Dolori da transizione?

Moderatori: fujiko, gambacorta, gian_dil

Avatar utente
LALOZZO
Guru
Messaggi: 2517
Iscritto il: 16 ott 2012, 13:33
Località: Samarate

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da LALOZZO » 18 ott 2013, 19:44

Si appoggi col tallone senza equivoci. Vuoi passare al minimalismo facendo prima la transizione con le free 4.0?
Avatar utente
oedem
Ultramaratoneta
Messaggi: 1908
Iscritto il: 28 giu 2011, 10:42

Re: R: Dolori da transizione?

Messaggio da oedem » 18 ott 2013, 22:56

Onestamente mi interessa innanzitutto imparare a poggiare di mesopiede. Il problema delle minimaliste è che sarebbe x me sempre una 'finta' perché uso un rialzo di 4mm nella scarpa destra per equilibrare una eterometria che mi ha causato un'infiammazione inserzionale del bicipite femorale sinistro, quindi non sarò mai realmente 'minimal'
10km: 20/05/18 45:26 Polimi Run
Mezza: 14/04/19 1:45:37 Lago Maggiore Half Marathon
Maratona: 28/10/2018 4:54:30 Venice Marathon
Avatar utente
Marcos
Top Runner
Messaggi: 8643
Iscritto il: 17 nov 2012, 13:53
Località: BG

Re: R: Dolori da transizione?

Messaggio da Marcos » 18 ott 2013, 23:08

Io ho trovato piuttosto utile il dvd del chi-running. Ci sono indicazioni sulla postura da tenere che a me sono servite molto.
PB
21k 1h22’25” (Brescia Half Marathon 10/03/19)
42k 3h04’42” (Maratona di Reggio Emilia 09/12/18)
Next: Rotterdam Marathon 07/04/19
Avatar utente
Seal
Mezzofondista
Messaggi: 118
Iscritto il: 2 gen 2012, 20:09

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da Seal » 6 gen 2014, 19:08

Con la transizione sono a buon punto, faccio una decina di km al giorno e i dolori ai polpacci stanno sparendo, stamattina mi son alzato dal letto ed ho camminato come un normale essere umano :mrgreen:
Ho notato una consistente differenza dalla classica corsa di tallone alla corsa sulle punte, con quest'ultima la falcata diviene più leggera ed elegante ma non è quello che mi ha colpito maggiormente....
Con il vecchio stile di corsa tornavo a casa stanco certo ma la stanchezza era tutta a livello cosce, adesso sento una stanchezza diversa.... è una stanchezza più "aerobica" e che coinvolge piedi e polpacci in primis ma sento che lavora tanto anche core braccia e spalle.. Insomma come se la stanchezza e la fatica venissero distribuite più uniformemente non so se riesco a spiegarmi.. capita anche a voi? Mi sembra che il corpo intero lavori meglio e più efficacemente, oppure è solo l'entusiasmo???? :mrgreen:
Capisci di essere un vero corridore quando hai più scarpe di una donna.
kappa2
Maratoneta
Messaggi: 284
Iscritto il: 6 gen 2014, 14:57

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da kappa2 » 7 gen 2014, 20:07

Con le NB mt00 avevo (al momento sono in pausa) grandi dolori muscolari ai polpacci in calando (e la cosa mi andava bene).

Con le mizuno cursoris mi è partita direttamente una tandinite, sono sempre drop 0 ma invece che affaticarmi il polpaccio mi han seccato il tendine.

Morale riprenderò con le NB, le Mizuno sono stati soldi mal spesi.
Avatar utente
ubald
Ultramaratoneta
Messaggi: 1729
Iscritto il: 24 ago 2012, 10:05
Località: Bari
Contatta:

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da ubald » 8 gen 2014, 10:14

sono molto secche è più alte le mizuno, per caso?
kappa2
Maratoneta
Messaggi: 284
Iscritto il: 6 gen 2014, 14:57

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da kappa2 » 8 gen 2014, 11:05

ubald ha scritto:sono molto secche è più alte le mizuno, per caso?

No!
Sono più morbide.
A drop 0 ma con un bel sostegno per il piede, insomma da corsa di mesopiede assoluto, ma ottime per le lunghe distanze (le ho prese per allungare i miei allenamenti e andar su strada).
La sensazione è che affatichino meno i polpacci e proteggano benissimo il piede, però tutta sta protezione evidentemente toglie "sensibilità" alla corsa e ne risente il tendine.
Voglio dire, con le mt00 se faccio qualche allungo mi si grippano i polpacci e mi devo fermare, con le mizuno non sento affaticamento, ma ciò mi porta infortunio al tendine d'achille.

Premetto che sono poco allenato, forse uno come voi che ha fatto un bell'adattamento le mette e vola, anche perchè sono leggere e ben fatte.
Avatar utente
ubald
Ultramaratoneta
Messaggi: 1729
Iscritto il: 24 ago 2012, 10:05
Località: Bari
Contatta:

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da ubald » 8 gen 2014, 11:50

Le drop 0 con un poco di struttura e molta morbidezza, che inibisce la sensibilità, come hai intuito, per me sono abbastanza problematiche per la salute dei tendini. Le NB mr00 affaticavano anche i miei muscoli, ma lasciavano i tendini in stato perfetto
Avatar utente
LALOZZO
Guru
Messaggi: 2517
Iscritto il: 16 ott 2012, 13:33
Località: Samarate

Re: R: Dolori da transizione?

Messaggio da LALOZZO » 21 gen 2014, 8:49

Ieri sera, dopo due settimane di stop quasi assoluto con solo tre uscite fatte nella seconda settimana ( virus intestinale), ho rimesso un po di km nelle gambe e i muscoli del polpaccio si sono indolenziti parecchio più di quanto fossi abituato.
I muscoli si sono irrigiditi tanto rispetto a quanto mi aspettassi in sole due settimane di fermo, tanto da rendere dura anche una seduta di corsa lenta.
Ho notato però che il dolore muscolare diminuisce nettamente effettuando gli allunghi a fine seduta.

Inviato dal mio GT-I9195 utilizzando Tapatalk
Avatar utente
ubald
Ultramaratoneta
Messaggi: 1729
Iscritto il: 24 ago 2012, 10:05
Località: Bari
Contatta:

Re: Dolori da transizione?

Messaggio da ubald » 21 gen 2014, 11:35

ovvio, gli allunghi servono a quello, hai fatto bene. Tieni conto che bastano 5-7 giorni per: chiusura parziale di alcuni capillari aperti; diminuzione di alcuni enzimi muscolari, perdita della corretta tensione muscolare e di un certo tono.
La prima seduta dopo due settimane dovrebbero essere non più di 30 minuti di lento, ma non seguendo il cronometro, poichè hai perso circa il 20% di forma, ma a sensazione (fiato facile). Poi giorno di stop e allunga le successive due uscite di 10 minuti l'una. I muscoli recupereranno così le loro prestazioni abituali al lento. Dopo circa una settimana e mezzo dalla ripresa, fai un pochino di velocità moderatamente, come un fartlek.

In altri termini non sono dolori da transizione, ;)
Rispondi

Torna a “Natural Running”