... :nonzo: il dolore che avevo al 3° cuneiforme si è spostato un pò più verso la metà del piede, se stendo il piede per allungarlo il dolore scompare, come rimetto il piede in posizione di "riposo" il dolorino ritorna...credo per colpa della corsa di sabato, poca roba, 2 km tirati, però su asfalto...alla sera sentivo fastidio è c'ho messo del ghiaccio, massaggiando il piede il dolore se ne va, ma poi ritorna al mattino...ora credo di stopparmi un pò per vedere come va... :afraid:

:salut:
Avatar utente
immax
Maratoneta
Messaggi: 397
Iscritto il: 5 giu 2012, 22:57
Località: Roma

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da immax » 19 ago 2013, 9:57

Flex ha scritto:Ciao io sono alle prime uscite con delle scarpe di transizione da 200gr. e drop 7, finora ho fatto uscite di pochi km partendo da 2 poi 5, 6 e oggi quasi 9.
Sento lavorare proprio sotto il polpaccio come dici tu, non il tda ma un muscolo che va da sotto all'esterno del polpaccio.
Ah dietro all'alluce mi è venuta una vescichetta ma è già scoppiata quindi a posto :-)
Potrebbe essere il soleo.
Io ho patito qualcosa di simile e, nel mio caso, dipendeva (e in parte ancora dipende) dal fatto che ero (sono) poco portato a stendere la gamba (la destra in particolare) in fase di spinta.
Alla fine questo porta alla contrattura.
Comunque con il tempo ho imparato a riconoscere i sintomi che poi portano al dolore vero e proprio e modificando la spinta durante la corsa non ho più avuto problemi (purtroppo però la cosa non mi riesce ancora in maniera automatica....)

Ciao!
Rispondi

Torna a “Natural Running”