[MARZO] Quale allenamento Triathlon oggi?

Moderatori: franchino, runmarco, deuterio

Willow
Mezzofondista
Messaggi: 52
Iscritto il: 16 mar 2012, 10:58

Re: [MARZO] Quale allenamento Triathlon oggi?

Messaggio da Willow »

Ciao, in genere i cicli sono 3+3+3 + 1 sessione di palestra a settimana, in fase di carico. Per ora nel mesociclo ho una sessione di Endurance muscolare, una di forza + tecnica. ed una aerobica per disciplina. Però per ora sono nei mesocicli Base, dalla settimana prossima dovrei cominciare con la fase di Build, diviso in due mesocicli, ognuno di 3 settimane (2+1 scarico), il secondo da ripetere 2 volte. Ovviamente i carichi e i volumi aumentano, ma non sono ancora andato nel dettaglio a capire come (non ho ancora letto i capitoli).
In pratica decidi quale è la tua prima gara più importante della stagione, con l'idea che in una stagione non puoi fare più di 3 o 4 gare a priorità A (le altre sono a priorità B - quindi, con poco tapering - e C - in pratica degli allenamenti). Per me, è la gara dell'esordio, il 17 giugno.
A quel punto, conti a ritroso dalla gara 1 settimana di tapering, 2 settimane di Peak, due microcicli di Build da 3 settimane l'uno (3 settimane di Build 2 - da ripetere 2 volte - 3 di Build 1), preceduti dalla fase Base (3 microcicli, Base 1, Base 2 e Base 3, sempre da tre settimane ognuno, l'ultimo, il base 3, da ripetere 2 volte). In pratica, 23 settimane per preparare il tuo miglior triathlon, incrementando nei vari microcicli intensità e volume, ma soprattutto facendo crescere gli "angoli" e i "lati" del triangolo che rappresenta, secondo Friel, la tua preparazione nel triathlon, ovvero gli angoli: resistenza, forza e velocità, e i lati: resistenza muscolare, resistenza anaerobica e potenza.
Quindi per i libri, ovviamente, ti consiglio quelli di friel, "the triathlon Training Bible" e "your Best Triatlon", con cui mi sto trovando veramente bene (sono però anche gli unici che conosco) L'unica cosa è che devi cavartela con l'inglese, è molto scolastico e si capisce bene, ma non mi risulta che siano stati tradotti. So che sono valutati molto bene in giro.
Ho letto in realtà anche il libro di Martina Dogana, ma è solo una presentazione generale del triathlon, c'è un capitolo sul training ma molto generico con mi sembra 4 o 5 pagine di tabelle in tutto, senza spiegazioni particolarmente approfondite. Il libro di Friel che sto usando principalmente, Your Best Triathlon, è un intero tomo sulla pianificazione, la gestione e la reale effettuazione del training.
Se ci sono altri consigli su libri interessano anche a me.

Ps stamattina ho riprovato a correre, i due mesi quasi di inattività sulla corsa per influenza prima e contrattura poi con ricadute varie si sentono veramente tutti, però stamattina nonostante ho fatto solo una mezzoretta le sensazione non erano male, e soprattutto il polpaccio non ha dato segnali negativi... Speriamo di ripartire bene da questo fine settimana.
Stasera se mi riesce metto un'oretta la bici sui rulli domattina un'ora di nuoto e poi via in vacanza...

Torna a “Triathlon”