correre la maratona in 2he15

Moderatori: gambacorta, Doriano, fujiko, franchino

Rispondi
Taruk
Novellino
Messaggi: 21
Iscritto il: 16 apr 2011, 19:05
Località: tra veneto e friuli

Re: correre la maratona in 2he15

Messaggio da Taruk » 16 apr 2011, 21:00

Credo che prima di porti l'obiettivo di correre la maratona in 2h15' sia inevitabile che pensi di abbassare la mezza da 1h10' ad almeno 1h05'..
ma questo lo staff che ti segue lo saprà benissimo.. :asd2:
Taruk
Novellino
Messaggi: 21
Iscritto il: 16 apr 2011, 19:05
Località: tra veneto e friuli

Re: correre la maratona in 2he15

Messaggio da Taruk » 16 apr 2011, 21:04

gotti ha scritto:lo spero anch io...e poi magari un buon consiglio viene fuori da qualcuno che va piu piano..mai dire mai nella vita :mrgreen:
Disse Arrigo Sacchi: "Non mi risulta che per essere un buon fantino bisogna essere stati, prima, un cavallo”. :smoked: :smoked:
Avatar utente
crop74
Moderatore
Utente donatore
Messaggi: 10432
Iscritto il: 28 giu 2010, 14:52
Località: Berna, Svizzera

Re: correre la maratona in 2he15

Messaggio da crop74 » 16 apr 2011, 22:52

gotti ha scritto:lo spero anch io...e poi magari un buon consiglio viene fuori da qualcuno che va piu piano..mai dire mai nella vita :mrgreen:
Certo... IMHO il runner "esperto" è quello che sa programmarsi bene e sfruttare al meglio le proprie potenzialità...
Avatar utente
Runn1ng
Guru
Messaggi: 3157
Iscritto il: 11 feb 2010, 15:11
Località: Val Nure...

Re: correre la maratona in 2he15

Messaggio da Runn1ng » 17 apr 2011, 19:54

posso dire la mia ? Mi sbaglierò ma credo che per arrivare al tempo in oggetto (2.15) bisogna dedicare anima e corpo alla corsa, lasciando stare tutto il resto.....

questo è quello che penso adesso mi metto comodo e mi leggo il resto degli interventi :mrgreen: :salut:
La tua sconfitta arriva soltanto alla tua ultima gara...
Avatar utente
dario88
Ultramaratoneta
Messaggi: 1480
Iscritto il: 3 mag 2010, 9:03
Località: Milano
Contatta:

Re: correre la maratona in 2he15

Messaggio da dario88 » 18 apr 2011, 7:16

gotti ha scritto:grazie caro leonard... :money: :thumleft:
..
...
ciao dario..per correre in 2e 15..ovviamente dovrei lasciare un lavoro quello piu pesante e che mi porta via le 8 ore..e iniziare a doppiare gli allenamenti per arrivare in 2 anni a 200 km a settimana..e piano piano abbassare i tempi..questa spiegazione è abbastanza grossolana ma credo che renda l idea..
sempre senza infortunarsi,questo è chiaro..
se pensi che la corsa possa darti da vivere allora puoi anche pensare a lasciare un lavoro. Ma devi essere realista nelle tue valutazioni. Aumentando la corsa in due anni riusciresti a entrare in nazionale? e per quanto tempo potresti ancora resistere correndo da professionista? se la risposta è si e sei giovane allora ci puoi pensare.
Il piacere del sorpasso dell'avversario è un'ascesa paradisiaca, ci si libera dei peccati e si fugge dall'inferno delle retrovie.

http://corroconmestesso.blogspot.com/
Avatar utente
gotti
Novellino
Messaggi: 36
Iscritto il: 13 apr 2011, 14:01

Re: correre la maratona in 2he15

Messaggio da gotti » 18 apr 2011, 7:43

ciao dario si hai ragione non vivrei solo con la corsa anche se riuscissi a correre quel tempo...difatti non lascierei tutti i lavori ma solo uno..l altro diventerà fra un po un attivita in proprio che mi consentirebbe di gestirmi come voglio..
cosi potrei dedicarmi molto agli allenamenti e poi vedremo se e quanto riusciro a migliorare..quando avro 40 anni smettero o correro senza pormi dei traguardi..
ho degli amici keniani che vivono e corrono in italia che guadagnano anche 1800 euro almese senza avere uno sponsor..solo ingaggi e premi e a livello internazionale nessuno li conosce..ma fanno anche 60 gare l anno.
Avatar utente
giodo
Ultramaratoneta
Messaggi: 1708
Iscritto il: 10 ago 2010, 10:18

Re: correre la maratona in 2he15

Messaggio da giodo » 18 apr 2011, 7:58

gotti ha scritto:ho degli amici keniani che vivono e corrono in italia che guadagnano anche 1800 euro almese senza avere uno sponsor..solo ingaggi e premi e a livello internazionale nessuno li conosce..ma fanno anche 60 gare l anno.
stavo ragionando e pensavo proprio a questo; con i tuoi tempi, infortuni permettendo, puoi sicuramente correre e portare a casa un secondo "stipendiuccio";
da come scrivi sei molto convinto delle tue possibilità, sicuramente a ragion veduta; quindi, molla un lavoro e provaci!! Poi, se vali 1.08 nella mezza con un allenamento "amatoriale", sicuramente puoi correre sotto 1.06 con allenamento più specifico e il giusto recupero (che a certi livelli è più importante dell'allenamento in senso stretto);
ripeto, provaci!!! In bocca al lupo per il recupero :beer:
Avatar utente
POD4PASSION
Guru
Messaggi: 4030
Iscritto il: 29 ago 2007, 16:01
Località: GESSATE (MI)

Re: correre la maratona in 2he15

Messaggio da POD4PASSION » 18 apr 2011, 9:27

giodo ha scritto:
gotti ha scritto:ho degli amici keniani che vivono e corrono in italia che guadagnano anche 1800 euro almese senza avere uno sponsor..solo ingaggi e premi e a livello internazionale nessuno li conosce..ma fanno anche 60 gare l anno.
stavo ragionando e pensavo proprio a questo; con i tuoi tempi, infortuni permettendo, puoi sicuramente correre e portare a casa un secondo "stipendiuccio";
da come scrivi sei molto convinto delle tue possibilità, sicuramente a ragion veduta; quindi, molla un lavoro e provaci!! Poi, se vali 1.08 nella mezza con un allenamento "amatoriale", sicuramente puoi correre sotto 1.06 con allenamento più specifico e il giusto recupero (che a certi livelli è più importante dell'allenamento in senso stretto);
ripeto, provaci!!! In bocca al lupo per il recupero :beer:
Concordo!
Provaci e non avrai rimorsi in futuro :beer:

Buon recupero e speriamo di vederti presto nei primi posti delle classifiche :D
Cio che si ama non si possiede.
lentamente.....ma inesorabilmente
La verità null'altro è che il proprio punto di vista
Avatar utente
gotti
Novellino
Messaggi: 36
Iscritto il: 13 apr 2011, 14:01

Re: correre la maratona in 2he15

Messaggio da gotti » 18 apr 2011, 14:11

speriamo bene dai..grazie per la fiducia.. :thumleft:
Avatar utente
mrindy
Novellino
Messaggi: 37
Iscritto il: 8 apr 2010, 22:05

Re: correre la maratona in 2he15

Messaggio da mrindy » 18 apr 2011, 15:59

Caro Gotti, la tua domanda è interessante, il luogo dove l'hai postata decisamente non il più adatto :mrgreen: Chiaramente ne avrai parlato anche con chi ti segue che è un professionista di tutto rispetto, quindi i consigli del forum li saprai filtrare.
Ovviamente la scelta è influenzata da molti aspetti, quelli sportivi sono solo una parte. Devi valutare tu quanto conta il lavoro che dovresti lasciare, quali sono le persone cui devi rendere conto (se sei solo, hai una compagna, dei figli) e quanto avrai possibilità di ampliare il lavoro rimanente a fine "carriera" podistica.
Tornando agli aspetti sprotivi ti vorrei solo segnalare un aspetto (che sicuramente Rossi ti potrà confermare). Nel giudicare le possibilità di performance di un atleta è indispensabile valutare, tra le altre caratteristiche, la propensione al carico. Se tu ora ti alleni 70km/setttimana, non è detto che allenando 150km/sett, tu riesca a migliorare di molto le tue performance.
Anche se potenzialmente tu potessi reggere certi volumi (in una situazione ideale, con tempi di recupero e metodologie di recupero attivo adeguate) dovresti incrementare i carichi molto gradualmente. Per raggiungere l'apice in uno sport come la maratona ci possono volere oltre 10 anni di allenamenti intensi ininterroti ed azzeccati (cosa non sempre facile). Il problema principale è perciò rappresentato dall'età. A 20 anni i tuoi tempi potrebbero essere interessanti. A 30 rischi di aver perso il treno.
Ciò non toglie che tu possa provare ma stai sempre attento a mantenere una rete di salvataggio che ti permetta di non rimanere "a piedi" nel caso tu incorra in un infortuni serio o se le tue aspettative di miglioramento non fossero ripagate.
Di certo tutti noi abbiamo pensato quanto sarebbe bello fare della nostra pasione un lavoro ma potrai vedere la vita che fanno i tuoi amici keniani e renderti conto che, quando diventa effettivamente un lavoro, rimane un bel peso, non molto differente dal solito lavoro (poi dipende sempre da quanto ti piace il tuo lavoro).
Qui a Roma quelli che girano su tutte le garette per raccimolare ingaggi e premi sono principalmente Keniani e Nord Africani, che però, per essere sempre competitivi, riescono ad ottenere risultati molto al di sotto delle loro potenzialità. Gli Italiani di livello, essendo quasi tutti in gruppi sportivi militari, possono permettersi di centellinare le prestazioni e preparare al meglio gli appuntamenti che contano.
Devi ragionarci bene prima di scegliere, con il tuo tecnico e con i tuoi cari. Intanto complimenti per il gan motore che ti ritrovi :hail:
Rispondi

Torna a “Maratona in 3:00 o meno”