TCS New York City Marathon - 05/11/2017

Appuntamenti, esperienze, domande sulla più classica delle gare

Moderatori: franchino, deuterio, Mad Shark, runmarco

Bloccato
Avatar utente
mgaewsj
Ultramaratoneta
Messaggi: 1524
Iscritto il: 22 lug 2012, 11:09
Località: Pesaro

Re: TSC New York City Marathon - 05/11/2017

Messaggio da mgaewsj »

Foia ha scritto:
zeromaratone ha scritto:non saprei cosa dare a maratone con più saliscendi
Ad esempio quali? Vorrei saperlo, così cerco di evitarle :mrgreen:
confermo Boston,

e poi Collemar-athon!!! ma devi venire a farla assolutamente :mrgreen:

Six Stars Finisher :wink:
PB M55: 42K: 3.30.21 2015; 21K: 1.34.09 2016
PB M60 :nonno: : 42K: 3.32.42 2018; 21K: 1.39.07 2019
Avatar utente
emmepi
Mezzofondista
Messaggi: 129
Iscritto il: 31 dic 2015, 11:50
Località: Trieste

Re: TSC New York City Marathon - 05/11/2017

Messaggio da emmepi »

la mia opinione personale è che NYC Marathon sia più dura di Boston. Le ho corse entrambe l'anno scorso, quindi a parità di età :) ...Boston ha quella serie di tre salite di cui una lunga quasi 1 km poco dopo il 30° km, ma a NY le salite (salitelle) sono praticamente ininterrotte, tutta la corsa è un lungo e continuo saliscendi ... per me NY è la maratona più dura in assoluto...sempre restando su maratone normali e non gare particolari.
Enzomiky
Mezzofondista
Messaggi: 108
Iscritto il: 13 mar 2014, 15:57
Località: Cervignano del Friuli

Re: TSC New York City Marathon - 05/11/2017

Messaggio da Enzomiky »

PB:
5k 21.14 Cerv. Allenamento 29/01/17
10k 42.46 Cerv. Allenamento 29/01/17
21k 1.34.39 Mezza Palmanova 19/11/2017
25.2k 2.09.19 Sarnico Lovere Run 24/04/2016
30k 2.32.26 La 30 Trentina 24/09/2017
42k 3.48.06 Chicago 13/10/2019
Avatar utente
poco82
Top Runner
Messaggi: 5362
Iscritto il: 26 dic 2014, 22:27
Località: Crema

Re: TSC New York City Marathon - 05/11/2017

Messaggio da poco82 »

Anch'io pensavo che la ColleMarathon avesse più dislivello di NYC e invece pare che abbiano un dislivello positivo confrontabile :shock:
10k 41:45 Romano (BG) 25/08/2017
21k 1:29:44 Mezza Maratona sul Brembo 06/01/2017
42k 3:18:37 Crevalcore 06/01/2018
19 Maratone, 18 Mezze
SB 2019 3:39:45 Verona Marathon
Next: - Maratona di Ferrara
instagram
strava
facebook
Avatar utente
poco82
Top Runner
Messaggi: 5362
Iscritto il: 26 dic 2014, 22:27
Località: Crema

Re: TSC New York City Marathon - 05/11/2017

Messaggio da poco82 »

Bellissimo racconto Enzo! =D>
10k 41:45 Romano (BG) 25/08/2017
21k 1:29:44 Mezza Maratona sul Brembo 06/01/2017
42k 3:18:37 Crevalcore 06/01/2018
19 Maratone, 18 Mezze
SB 2019 3:39:45 Verona Marathon
Next: - Maratona di Ferrara
instagram
strava
facebook
Avatar utente
Supertramp
Guru
Messaggi: 2795
Iscritto il: 30 ago 2014, 15:31

Re: TSC New York City Marathon - 05/11/2017

Messaggio da Supertramp »

Grandissimo Enzo:un racconto emozionante!!
Siamo io e la strada.
It doesn't matter what it is, you have to have something to fight. Doesn't have to be a mountain, but it has to be something. And it isn't important whether you win or lose. Only that you keep fighting.
Enzomiky
Mezzofondista
Messaggi: 108
Iscritto il: 13 mar 2014, 15:57
Località: Cervignano del Friuli

Re: TSC New York City Marathon - 05/11/2017

Messaggio da Enzomiky »

Grazie poco82 e Supertramp
PB:
5k 21.14 Cerv. Allenamento 29/01/17
10k 42.46 Cerv. Allenamento 29/01/17
21k 1.34.39 Mezza Palmanova 19/11/2017
25.2k 2.09.19 Sarnico Lovere Run 24/04/2016
30k 2.32.26 La 30 Trentina 24/09/2017
42k 3.48.06 Chicago 13/10/2019
Avatar utente
SimoGila
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 743
Iscritto il: 26 apr 2017, 16:41
Località: Lago Ceresio (CO)

Re: TSC New York City Marathon - 05/11/2017

Messaggio da SimoGila »

Enzo, veramente un bellissimo racconto!

Anche per me, come per molti la Maratona di New York è stato un sogno posteggiato in un cassetto sin da bambino, ancora prima di sapere cosa siginificasse correre, c'era già il desiderio di correre questa Maratona, a volte veniva rievocato e assieme ad esso, a seguire il pensiero << chissà se mai ci riuscirò?!? >>

A Novembre dello scorso anno un gruppo di amici ha preso questa decisione ed ho preso la palla al balzo.
Oltre a correre la maratona, già di per se la visita di New York City era per me un sogno, quindi due piccioni con una fava.

Racconto ora le mie sensazioni ed emozioni vissute durante il percorso.
La giornata anche per me comincia alle 4:30, essendo a New York da mercoledì ho già nelle gambe oltre 60km ma mi sento bene e per nulla ansioso quindi va bene così.
Il Bus ci porta al Ferry che ci porta a Staten Island dove tra code per Bus, controlli, bagni chimici, incontri piacevoli e scambi di battute si arriva comodamente alle 10:10

Si parte con New York New York di Sinatra in sottofondo che porta allegria e mi permette di cominciare saltellando,
il primo miglio sul ponte è in salita e c'è così tanta gente (sarà il più lento in assoluto della mia gara), ascolto la mia testa ed evito di sorpassare,
mi godo sulla sinistra lo skyline di Manhatthan che nonostante la foschia è visibile, quindi mi prendo questo miglio come riscaldamento.
Comincia la discesa e lascio andare le gambe, non guardo il GPS anche perhè appena finito il ponte si entra a Brooklyn e comincia il delirio,
gente ovunque, musica, cartelli di incitamento più o meno bizzarri, bambini che chiedono il 5 ed io che in quel momento non sono più grande di loro (mi sento un bambino al luna park), continuo a cambiare direzione per salutarli e ricambiare il loro incitamento.
Dopo 10km un poliziotto mi grida <<10K YOU LOOK GREAT>> e io solo in quel momento mi rendo conto chè ho già percorso 10km,
guardo il GPS e mi rendo conto che sto andando giusto 15"/km più veloce del ritmo che mi ero preposto di tenere.... OOOPPPSSS !!!
Un leggero fastidio mi si presenta al polpaccio destro, simile al dolore che mi aveva tormentato ad Agosto (forse è una benedizione), mi impongo di rallentare un po', per 2km almeno convivo con i demoni (è troppo presto per gestire un dolore come quello), fortunatamente il fastidio lentamente mi abbandona e libero nella testa mi lascio nuovamente coinvolgere dal pubblico attorno a me.
Passo attraverso il Queens, come per Brooklyn, bellissima cornice di pubblico, arrivo alla mezza in 1h41m00s, 4minuti sotto il tempo programmato anche se consapevole di essere forse troppo veloce.
Raggiugo il famigerato ponte che porte a Manhatthan, finalmente un po' di silenzio!!!
E' il momento di cominciare ad usare la testa, i primi 25km sono andati e sto bene, non sono stanco ma non devo più sprecare energie inutilmente.
All'uscita dal ponte, l'ingresso a Manhatthan è veramente da pelle d'oca, un muro di persone che fanno il tifo ti si presenta davanti ed è un momento che difficilmente si può dimenticare, la curva mi porta sulla First Avenue, saranno oltre 6km diritti ma perennemente ondulati, mi piazzo sulla riga spartitraffico nel mezzo perché non voglio troppe distrazioni e mi impongo di essere il più costante possibile.
Arrivo al ponte che porta nel Bronx, la salita questa volta la sento ma ci sono ancora, rientriamo a Manhatthan e subito si incontra il cartello delle 20Miglia, ho ancora 4 minuti di vantaggio sull'obiettivo e sto per vivere i km che per me saranno i più duri, parafrasando Linus nella conferenza pregara del giorno precedente "Dal km 33 al km 38 quando si entra a Central Park si pagherebbe per avere un po' di silenzio", passeggio per una ventina di metri al rifornimento quando mancano circa 5km (sarà per me l'ultimo), per un paio di km rallento il ritmo anche di 30"/km raccogliendo le ultime energie fisiche e mentali quindi finalmente sono a Central Park e nonostante ci siano ancora 4km abbondanti inizio a crederci veramente... non sento più la stanchezza mentale, i pensieri iniziano a ripercorrere i sacrifici fatti per arrivare a quel punto (non solo quelli della Maratona),
ascolto nuovamente con piacere il pubblico che mi spinge verso il traguardo, osservo le facce dei runners al mio fianco, mi rendo conto che ne sto sorpassando molti di più di quanti non stiano sorpassando me e questo mi gasa ancor di più (l'ultimo km sarà per me tra i più veloci della gara), esco da Central Park per percorrere 800 metri che mi porteranno a Colombus Circle, qui ci sono addirittura degli spalti pieni di pubblico che accompagnano tutti noi fino all'arrivo, mancano solo 400 metri di saliscendi all'arrivo ma credetemi che quel saliscendi non si
coglie nemmeno tanto sono forti le emozioni che mi prendono mentre mi avvicino e attraverso il traguardo.

Un sogno realizzato, un giorno indimenticabile.

Un caro saluto ad Enzo, WhiteFox con moglie ed in generale a tutti i forumendoli che c'erano e anche se distanti hanno condiviso le emozioni.

Simone
Ultima modifica di SimoGila il 9 nov 2017, 9:08, modificato 1 volta in totale.
5km 21:24 (15/10/'17)
10km 43:22 (15/10/'17)
21km 1:31:59 (15/10/'17)
42km 3:23:40 (29/09/'19)
dpan
Maratoneta
Messaggi: 334
Iscritto il: 1 giu 2012, 9:21
Località: Torino

Re: TSC New York City Marathon - 05/11/2017

Messaggio da dpan »

Enzomiky ha scritto:Come promesso qui il mio racconto:

http://storiedicorsa.blogspot.it/2017/1 ... n.html?m=1
Grazie enzo per il tuo racconto. Spero un giorno in un viaggio turistico ed emozionale come il tuo....
Enzomiky
Mezzofondista
Messaggi: 108
Iscritto il: 13 mar 2014, 15:57
Località: Cervignano del Friuli

Re: TSC New York City Marathon - 05/11/2017

Messaggio da Enzomiky »

Simone belle emozioni, dpan volere è potere. Fissalo come obiettivo e lavoraci giorno dopo giorno, e poi quando sarà perchè se lo vuoi sarà, vivrai la più fantastica delle esperienze emotive.
PB:
5k 21.14 Cerv. Allenamento 29/01/17
10k 42.46 Cerv. Allenamento 29/01/17
21k 1.34.39 Mezza Palmanova 19/11/2017
25.2k 2.09.19 Sarnico Lovere Run 24/04/2016
30k 2.32.26 La 30 Trentina 24/09/2017
42k 3.48.06 Chicago 13/10/2019
Bloccato

Torna a “Maratona”