IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 11)

Esperienze, discussioni, consigli per abbattere i nostri limiti sui 42.195 m

Moderatori: franchino, Doriano, fujiko, gambacorta

Avatar utente
tafaz73
Guru
Messaggi: 3533
Iscritto il: 4 feb 2011, 14:55
Località: Brianza

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 11)

Messaggio da tafaz73 »

Marcos ha scritto:
20 dic 2019, 10:08

La butto lì. Non è che sei debole davanti e quindi hai un po' di scompenso sulla catena posteriore ?
Io proverei a fare un periodo di potenziamento (salite, trail ecc. a livello corsa e Core stability a livello statico) per vedere se essendo più forte muscolsarmente in generale ti giova.
Si, è una di quelle cose a cui ho pensato, visto che sono "poco muscolare". Infatti, sto cercando di fare parecchia salita e nei due mesi di stop facevo esercizi per il core.
La cosa che non mi spiego è come mai adesso (alla fine sono 10 anni che corro più o meno con continuità).
L'unica cosa che mi viene in mente è che negli ultimi due anni ho un po' modificato il mio modo di correre (passi più brevi, frequenze più alte)

Per intenderci,

Maratone 2017 (Milano Valencia) - Frequenza 173
Maratone 2018-2019 - Frequenza 180.

Boh.
Avatar utente
Marcos
Top Runner
Messaggi: 9080
Iscritto il: 17 nov 2012, 13:53
Località: BG

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 11)

Messaggio da Marcos »

JJruns ha scritto:
20 dic 2019, 10:08
Marcos, perché dici "per assurdo"? Io, nella mia beata ignoranza, lo davo per scontato, cioè ripetute utilissime, ma corse in salita ancor di più!
Perchè lo schema classico prevede che all'avvicinarsi alla gara (diciamo ultime 8 settimane) si smetta con le salite e i collinari e si facciano solo lavori in piano. Le salite e i collnari si fanno tanto in periodo di costruzione, poi sempre meno finoi a smettere nel periodo di rifinitura dove si fanno principalmente ripetute lunghe (oltre ovviamente a lunghi e medi).
Questo credo che sia uno schema valido per i pro, che completano la corsa con tanto lavoro di palestra, ecc. mentre per noi tapascioni che tendenzialmente corriamo e basta potrebbe non essere la cosa migliore.
Io ho provato sulla mia pelle e ho avuto grandi benefici, da capire se sia stato un caso e, ovviamente, non ho la controprova di cosa sarebbe successo seguendo lo schema classico.
PB
21k 1h22’25” (Brescia Half Marathon 10/03/19)
42k 2h58’46” (Maratona di Reggio Emilia 08/12/19)
Avatar utente
fujiko
Pink-Moderator
Messaggi: 21248
Iscritto il: 18 set 2014, 13:54
Località: Roma - Palermo

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 11)

Messaggio da fujiko »

Per noi, che appunto nella maggior parte dei casi non facciamo potenziamento a parte, lasciare una seduta di salite (mixando, sprint, cl ondulata ecc) a settimana o ogni 10gg secondo me è ottimale, magari evitando giusto 10gg prima della gara. Quando l'ho fatto, in gara avevo le gambe molto sul pezzo, senza soffrire il finale
Never trouble trouble till trouble troubles you, 'cause if you trouble trouble, you'll only double trouble and trouble others, too.
Avatar utente
dopaminoagonista
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 558
Iscritto il: 28 ott 2017, 16:13
Località: Bologna

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 11)

Messaggio da dopaminoagonista »

Junxrunx ha scritto:
20 dic 2019, 9:05
Ultimamente non l’ho più fatto dovendo preparare Valencia, ma c’è un bellissimo giro che salendo da casaglia va a Paderno - monte donato e poi si scende da siepelunga o da via dell’angelo custode. Da casa mia sono circa 21km. La domenica mattina non c’è neanche un gran traffico. Se vi va, per i bolognesi, una volta potremmo farlo insieme, al massimo io vi ribecco all’arrivo :mrgreen:
Magari! Sarebbe il mio sogno poter riprendere a fare giri del genere :( Al momento la mia priorità è riuscire a ritornare a correre..
Comunque sui colli bolognesi c'è solo l'imbarazzo della scelta, c'è anche il parco dei gessi per dirne una, in passato ci ho corso dei bei collinari (prevalentemente su sterrato).

Junxrunx non ci avevi promesso la tua tabella per Valencia? (può essere che me la sia persa io in mezzo ai vari post..)
Avatar utente
dopaminoagonista
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 558
Iscritto il: 28 ott 2017, 16:13
Località: Bologna

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 11)

Messaggio da dopaminoagonista »

Muttley_76 ha scritto:
19 dic 2019, 18:06
Mi sembra che questa nuova preparazione con molti km e ritmi abbastanza lenti mi stia facendo perdere la capacità di spingere forte salendo con il cuore (mi sarei aspettato di raggiungere 170-175 bpm), è come se facessi meno fatica ad andare ad un ritmo relativamente tranquillo ma più fatica ad andare forte, come se il mio motore avesse una cilindrata più alta ma un limitatore di giri più basso.
Anche a me è successa esattamente la stessa cosa durante la preparazione per la mia prima maratona dopo anni di gare più corte. A parità di ritmo i battiti erano calati notevolmente ma anche spingendo non riuscivo più a farli salire fino al 100% FC. Penso che sia una cosa normale e che sia giusto così. Vedrai che dopo il 35°Km salgono di nuovo, anche se non più come prima.

tafaz73 ha scritto:
20 dic 2019, 11:00
Marcos ha scritto:
20 dic 2019, 10:08

La butto lì. Non è che sei debole davanti e quindi hai un po' di scompenso sulla catena posteriore ?
Io proverei a fare un periodo di potenziamento (salite, trail ecc. a livello corsa e Core stability a livello statico) per vedere se essendo più forte muscolsarmente in generale ti giova.
Si, è una di quelle cose a cui ho pensato, visto che sono "poco muscolare". Infatti, sto cercando di fare parecchia salita e nei due mesi di stop facevo esercizi per il core.
Io all'inizio dell'anno ho avuto problemi simili alla gamba sinistra, anca gluteo e bicipiti femorali. L'anno scorso invece ho avuto una forte pubalgia agli adduttori e agli addominali bassi.
In tutti i casi il fisioterapista mi ha messo sotto di brutto con lavori di potenziamento muscolare, all'inizio in isometrica per non sentire dolore. Sicuramente è la strada più faticosa, ma devo dire che ha sempre funzionato.
Avatar utente
Utente donatore
JJruns
Guru
Messaggi: 2127
Iscritto il: 21 lug 2017, 9:43
Località: Verona

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 11)

Messaggio da JJruns »

Marcos ha scritto:
20 dic 2019, 11:16
JJruns ha scritto:
20 dic 2019, 10:08
Marcos, perché dici "per assurdo"? Io, nella mia beata ignoranza, lo davo per scontato, cioè ripetute utilissime, ma corse in salita ancor di più!
Perchè lo schema classico prevede che all'avvicinarsi alla gara (diciamo ultime 8 settimane) si smetta con le salite .....
Ah ok, in quel senso, capisco... Sempre i miei 2 ignorantissimi cents, scommetterei che correre salite anche all'approssimarsi di una gara in piano faccia comunque bene, avrei solo l'avvertenza di: 1) non esagerare con le pendenze 2) attenzione alle discese. I miei TdA hanno sofferto un bel po' post uscite con dislivello dell'estate scorsa in Sardegna.
A modo tuo, andrai, a modo tuo
Camminerai e cadrai, ti alzerai
Sempre a modo tuo
Avatar utente
maarco72
Top Runner
Messaggi: 9295
Iscritto il: 5 gen 2013, 10:59
Località: rho(mi)

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 11)

Messaggio da maarco72 »

Io per abitudine faccio due volte all'anno un periodo di ''forza'', con salite...quella che definisco costruzione.poi dei collinari ogni tanto li faccio..sotto gara no.
Ma penso sia da valutare molto le caratteristiche,chi potrebbe averne bisogno e chi no.di sicuro dal mio punto di vista due volte all'anno questo richiamo di forza va fatto(si potrebbe fare anche in palestra ma più difficile per un tapascione come noi)
:beer: :beer: :batman:
Avatar utente
Utente donatore
Junxrunx
Aspirante Ultramaratoneta
Messaggi: 801
Iscritto il: 16 ott 2014, 14:03
Località: Cesena

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 11)

Messaggio da Junxrunx »

dopaminoagonista ha scritto:
20 dic 2019, 11:21

Junxrunx non ci avevi promesso la tua tabella per Valencia? (può essere che me la sia persa io in mezzo ai vari post..)
Hai ragione ma devo trovare il tempo di convertirla dal cartaceo :mrgreen:
Durante le ferie dovrei farcela 8)

Intanto mi avete fatto venire voglia di collinari e stamattina che ero libero me ne sono subito sparato uno, con anche qualche tratto trail! Che fatica dopo mesi di piattume! Ma che bello!
“together we could break this trap
we’ll run till we drop
baby we’ll never go back” (B.S.)

10km 37:27 / 2018
21km 1:21:27 / Roma Ostia 2019
42km 2:55:04 / Valencia 2019
Muttley_76
Ultramaratoneta
Messaggi: 1223
Iscritto il: 5 apr 2017, 3:12

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 11)

Messaggio da Muttley_76 »

Per me che vengo dalla bici il collinare è molto affascinante, ma correndo non li ho mai fatti per paura di infortuni alla schiena in discesa, sento che correndo in discesa la mia ernia lombare soffre di più.
Certo che abitando ai piedi dei colli Bolognesi avrei di che sbizzarrirmi...

Oggi in uno slancio di ottimismo mi sono iscritto alla maratona di Bologna, sperando di arrivarci intero!
Oggi gambe ok dopo le ripetute in salita di ieri, fatti 75’ di CL (4’39” e 134 bpm di media).
PB 10 km: 34m22s Macerata 26/05/19
PB mezza: 1h18m33s San Benedetto 24/03/19
PB maratona: 2h48m36s Padova 28/04/19
Avatar utente
Hat
Guru
Messaggi: 2433
Iscritto il: 29 apr 2015, 1:34

Re: IL MIO ALLENAMENTO PER i 42 km (Thread ufficiale 11)

Messaggio da Hat »

@Marcos Come avevo già scritto nella mia piccola esperienza, sono estremamente convinto che le salite siano da implementare costantemente nella preparazione, in salse diverse a seconda della vicinanza con la gara....sono una persona con una componente di forza molto molto debole, ogni volta che ho tralasciato le salite per impiegare quel tempo in altre sessioni, poi l'ho ripagata finendo sempre peggio del previsto. Anche tralasciando l'esperienza a Firenze di poco fa, è una cosa per me valida anche nei 21km ----> niente salite? nel finale calo nel 90% delle gare, dai 10 ai 42km. Questo vale per me eh.
Quando facevo triathlon e mettevo del buon dislivello in bici con allenamenti di forza a sgranare rapporti poi grazie alle sole ripetute riuscivo a mixare le due componenti, ora devo infilare qualche salita per forza....che siano ponti, cavalcavia, scalinate, in pianura mi adeguo a quel che trovo :mrgreen:
Però non in palestra, perchè la odio :mrgreen: preferisco scoppiare prima dell'arrivo che mettermi a fare squat
Diavolo rosso, dimentica la strada...
All-Time PB:
42km-> 2:54:07 White Marble Marathon 2020
21km-> 1:21:11 Demie Marathon Signa 2018
10km-> 36:27 Stranotturna Agliana 2019

Torna a “Maratona - Allenamento”